Home Recensioni aziendali La tecnologia Hydraform aiuta gli ugandesi sfollati dalla frana a ricostruire le loro vite

La tecnologia Hydraform aiuta gli ugandesi sfollati dalla frana a ricostruire le loro vite

Nel 2010, una frana nelle zone rurali di Bududa nell'Uganda orientale ha provocato lo sfollamento di circa 2000 persone, dopo di che il governo ha deciso di trasferire i sopravvissuti in aree in cui l'accesso agli aiuti umanitari, ai servizi sanitari e alle strutture educative sarebbe facile.

In risposta a questa tragedia, l'Ufficio del Primo Ministro del governo dell'Uganda ha incaricato Hydraform International di costruire 60 case a basso costo con il coinvolgimento della comunità di Kiryandongo, dove sono stati sistemati alcuni sfollati.

Il progetto Bududa, che è stato implementato nell'arco di 11 mesi da dicembre 2014 a novembre 2015, è un esempio della strategia poliedrica del governo dell'Uganda sulla consegna degli alloggi. La direttiva del progetto non era solo quella di fornire case a basso costo, ma di farlo in modo da potenziare la comunità attraverso lo sviluppo delle competenze e la partecipazione locale.

Nazlie Dickson, direttore delle vendite e del marketing di Hydraform, afferma che "la direttiva del governo dell'Uganda di consegnare queste case a basso costo con un'enfasi anche sulla costruzione della comunità, ha significato che Hydraform si adattava perfettamente a questo progetto.

Il sistema di costruzione Hydraform, insieme alla formazione che offriamo, può essere utilizzato per costruire tutti i tipi di progetti, ma questo progetto evidenzia che è particolarmente adatto a potenziare le comunità rurali con un senso di proprietà della propria casa nonché con competenze che hanno un impatto economico a lungo termine. "

 Costruire una comunità

Sono stati portati sul posto macchinari Hydraform, dove è stato insegnato alla comunità sia a utilizzare il sistema di edifici ad incastro Hydraform sia a costruire con il prodotto finale. Commenti Dickson, “Il sistema Hydraform, che comprende sia la produzione di blocchi che la costruzione, vanta un elevato rapporto (oltre il 60%) di valore aggiunto rispetto all'esborso totale lordo. Ciò significa che un'alta percentuale dell'esborso lordo per il progetto era disponibile per pagare salari - un doppio vantaggio per la comunità ".

Furono istituiti tre mini blocchi e fu costruito un ufficio del sito. La produzione di blocchi è stata infine aumentata fino a 9000 al giorno. Ciò è stato reso possibile con turni extra e una fornitura costante di tutti i materiali e gli input necessari, come murram, strumenti, acqua (fornita tramite una nave cisterna), cemento (230 sacchi al giorno), tutti messi in atto per soddisfare il fabbisogno giornaliero di produzione.

Hydraform ha costruito 60 latrine a pozzo a singola postazione e ogni casa ha installato un sistema di raccolta dell'acqua piovana da 1000 litri. L'ufficio del sito è attualmente utilizzato come centro comunitario ora che il progetto è terminato.

Avere un impatto

Facendo uso del sistema Hydraform, il progetto Bududa ha visto un gran numero di impatti positivi che sono sorti non solo una volta completato il progetto, ma durante la sua costruzione.

All'avvio della costruzione del progetto Bududa, sono diventate disponibili opportunità di lavoro qualificate nella linea di lavori di costruzione, funzionamento delle attrezzature, impianti idraulici e carpenteria, creando opportunità di lavoro per le persone che vivono nella zona e grande motivazione per le persone non qualificate nella costruzione e professioni correlate a prendere un interessare e imparare un mestiere. Le donne del posto hanno anche guadagnato denaro portando acqua sul posto e aiutando a rifornire i lavoratori con il pranzo.

Inoltre, il progetto Bududa si basava anche su servizi e prodotti acquistati localmente. I materiali da costruzione, il lavoro e il trasporto di merci dalla fonte al sito sono stati forniti dalle persone nella comunità il più possibile. Alcuni prodotti sono stati acquistati direttamente dai produttori, ma oltre il 65% di essi è stato acquistato da aziende locali.

L'infrastruttura fornita al progetto, come strade, risanamento dei pozzi e altre vie di accesso, ha posto le basi per una migliore accessibilità per i camion durante le stagioni del raccolto, rendendo l'agricoltura nell'area meno impegnativa e più produttiva.

Costruire un'economia locale

Una conseguenza duratura del progetto Bududa fu che gli operai edili, che abitavano generalmente vicino al sito, avrebbero speso una parte considerevole dei loro salari nella comunità locale, a beneficio quindi delle imprese locali, che a loro volta potevano impiegare più persone nell'area e acquistare più azioni da altre preoccupazioni locali.

Inoltre, il coinvolgimento dei residenti nella costruzione delle loro case ha instillato in loro un senso di orgoglio nel luogo in cui vivono. Ciò, a sua volta, si estenderà al senso di responsabilità di prendersi cura delle proprie case e di impegnarsi in attività economiche, come l'acquisto di beni e servizi, per completarle. Queste iniziative avviate da sé, come l'abbellimento del paesaggio o le estensioni, incoraggiano gli altri membri della comunità a fare lo stesso, dando vita a una comunità elevata, stabilità sociale e persino una riduzione del crimine.

Il progetto abitativo di Bududa è un'iniziativa del governo che ha offerto qualcosa in più delle abitazioni. L'impatto economico del progetto è andato oltre le fasi finali della costruzione e si prevede che abbia un impatto economico reale sui suoi beneficiari nel lontano futuro. “Sono iniziative come questa a trovare un accordo con Hydraform, perché l'intenzione del governo dell'Uganda di consegnare qualcosa di più della semplice casa è ben allineata con i nostri valori intrinseci. Il sistema di costruzione Hydraform si basa sulla formazione, lo sviluppo delle competenze e sulla costruzione di lasciti localizzati. Insieme al governo dell'Uganda, il popolo di Bududa, che ha preso provvedimenti per invertire il proprio dislocamento, abbiamo contribuito a costruire un progetto a servizio della sua gente, che ripagherà negli anni a venire ", conclude Dickson.

 Informazioni su Hydraform
HYDRAFORM ha dedicato più di 25 anni di esperienza nelle tecnologie di costruzione alternative allo sviluppo del sistema di edifici ad incastro Hydraform. Attraverso la continua ricerca e sviluppo con le principali istituzioni, la società ha sviluppato un blocco ad incastro a secco, eliminando l'uso della malta nel 70% della struttura dell'edificio senza la necessità di colonne in cemento o acciaio - risparmiando denaro e offrendo una qualità eccezionale.

Contatto Hydraform:
Nazlie Dickson
Sales & Marketing Director
Tel: +27 (0) 11 913
E-mail: [email protected]
Web: www.hydraform.com

Contatto per i media:
Bridgette Macheke
MoonDawn Media e comunicazioni
Cellulare: +27 (0) 73 400
E-mail: [email protected]

La tecnologia Hydraform aiuta gli ugandesi sfollati dalla frana a ricostruire le loro vite

COMMENTO 1

  1. iam in kenya ho bisogno di acquistare hydraform. Ho anche bisogno di una descrizione completa di come funziona in un luogo senza elettricità e il suo prezzo risponde gentilmente

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome