CasaNewsAggiornamenti del progetto Nigeria-Marocco Gas Pipeline (NMGP).

Aggiornamenti del progetto Nigeria-Marocco Gas Pipeline (NMGP).

Durante un recente incontro con il Federal Executive Council (FEC), che è sotto la presidenza nigeriana, il ministero nigeriano delle risorse petrolifere ha presentato tre promemoria, una delle quali riguardava il progetto Nigeria-Marocco Gas Pipeline ("NMGP"). Al termine della riunione, il consiglio ha consentito a NNPC Ltd di firmare un memorandum d'intesa con l'ECOWAS per l'attuazione del progetto.

Timipre Sylva, ministro di Stato per le risorse petrolifere, ha informato i funzionari della State House della decisione a seguito della riunione della FEC recentemente tenutasi al Palazzo Presidenziale di Abuja, guidata dal vicepresidente Yemi Osinbajo.

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Leggi anche: Aggiornamenti del progetto Nigeria-Marocco Gas Pipeline (NMGP).

Ha rivelato che il progetto del gasdotto Nigeria-Marocco era ancora nelle prime fasi della progettazione ingegneristica, dopodiché sarebbe stato determinato il costo stimato del progetto. Secondo lui, il gasdotto fornirà gas nigeriano a 15 paesi dell'Africa occidentale, fino al Marocco e poi alla Spagna e all'Europa attraverso il Regno.

Panoramica del progetto Nigeria-Marocco Gas Pipeline ("NMGP").

Il gasdotto Nigeria-Marocco ("NMGP") è un nuovo gasdotto regionale onshore e offshore che ha lo scopo di fornire risorse di gas naturale della Nigeria a 13 paesi dell'Africa occidentale e settentrionale come continuazione dell'attuale Gasdotto dell'Africa occidentale ("WAGP") tra Nigeria, Benin, Togo e Ghana.

Leggi anche: Cronologia del progetto del gasdotto Ajaokuta-Kaduna-Kano (AKK) e tutto ciò che devi sapere

Partendo dalla Nigeria, il NMGP, lungo 5,660 chilometri, attraverserà Benin, Togo, Ghana, Costa d'Avorio, Liberia, Sierra Leone, Guinea, Guinea-Bissau, Gambia, Senegal e Mauritania, per finire a Tangeri, porto marocchino sulla lo Stretto di Gibilterra, con una possibile estensione in Europa attraverso la Spagna.

Si stima che il progetto del gasdotto Nigeria-Marocco costerà 25 miliardi di dollari e sarà completato in più fasi nell'arco di 25 anni.

Gas nigeriano: un'opportunità che svanisce? - Ingegneria a basso tenore di carbonio

Il progetto è in linea con il “Decade of Gas Master Plan” che Nigeria's Il presidente Muhammadu Buhari lanciato nel 2020. Il piano generale mira a rafforzare la produzione e le esportazioni di gas della Nigeria.

Da parte marocchina, questo progetto emblematico fa parte della cooperazione Sud-Sud sostenuta da Re Mohammed VI. Si prevede che creerà un mercato energetico regionale competitivo e andrà a beneficio di tutte le persone, i paesi e le loro economie dell'Africa occidentale.

Segnalato in precedenza 

2016

Il progetto del gasdotto Nigeria-Marocco è stato proposto nel dicembre 2016 a seguito della firma di un accordo tra il Nigerian National Petroleum Corporation (NNPC) e il marocchino Office National des Hydrocarbures et des Mines (ONHYM) ovvero l'Ufficio nazionale degli idrocarburi e delle miniere.

2017

Ad agosto, NNPC e ONHYM hanno iniziato a condurre uno studio di fattibilità per il progetto.

2019

L'ambito della Fase 1 del Front End Engineering and Design (FEED) del gasdotto Nigeria Marocco (NMGP) dovrebbe essere completato entro la fine del primo trimestre del 2019. Questo è secondo il Ministro di Stato per le risorse petrolifere Dr. Ibe Kachikwu.
Parlando durante il Nigeria International Petroleum Summit (NIPS) che si tiene ad Abuja, il ministro ha affermato che il NMGP progettato per essere lungo 5,660 km, ridurrà il gas flaring in Nigeria e incoraggerà la diversificazione delle risorse energetiche nel paese.
“Questo gasdotto aiuterà nell'industrializzazione di questi paesi. Soddisferà anche le esigenze dei consumatori per il riscaldamento e altri usi. Vediamo il gas come un carburante per portare l'Africa al livello successivo. Nuove scoperte di gas sono state registrate al largo di Senegal, Mauritania, Mozambico e sono in varie fasi di sviluppo ", ha affermato il dott. Ibe Kachikwu.Leggi anche: Uganda e Tanzania firmano un accordo per l'oleodotto US $ 3.5bn

Progetto gasdotto Nigeria-Marocco

I due paesi avevano firmato a giugno accordi per un gasdotto regionale che vedrà la Nigeria fornire gas ai paesi della sub-regione dell'Africa occidentale che si estendono al Marocco e all'Europa.

FEED è l'ingegneria di base che viene dopo il progetto concettuale o lo studio di fattibilità. Lo studio di fattibilità del gasdotto che attraverserà almeno 15 paesi dell'Africa occidentale e collegherà il gasdotto europeo esistente è stato concluso ed è attualmente in corso lo studio di ottimizzazione del greenfield pre-FID (decisione di investimento finale).

Inoltre, la Organizzazione africana dei produttori di petrolio (APPO) sta cercando di mobilitare circa 2 miliardi di dollari di risorse per finanziare aree critiche di collaborazione infrastrutturale in Africa. L'APPO, composta da 18 paesi produttori di petrolio membri, rappresenta quasi il 95% della produzione petrolifera africana e almeno il 13% della produzione mondiale.

2020

A marzo, l'engineering & design del front-end è entrato nella seconda fase.

Feb 2021

Impegno per la costruzione del gasdotto Nigeria-Marocco

Il Marocco concorda un gasdotto sud-sud con la Nigeria | Atalayar - Las claves del mundo en tus manos

Il gabinetto reale del Marocco ha rivelato che il re Mohammed VI e Muhammadu Buhari, il presidente della Repubblica della Nigeria, hanno recentemente affermato il loro impegno per la costruzione del gasdotto Nigeria-Marocco.

Il gasdotto Nigeria-Marocco è stato concepito nel dicembre 2016 attraverso un accordo tra il Nigerian National Petroleum Corporation (NNPC) e Ufficio marocchino National des Hydrocarbures et des Mines (National Board of Hydrocarbons and Mines) (ONHYM).

Il gasdotto collegherà il gas nigeriano a tutti i paesi costieri della regione dell'Africa occidentale, ad esempio Benin, Togo, Ghana, Costa d'Avorio, Liberia, Sierra Leone, Guinea, Guinea-Bissau, Gambia, Senegal e Mauritania, e terminerà a Tangeri, Marocco, una distanza di circa 5,660 chilometri.

Leggi anche: Fase 1 del progetto del gasdotto Nigeria-Marocco in fase di completamento

Fondamentalmente, sarà un'estensione dell'attuale gasdotto dell'Africa occidentale, che già collega la Nigeria con Benin, Togo e Ghana.

Il gasdotto sarà anche collegato alle infrastrutture esistenti per servire la Spagna attraverso Cadice.

I progressi compiuti finora

Secondo quanto riferito, nell'agosto 2017 l'NNPC e l'ONHYM avevano avviato uno studio di fattibilità per il gasdotto. Lo studio è stato completato nel gennaio 2019 e nello stesso mese i due paesi hanno firmato un contratto Penspen società di ingegneria per condurre la prima fase di progettazione e progettazione front-end.

A marzo dello scorso anno, l'ingegneria e il design del front-end erano entrati nella seconda fase.

Il progetto dovrebbe essere completato in più fasi per un periodo di 25 anni.

Aspettative per il progetto

Il gasdotto Nigeria-Marocco dovrebbe migliorare l'accesso all'energia in tutta la regione dell'Africa occidentale.

Ciò contribuirà ad affrontare uno degli ostacoli più significativi allo sviluppo della regione, che è la mancanza di energia a prezzi accessibili, e di conseguenza faciliterà l'espansione di settori che vanno dall'industria alla trasformazione alimentare e ai fertilizzanti, e migliorerà la competitività delle esportazioni tra i paesi africani.

Inoltre, il progetto rafforzerà le esportazioni di energia in Europa.

Giugno 2021

Al via la costruzione del gasdotto Nigeria-Marocco

Al via la costruzione del gasdotto Nigeria-Marocco. Chief Operating Officer del gas e potere del Nigerian National Petroleum Corporation (NNPC), Yusuf Usman ha annunciato l'inizio del progetto.

L'inizio del progetto segue il recente impegno per la costruzione del presidente del Marocco, re Mohammed VI, e di Muhammadu Buhari, presidente della Repubblica della Nigeria. Il gasdotto Nigeria-Marocco è stato concepito nel 2016 attraverso un accordo tra NNPC e il Ufficio marocchino National des Hydrocarbures et des Mines (Ente Nazionale Idrocarburi e Miniere) (ONHYM).

"Gli studi di fattibilità sono stati completati, aprendo la strada all'inizio di un tipo di visione destinata a risollevare l'Africa", ha affermato Usman.

Accesso all'energia in tutta la regione dell'Africa occidentale

Il progetto è in linea con il "Decade of Gas Master Plan" che il presidente della Nigeria Muhammadu Buhari ha lanciato nel 2020, che mira a rafforzare la produzione e le esportazioni di gas della Nigeria nonostante una transizione globale verso l'energia pulita.

Da parte marocchina, questo importante progetto fa parte della cooperazione Sud-Sud sostenuta dal re Mohammed VI. Si prevede che creerà un mercato energetico regionale competitivo e andrà a beneficio di tutte le persone, i paesi e le loro economie dell'Africa occidentale. Il progetto si aggiunge alla crescente lista di accordi commerciali africani del Marocco, assicurando la sua posizione di leader economico africano.

agosto 2021

Ministro del Petrolio della Nigeria, Timpre Sylva, ha annunciato che il governo della Nigeria prevede di fornire all'Europa il proprio gas utilizzando il gasdotto Nigeria-Marocco.

Ottobre 2021.

Il Marocco stava progettando di creare una società pubblica per gestire lo schema che prevede la fornitura di gas naturale dalla Nigeria attraverso un gasdotto che attraverserà diversi paesi africani.

Anche il ministero dell'Energia marocchino, che avrà il compito di sviluppare le infrastrutture e le reti domestiche del gas nel paese arabo nordafricano, ha applaudito i piani per la creazione della società.

"Sono in corso accordi per creare una società per lo sviluppo della rete del gas in Marocco e per supervisionare lo schema per la costruzione di una benzina dalla Nigeria, che diventerà il più grande progetto di infrastruttura del gas in Africa", ha affermato il ministero dell'Economia e delle finanze del Marocco.

nov 2021

Il Marocco conclude i piani per il progetto Gasdotto Marocco-Nigeria

Il governo del Marocco ha recentemente annunciato di aver concluso i suoi piani/preparativi per lo sviluppo del proposto gasdotto Marocco-Nigeria (MNGP) o il Gasdotto Nigeria-Marocco (NMGP).

Il paese ha anche affermato di aver istituito una divisione a valle del Office National des Hydrocarbures et des Mines (ONHYM), un'organizzazione pubblica che rappresenta gli interessi del Regno del Marocco nel campo dell'esplorazione e della produzione di idrocarburi e delle risorse minerarie, e che è responsabile del progetto NMGP.

Il Paese nordafricano sta inoltre costruendo reti per la distribuzione del gas agli hub industriali dove si stanno espandendo le industrie automobilistica e aeronautica. Secondo quanto riferito, il settore industriale in Marocco sta crescendo rapidamente e il gas sarà una parte importante di questa crescita.

Proroga accordo di transito gas per forniture di gas algerino nel gasdotto GME

In altre notizie correlate, Naturgy Energy Group SA una società multinazionale spagnola di servizi di gas naturale ed energia elettrica, precedentemente nota come Gas Natural Fenosa, il 10 novembre ha annunciato di essere in trattative con il Marocco e l'Algeria per ottenere potenzialmente un'estensione dell'accordo di transito del gas per le forniture di gas algerino nel Gasdotto Gaz-Maghreb-Europa (GME) via Marocco verso la Spagna.

Secondo quanto riferito, le consegne di gas attraverso il gasdotto GME sono scese a zero il 1° novembre dopo che l'accordo di transito a lungo termine tra Algeria e Marocco non è stato rinnovato prima della scadenza del 31 ottobre.

È stato riferito che il Marocco, che ha stimato le sue risorse in circa 300 Tcf di gas convenzionale e non convenzionale, potrebbe sostituire il gas perso dall'Algeria alla Spagna attraverso il gasdotto Marocco-Nigeria.

dicembre 2021

L'Islamic Development Bank (IsDB) ha accettato di finanziare il 50% dello studio Front-End Engineering Design (FEED) per il progetto Nigeria-Marocco Gas Pipeline. L'istituto finanziario multilaterale per lo sviluppo focalizzato sulla finanza islamica sosterrà il contributo marocchino e parteciperà al finanziamento del progetto con 15.4 milioni di dollari nell'ambito dell'operazione “Service Ijara”.

Per la Nigeria, l'IsDB contribuirà con 29.7 milioni di dollari allo studio FEED che mira a preparare gli studi necessari per il gasdotto e aiutare a prendere la decisione finale di investimento entro il 2023 per il progetto infrastrutturale.

Il finanziamento IsDB aiuterà a realizzare lo studio sull'impatto ambientale e sociale al fine di garantire la conformità del progetto a tutte le normative e gli standard ambientali e sociali locali e internazionali. Finanzierà anche studi di acquisizione di terreni per concordare con tutti i paesi che devono essere attraversati dal gasdotto per garantire la corretta attuazione dei lavori in una fase successiva.

2022 maggio

OFID, Worley contribuirà alla fase 2 FEED del progetto del gasdotto Nigeria-Marocco

Fondo OPEC per lo Sviluppo Internazionale (OFID) contribuirà con 14.3 milioni di dollari americani per finanziare l'attuazione della seconda fase del progetto NMGP (Nigeria-Marocco Gas Pipeline) Studio di ingegneria del front end (FEED). 

Questo dopo che l'istituto intergovernativo di finanziamento dello sviluppo, istituito nel 1976 dagli Stati membri dell'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, ha firmato un accordo di finanziamento con il Marocco. L'accordo è stato firmato in particolare da Nadia Fettah, ministro dell'Economia e delle finanze del Paese nordafricano, dall'amministratore delegato dell'OPEC, Abdulhamid Al Khalifa, e dall'amministratore delegato dell'Ufficio nazionale degli idrocarburi e delle miniere (ONHYM), Amina Benkhadra.

Con questo accordo, il Fondo OPEC rafforza i suoi legami di cooperazione finanziaria con il Marocco e contribuisce alle dinamiche economiche e sociali del Regno sostenendo il progetto NMGP (Nigeria-Marocco Gas Pipeline), che è un esempio di collaborazione Sud-Sud.

Worley per eseguire il 2a fase del FEED del progetto NMGP

Worley Parsons Limited, una società di ingegneria australiana che fornisce servizi di consulenza e fornitura di progetti ai settori delle risorse e dell'energia e alle industrie di processo complesse, che è stata etichettata come Worley dopo aver completato l'acquisizione di Divisione energia, prodotti chimici e risorse di Jacobs, eseguirà la seconda fase del Islamic Development Bank (IDB) ha cofinanziato il Front End Engineering Study (FEED) del progetto NMGP (Nigeria-Marocco Gas Pipeline). 

Società di consulenza di ingegneria offshore di Worley, Intecsea, con sede a L'Aia, Paesi Bassi, sarà responsabile di tutti i servizi FEED quali lo sviluppo di un quadro di attuazione del progetto e il monitoraggio delle indagini ingegneristiche.

Il team dell'azienda a Londra, nel Regno Unito, sarà responsabile dell'ambito FEED onshore, nonché dell'Environmental and Social Impact Assessment (ESIA) e degli studi sull'acquisizione dei terreni (LAS), con l'aiuto della rete di uffici di Worley in Africa e della sua rete globale gruppo di consegna integrato a Hyderabad, in India.

L'attività di consulenza di Worley, consulente, esaminerà l'accelerazione dell'elettrificazione e la possibilità di autosufficienza energetica della regione.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

COMMENTO 1

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome