CasaRecensioni aziendalimbk Maschinenbau GmbH 60 anni di saldatrici e sistemi

mbk Maschinenbau GmbH 60 anni di saldatrici e sistemi

Nel 1961, Georg Pfender, che lavorava come montatore in fabbrica presso Rinninger, un produttore di calcestruzzo locale, decise di aprire la propria piccola officina di tornitura meccanica, inizialmente da un garage a casa sua. Esattamente 60 anni fa, questo operoso artigiano di Allgäu, in Germania, iniziò a tornire componenti per aziende della zona circostante. Ciò che era iniziato in piccolo ha presto preso slancio e sempre più aziende hanno iniziato a fidarsi della qualità e dell'inventiva di Pfender. Comprò un appezzamento di terreno da un contadino e vi eresse una sala. In questo sito, produceva principalmente strutture saldate, macchine e altre attrezzature. Alla fine degli anni '60 l'azienda cambia nome in Georg Pfender Maschinenbau.

Uno sviluppo parallelo che ha avuto luogo in quel momento ha segnato una pietra miliare per l'azienda. I tubi in cemento armato sono arrivati ​​sul mercato negli anni '1960. Sebbene esistessero già macchine per la produzione dei rinforzi, erano ancora piuttosto complesse e costose. Questo ha motivato Rinninger, il produttore di calcestruzzo, a commissionare a Georg Pfender Maschinenbau la costruzione di una macchina del genere. Di conseguenza, è stata costruita la prima saldatrice per armature di Pfender, che è diventata un pioniere per i decenni successivi.

Il nome Pfender divenne sempre più noto, anche oltre i confini della Germania. La piccola impresa artigianale dell'Algovia si era improvvisamente trasformata in un'azienda attiva a livello internazionale. Dopo che le prime saldatrici furono vendute in tutta Europa all'inizio degli anni '1970, nel 1981 fu compiuto un altro passo significativo nella storia dell'azienda. La prima macchina lasciò la regione dell'Allgäu per gli Stati Uniti, aprendo la strada per un futuro di successo all'estero. Un ulteriore cambio di nome seguì nella saggia previsione che ci potessero essere difficoltà con la pronuncia del nome Pfender. Georg Pfender Maschinenbau è diventato oggi mbk Maschinenbau. Georg Pfender non avrebbe mai immaginato che questa abbreviazione sarebbe diventata un giorno sinonimo di saldatrici a gabbia negli Stati Uniti.

Man mano che il portafoglio di prodotti cresceva, aumentava anche lo spazio necessario per la produzione. La successiva mossa dell'azienda ha portato mbk nella sede attuale. Coraggio, diligenza e inventiva: queste tre qualità sono essenziali per costruire un'azienda del genere. E anche Albert Pfender, che nel 1985 seguì le impressionanti orme del padre, possedeva queste tre qualità. Per un quarto di secolo, questo maestro ingegnere meccanico ha guidato mbk alla sua seconda generazione. Ha investito tutto il suo tempo, le sue energie e tutto il suo cuore e la sua anima nell'espansione continua dell'azienda, nello sviluppo continuo dei suoi sistemi e macchine e nell'ottimizzazione della qualità del prodotto e del servizio.

Nel 2011, suo figlio, Mario Pfender, è entrato a far parte del team dirigenziale e, da tecnico meccatronico qualificato con studi in ingegneria industriale, ha portato con sé quel qualcosa che avrebbe portato ancora una volta mbk a un livello superiore: il giusto mix di comprensione tecnica e imprenditoriale , rispetto per il passato ma passione per non stare fermi, ma per guardare sempre avanti al futuro. È imperativo reinventarsi costantemente e ottimizzare ulteriormente i processi per sopravvivere in un mercato che diventa sempre più complesso.

Qualità „Made in Germany“

Oggi, 10 anni dopo che la terza generazione ha preso il timone, mbk può vantare 60 anni di storia dell'azienda. L'azienda ha ora filiali negli Stati Uniti e in Russia e impiega circa 100 persone. Più di 1,200 macchine sono state installate in oltre 60 paesi.

mbk offre ai propri clienti la qualità “Made in Germany”, assicurata da personale specializzato qualificato, da un reparto di progettazione e sviluppo all'avanguardia e secondo gli standard più recenti, da un parco macchine di ultima generazione e, non da ultimo , dalla certificazione ISO 9001.

Mentre Georg Pfender inizialmente disegnava i progetti per le sue costruzioni su un banco da lavoro con il gesso, oggi i processi strategicamente pensati e il controllo di gestione sono all'ordine del giorno. E così, grazie a finezza tecnica, competenza, anni di esperienza e standard di qualità molto elevati, mbk si è trasformata da piccola impresa artigianale nella regione dell'Algovia in un'azienda industriale strutturata e, soprattutto, in uno dei principali produttori di saldatura macchine e sistemi per l'industria delle costruzioni e del calcestruzzo.

Attualmente in agenda: automazione

Oltre alle saldatrici per la produzione di armature per tubi in calcestruzzo, il portafoglio prodotti di mbk è stato continuamente integrato nel tempo da un'ampia gamma di saldatrici a gabbia per la produzione di pali trivellati e perforati, saldatrici per tralicci e reti, nonché sistemi di raddrizzatura e taglio del filo, insieme a un'ampia selezione di accessori coordinati. E più recentemente: soluzioni di automazione personalizzabili individualmente con prestazioni molto elevate ma con requisiti di manodopera ridotti, dai semplici accessori di automazione fino alle linee di produzione completamente automatizzate.

L'ottimizzazione è una massima che determina la routine quotidiana di produzione di molte aziende industriali. Ed è proprio a questa esigenza che mbk risponde con le sue ultime soluzioni dotate di sistemi di controllo macchina all'avanguardia insieme a telemanutenzione e software all'avanguardia. Anche questo sarà un altro passo verso un futuro di successo.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome