Home Recensioni aziendali Puma Energy attinge al settore energetico del Sud Africa

Puma Energy attinge al settore energetico del Sud Africa

Gruppo energetico globale, Puma Energy ha ufficialmente avviato le operazioni in Sudafrica con una mossa aggressiva per colmare il crescente divario di mercato per i carburanti più puliti in Sudafrica.

Puma Energy è associata alla multinazionale del commercio di materie prime e della logistica Trafigura e da allora ha investito circa $ 150 milioni per sviluppare capacità di stoccaggio, logistica e vendita al dettaglio sia a livello nazionale che in Mozambico.

Nel recente passato il settore energetico del Sudafrica ha registrato un forte aumento della domanda interna di raffinazione, che è ben oltre la capacità di approvvigionamento del settore. Ciò è stato tuttavia apprezzato da Puma Energy, che ha continuato a guadagnare rilevanza regionale.

Gli investimenti di Puma Energy hanno fatto parte di una più ampia spinta di investimento in tutto il continente che ha coinvolto oltre $ 2 miliardi da 2002. Il gruppo energetico di 2010 ha acquisito le operazioni a valle di BP in Namibia, Botswana, Zambia, Malawi e Tanzania per $ 296 milioni. In 2011, ha acquistato le attività di marketing del carburante di Chevron in Namibia.

Puma ha successivamente aperto un terminal a Matola, in Mozambico, comprendente carri armati 11 per soddisfare la domanda sudafricana. Sarà anche l'unico inquilino della struttura Island View Storage di 46 da milioni di litri, attualmente in costruzione a Richards Bay, a KwaZulu-Natal.

Il gruppo energetico ha anche effettuato diverse acquisizioni in 2015 tra cui Brent Oil e Drakensberg Oil nel tentativo di espandere la propria presenza industriale, commerciale e al dettaglio in KwaZulu- Natal Gauteng, Mpumalanga, Western Cape e Limpopo. Ciò ha visto 70 dei suoi siti di vendita al dettaglio 130 rinominati come stazioni Puma Energy in centri come Cape Town, Durban e Nelspruit.

Secondo il COO della società Christophe Zyde, le fonti interne di approvvigionamento di carburante vengono sempre più integrate con le importazioni.
La società attualmente importa prodotti diesel a basso contenuto di zolfo dalla fonte in Medio Oriente. Sta anche importando vari tipi di benzina, benzina per aviazione e bitume. Puma Energy intende aumentare la propria quota di questo mercato nel tempo.

“Puma Energy è attualmente il più grande fornitore indipendente nel paese. La nostra crescita può essere dimostrata dal fatto che il business sudafricano impiega attualmente persone 115, questo nonostante il fatto che la prima assunzione sia avvenuta solo a gennaio 2015 ”, afferma Zyde.

La società ora ha una solida piattaforma da cui può continuare a crescere organicamente. Prevede tuttavia di rivedere continuamente le acquisizioni che aiutano i loro piani strategici verso una presenza nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome