CasaGrandi progettiCronologia del progetto LAPSSET Corridor e ultimi aggiornamenti

Cronologia del progetto LAPSSET Corridor e ultimi aggiornamenti

Gennaio 2021

Stephen Ikua è stato nominato dal Segretario di Gabinetto per il Ministero della Comunità dell'Africa Orientale e dello Sviluppo Regionale, Adan Mohamed, a servire come il nuovo Direttore Generale e CEO del Autorità per lo sviluppo del corridoio LAPSSET (LCDA) per un periodo di 60 mesi.

Il signor Ikua prende il posto di Maina Kiondo, che dal gennaio dello scorso anno (2021) ricopre il ruolo di Direttore generale e CEO ad interim della LCDA.

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Leggi anche: La cronologia del progetto LAPSSET Corridor

Il nuovo Direttore Generale porta con sé oltre 30 anni di esperienza nel settore pubblico, avendo servito come Commissario di contea per le contee di Lamu e Turkana, che sono significative nell'attuazione del programma LAPSSET Corridor.

Il signor Ikua ha anche partecipato alla concettualizzazione e alla progettazione del programma LAPSSET Corridor e ha una vasta esperienza in questioni di sviluppo regionale grazie al suo impegno a vario titolo nel governo.

Responsabilità del nuovo DG e CEO di LAPSSET Corridor Development Authority

Alla guida dell'LCDA, Ikua coordinerà e supervisionerà gli sviluppi dei progetti LAPSSET Corridor, inclusa la crescita del business e lo sviluppo del Porto di Lamu e Aeroporto di Isioloe lo sviluppo della Zona Economica Speciale di Lamu.

Ciò è in aggiunta al completamento dell'infrastruttura stradale che collega il porto di Lamu all'Etiopia e al Sud Sudan, lo sviluppo dell'oleodotto e la pianificazione del progetto ferroviario LAPSSET, città turistiche, futuri aeroporti e varie infrastrutture di servizi.

Il nuovo DG e CEO dovrebbe anche mettere in sinergia gli sforzi del governo nazionale e della contea nella pianificazione della crescita urbana e dello sviluppo economico del corridoio esterno LAPSSET, che attraversa un totale di sette contee, e promuovere la mobilitazione delle risorse e le strategie di investimento per il corridoio LAPSSET progetti, promuovere forti legami con i paesi regionali e gestire gli interessi delle parti interessate e della comunità.

Prima della sua nomina, il Sig. Ikua era responsabile dell'amministrazione presso il Ministero della Comunità dell'Africa Orientale e dello Sviluppo Regionale, dove ha supervisionato l'Ufficio di collegamento del Kenya Sud-Sudan.

 

Il progetto del corridoio LAPSSET (Lamu Port-South Sudan-Ethiopia-Transport) è un progetto di trasporto e infrastrutture in Kenya. Dopo il completamento, sarà il secondo corridoio di trasporto del paese, oltre al corridoio di trasporto Mombasa-Uganda che attraversa Nairobi e parti del Rift settentrionale. Alcune delle infrastrutture di base LAPSSET sono già state costruite; Cioè un ufficio portuale e una stazione di polizia a Lamu e il revamping della pista dell'aeroporto di Lamu. Il progetto del corridoio LAPSSET combina diversi elementi: la costruzione di un nuovo porto a Lamu; un oleodotto Lamu-Sud Sudan e strade e ferrovie che collegano forse l'Etiopia occidentale e meridionale. Verranno inoltre costruiti un nuovo aeroporto internazionale e città turistiche lungo la ferrovia. Qualsiasi completamento degli elementi avrà un grande impatto, la cui combinazione trasformerà la regione. Il corridoio LAPSSET, largo 200 m, unirà Juba alla costa keniota di Lamu, a 1,700 km di distanza. Si prevede che il corridoio farà parte del futuro "ponte terrestre" equatoriale che collegherà l'Africa occidentale e orientale attraverso Juba e Bangui nella Repubblica Centrafricana, a Douala, in Camerun. Sono previsti anche collegamenti stradali ad Addis Abeba attraverso Moyale in Kenya. L'obiettivo del programma è ridurre l'eccessiva dipendenza dal porto principale del Kenya di Mombasa e aprire anche la frontiera settentrionale in gran parte sottosviluppata, attraverso la creazione del corridoio LAPSSET. Le città chiave del progetto sono Lamu e Isiolo in Kenya, Juba in Sud Sudan e Addis Abeba in Etiopia. Le sette componenti principali dello schema infrastrutturale nel programma LAPSSET Corridor richiedono una quantità di risorse piuttosto maggiore con una stima del budget di 24.5 miliardi di dollari. Si prevede che il porto di Lamu con i soli 22 ormeggi avrà un costo approssimativo di 3.1 miliardi di dollari, la ferrovia con 7.1 miliardi di dollari e l'oleodotto che costerà un'ulteriore stima di 3 miliardi di dollari nell'unica linea principale da Lamu a Lokichar.

Leggi anche: La linea temporale dell'Ontario Line a Toronto in Canada.

Sequenza temporale.

2012 Il 2 marzo il governo ha tenuto una cerimonia inaugurale per il progetto del corridoio LAPSSET presso il sito del porto di Lamu.

2013 A marzo, è stata costituita la LAPSSET Corridor Development Authority (LCDA) secondo il Presidential Order Kenya Gazette Supplement n. 51, Legal Notice n. 58, The LAPSSET Corridor Development Authority Order 2013 per pianificare, gestire e coordinare l'attuazione del porto di Lamu - Schema del corridoio di trasporto Sud Sudan-Etiopia.

2014 Costruzione della strada Marsabit – Turbi (123 km). La strada inizia a Marsabit all'incrocio con la strada C82 e attraversa il nord e termina a Turbi che costituisce la terza sezione stradale di 505 km da Isiolo attraverso Moyale ad Addis Abeba in Etiopia. I lavori di costruzione sono iniziati nell'aprile 2011, sotto il Banca africana di sviluppo finanziamento.

Agosto 2014 Piattaforma del vertice dei leader africani affinché i leader dell'Africa orientale continuino a reperire fondi Lapsset per 24 miliardi di dollari

Il vertice dei leader degli Stati Uniti inizia questa settimana con più di 40 leader africani che incontrano il presidente degli Stati Uniti Barrack Obama a Washington DC, USA. Il vertice è volto a rafforzare il legame tra USA e nazioni africane. Evidenzierà l'impegno dell'America per la sicurezza dell'Africa, il suo sviluppo democratico e il suo popolo. Il tema del Summit è "Investire nella prossima generazione". Quattro leader dell'Africa orientale provenienti da Kenya, Etiopia, Uganda e Sud Sudan coglieranno questa opportunità per raccogliere fondi dagli investitori per il progetto Lamu Port-South Sudan-Etiopia-Transport (LAPSSET) da 24 miliardi di dollari. Il progetto rientra nella strategia Vision 2030 del Kenya, che mira a rafforzare la posizione del Paese come porta d'ingresso e hub di trasporto e logistica per la subregione dell'Africa orientale. Le città chiave del progetto sono Lamu e Isiolo in Kenya, Juba nel Sudan meridionale e Addis Abeba in Etiopia. Isiolo, in Kenya, sta già adattando il suo paesaggio per soddisfare il corridoio una volta completato, con vari progetti di costruzione in corso con investitori già affollati nell'area. Lamu, invece, è stata una spina dorsale con la violenza che ha scosso la zona. La violenza è stata attribuita all'assegnazione illegale di terreni nell'area ad alcune società che dovevano ampi appezzamenti di terreno. Il presidente ha dovuto revocare i titoli di proprietà per i 500,000 acri di terra che si dice siano stati sequestrati. Nonostante la sfida, i quattro paesi sperano che il progetto prenderà il via senza intoppi e aprirà la regione a più scambi. I capi di stato dei quattro paesi si sono incontrati alla State House di Nairobi dove i leader hanno deciso di prendere una posizione comune sul progetto e presentare il pacchetto agli investitori americani. Il vertice sarà un forum in cui gli investitori americani e i leader africani avranno una piattaforma per interagire e trovare modi per far avanzare il continente.

2015 Costruzione della strada Turbi – Moyale (125 km). I lavori di costruzione sono iniziati nell'ottobre 2012 per un periodo di 36 mesi. La sezione è stata anche finanziata dalla Banca africana di sviluppo.

Dicembre 2015 I lavori di costruzione al porto di Lamu rallentano per i fondi

Autorità dei porti del Kenya (KPA) ha annunciato che la costruzione dei primi tre ormeggi al porto di Lamu è stata lenta a causa di problemi finanziari.

 KPA afferma che il Tesoro ha rilasciato a intermittenza denaro per il progetto, ritardando i lavori di costruzione sul sito.

L'amministratore delegato Gichiri Ndua ha affermato che la costruzione dei tre ormeggi al porto di Lamu è in corso, ma i lavori proseguono a un ritmo lento. Ha tuttavia espresso fiducia che il progetto riprenderà

Il progetto del porto di Lamu è stato lanciato dall'ex presidente Mwai Kibaki nel 2012.

Anche lo sviluppo dell'intero progetto da 23 miliardi di dollari (Sh2.3 trilioni di miliardi di dollari) di Lamu Port-Sudan meridionale-Corridoio di trasporto Etiopia è stato bloccato a causa di nuovi progetti infrastrutturali in Etiopia, Uganda e Tanzania.

Secondo gli esperti di trasporti, l'Etiopia è ora più concentrata sulla linea ferroviaria di 700 km Etiopia (Addis Abeba) -Gibuti che è in costruzione.

Si prevede che il progetto da $ 4 miliardi (Sh408.2 miliardi) aumenterà la capacità del porto di Gibuti da parte dell'Etiopia, il che facilita l'80% del suo commercio internazionale.

Anche l'Uganda sta valutando una rotta alternativa per l'oleodotto, avendo firmato un accordo con la Tanzania per studi di fattibilità di un oleodotto da Hoima al porto di Tanga in Tanzania.

 Ciò potrebbe far deragliare l'accordo sull'oleodotto Hoima-Lokichar-Lamu, lungo 1,500 chilometri, tra Kenya e Uganda.

Vision 2030 Il direttore generale ad interim Gituro Wainaina, tuttavia, il mese scorso ha affermato che il Kenya non sarà scoraggiato da altri progetti regionali.

Il Tesoro CS Henry Rotich ha anche detto che il Kenya sta ancora perseguendo l'accordo per l'oleodotto.

Il presidente Uhuru ha rinviato tre volte il lancio della costruzione dell'ormeggio, l'ultimo dei quali il 25 maggio.

Il progetto LAPSSET comprende un porto di 32 ormeggi a Manda Bay, la linea ferroviaria a scartamento standard per Juba e Addis Abeba, rete stradale, oleodotti (Sud Sudan ed Etiopia), una raffineria di petrolio, tre aeroporti e città turistiche a Lamu, Isiolo e Lago Turkana .

2016 Costruzione della strada fiume Merille – Marsabit (121 km). La strada costituisce la seconda parte della strada di 505 km da Isiolo attraverso Moyale ad Addis Abeba in Etiopia.

Strada Isiolo – Moyale (A2)

La strada inizia al fiume Merille e corre verso nord fino a Marsabit.

Ottobre 2016 Lapsset riceve un nuovo respiro di vita

Il corridoio di trasporto del porto di Lamu Sud Sudan Etiopia (Lapsset) progetto ha ricevuto un grande impulso dopo il consorzio di investitori internazionali guidato da Banca di sviluppo del Sud Africa (DBSA) ha affermato che contribuiranno a finanziare il progetto. Secondo la State House, il consorzio ha già accettato di iniettare oltre (1.9 miliardi di dollari) nel progetto Lapsset nei prossimi mesi. Questo sarà un grande impulso per il progetto poiché di recente ha rallentato il suo slancio a causa dei finanziamenti insufficienti e gli investitori sono interessati a mettere tre ormeggi al Porto di Lamu e il finanziamento della costruzione della strada Lamu-Garissa-Isiolo di 537 chilometri. Secondo il portavoce della State House Manoah Esipisu, sia il governo keniota che il sudafricano avevano firmato un protocollo d'intesa sui progetti Sh2.5 trilioni durante la visita del presidente Jacob Zuma la scorsa settimana. Ha detto che la visita del presidente Zuma in Kenya è stata benefica e che si aspettano ulteriori sviluppi nelle prossime settimane. La DBSA è interamente di proprietà del governo sudafricano e ha organizzato finanziamenti per progetti nei settori dei trasporti, dell'energia, dell'acqua e delle TIC. “La Development Bank of Southern Africa è rimasta il principale consorzio poiché ha già deciso di iniettare (1.2 miliardi di dollari) nel progetto in modo che possa andare avanti e i tre ormeggi aggiuntivi a Lamu Port. Lo stesso consorzio cercherà di finanziare la costruzione della strada Lamu-Garissa-Isiolo nell'ambito del programma di rendite al costo di Sh71 miliardi ($ 700 milioni)”, ha affermato Esipisu. Il Lapset progetto, commissionato dall'ex presidente Mwai Kibaki nel 2012, dovrebbe aprire la frontiera settentrionale del Kenya a maggiori scambi e investimenti ed è stato identificato come il canale a lungo termine per le esportazioni di petrolio del Kenya attraverso un oleodotto che collega Lamu ai giacimenti petroliferi in Turkana Contea. Ma il progetto è stato colpito da ritardi di contrazione dovuti a problemi finanziari dopo che diversi paesi finanziatori si sono ritirati.

Febbraio 2017 Il Sudafrica punta su Lapsset per rafforzare le relazioni con il Kenya

Il Sudafrica ha affermato che rafforzerà i suoi legami economici con il Kenya, in particolare nelle regioni di infrastrutture, in particolare Lapsset, nel tentativo di rafforzare i legami commerciali e di investimento.

Leggi anche: Il progetto Lapsset del Kenya riceve un nuovo respiro di vita

L'Alto Commissario Koleta Anita Mqulwana ha affermato che entrambi i paesi guadagneranno molto se uniranno le forze nei settori delle infrastrutture, dell'agricoltura, degli affari, del turismo, dell'istruzione e della salute. La signora Mqulwana ha affermato che le società sudafricane erano interessate a Lamu Port-South in Kenya Sudan-Etiopia-Trasporto (lapset). “Alla fine dello scorso anno, il presidente sudafricano Jacob Zuma ha incontrato il suo omologo keniota Uhuru Kenyatta dove hanno firmato sei contratti, tra cui il Lapsset Corridor Project. Le società sudafricane contribuiranno a tale sviluppo; molto è stato fatto e molto deve essere fatto", ha detto.

Leggi anche: Kenya ed Etiopia accettano di costruire un oleodotto congiunto per il petrolio greggio

L'emissario ha affermato che la partnership genererà opportunità di lavoro per i giovani. “Se non sono occupati finiranno per uccidere alcuni di noi. Dobbiamo affrontare le regioni di povertà. Ecco perché sto visitando le aziende”, ha detto a Mombasa. "Stai producendo molti mango qui che mi interessano, perché se otteniamo succo di mango dal Kenya sarà meno costoso che importare lo stesso dal Brasile", ha detto. Ha detto che la contea di Mombasa è un'area strategica per il Sud Africa a causa del porto. “Inoltre, ha un accordo da sorella a sorella con Durban, dobbiamo rafforzare gli affari. Dobbiamo fare affari tra di noi come africani per costruire legami commerciali e di investimento più forti”. Ha chiesto agli studiosi kenioti di studiare in Sud Africa, aggiungendo che hanno alcune delle migliori università riconosciute in tutto il mondo. La sig.ra Mqulwana, che è stata scortata dal consigliere economico dell'ambasciata Njabulo Mbewe e da Gerald Ockotch, responsabile marketing senior, ha affermato che il Sudafrica sta rinunciando ai requisiti per i visti per uomini d'affari e studenti per rafforzare le relazioni tra le due nazioni. Ha affermato che i due stati possono costruire e migliorare l'unità sociale nel turismo sportivo e culturale, che alla fine genererà opportunità di lavoro. La signora Mqulwana ha affermato che il Kenya può far progredire i suoi servizi medici costruendo la giusta infrastruttura.

Maggio 2017 Il progetto di costruzione di Lapsset deve affrontare una sfida legale

2019 Il termoprotettore il primo ormeggio nel porto di Lamu è stato completato nel mese di agosto. Il completamento del secondo e del terzo ormeggio era previsto per dicembre 2020. La capacità di carico del porto di Lamu, completamente completato, avrebbe raggiunto i 23.9 milioni di tonnellate entro il 2030.

Agosto 2019 Il governo del Kenya cerca il sostegno dell'UA per il progetto Lapsset

Il governo del Kenya sta cercando il sostegno di African Union (AU) per il progetto US $ 22.3bn trilioni di dollari del corridoio di trasporto di Lamu-Sudan meridionale-Etiopia (Lapsset). Autorità di sviluppo del corridoio Lapsset ha annunciato i rapporti e ha affermato che è stato presentato un forte argomento all'UA sulla posizione strategica del progetto Lapsset per collegare non solo l'Etiopia e il Sud Sudan, ma anche il collegamento con la Repubblica Centrafricana (Bangui) e il Camerun, che termina al porto di Douala. "L'inviato speciale dell'UA prevede di convocare una riunione di alto livello con i paesi che cadono lungo il ponte terrestre equatoriale dell'Africa nel corso dell'anno con l'obiettivo di formare questi collegamenti cruciali per le infrastrutture di trasporto all'interno del continente", ha affermato l'autorità in una nota. Leggi anche: LCDA annuncia il completamento del primo attracco di LAPSSET al porto di Lamu

Progetto Lapsset

Il progetto Lapsset è stato lanciato nel 2012 dall'ex presidente Mwai Kibaki ed è anche tra le nove Presidential Infrastructure Championship Initiatives (PICI) nell'ambito dell'AU. Tali progetti sono sostenuti dai rispettivi capi di Stato e di governo africani. È anche un Programma per lo sviluppo delle infrastrutture in Africa (PIDA), un'iniziativa continentale strategica che ha il sostegno di tutti i paesi africani, per mobilitare risorse per trasformare l'Africa attraverso infrastrutture moderne. Questo mega progetto consiste in sette progetti infrastrutturali chiave a partire da un nuovo porto con 32 ormeggi a Lamu (Kenya); Autostrade interregionali da Lamu a Isiolo, Isiolo a Juba (Sud Sudan), Isiolo ad Addis Abeba (Etiopia) e Lamu a Garsen (Kenya), Greggio oleodotto da Lamu a Isiolo, Isiolo a Juba; Oleodotto prodotto da Lamu a Isiolo, da Isiolo ad Addis Abeba; Linee ferroviarie interregionali a scartamento normale da Lamu a Isiolo, da Isiolo a Juba, da Isiolo ad Addis Abeba e da Nairobi a Isiolo; 3 Aeroporti Internazionali: uno ciascuno a Lamu, Isiolo e Lago Turkana; 3 Località Turistiche: una a Lamu, Isiolo e Lago Turkana; e la diga multiuso High Grand Falls lungo il fiume Tana. Il progetto, tuttavia, da allora ha subito vincoli di cassa e mancanza di buona volontà politica che ne ha rallentato l'attuazione. Si vede che l'Etiopia ha spostato l'attenzione sul porto di Gibuti. Anche le infrastrutture stradali e ferroviarie tra i due paesi, incluso il sistema ferroviario passeggeri e merci Ethio-Djibouti, iniziato il 1 gennaio 2018, sembrano aver spostato l'interesse dal corridoio di Lapsset. L'alto rappresentante per lo sviluppo delle infrastrutture in Africa, Raila Odinga, ha osservato che il progetto del corridoio di Lapsset ha il potenziale per rafforzare l'integrazione socio-economica regionale dell'Africa attraverso lo sviluppo delle infrastrutture e il commercio. "I progetti infrastrutturali regionali come il Lapsset sono forti fattori abilitanti dell'integrazione continentale dell'Africa e questi, insieme all'istituzione dell'area di libero scambio continentale africana, all'armonizzazione delle politiche monetarie e ad altri standard come le dogane, la stabilizzazione delle barriere tariffarie e non tariffarie, le statistiche e le informazioni sul mercato del lavoro e il miglioramento del clima aziendale attireranno il commercio globale e gli investimenti in Africa", ha affermato Odinga.

Sempre nell'agosto 2019 LCDA annuncia il completamento del primo ormeggio di LAPSSET al porto di Lamu

LAPSSET Corridor Development Authority (LCDA), che è responsabile del coordinamento e della gestione dell'attuazione del corridoio di trasporto porto di Lamu-Sud Sudan-Etiopia, ha annunciato che il primo dei 32 ormeggi proposti al porto di Lamu è ora completo al 100%. Questo ormeggio è uno dei tre ormeggi la cui costruzione è iniziata con i lavori di dragaggio a dicembre 2016 con un tempo di consegna di 24 mesi; e 45 mesi per gli altri due, il tutto al costo di 480 milioni di dollari. LCDA ha dichiarato che gli ormeggi 2 e 3 saranno completati entro dicembre del prossimo anno. Leggi anche: Il Sudafrica si appresta a gestire il porto di Lamu in Kenya

Finanziamento della costruzione dei posti barca

Il governo della Repubblica del Kenya sta finanziando interamente la costruzione dei primi tre ormeggi nell'ambito di un piano denominato "Piano a breve termine" che si stima costerà 1 milioni di dollari USA, tenendo conto di: dragaggio e bonifica; costruzione di ormeggi e piazzali; costruzione di rivestimenti, strade rialzate e strade; costruzione di edifici e servizi, tra cui quartier generale del porto, stazione di polizia portuale e sistema abitativo di gestione portuale; approvvigionamento di attrezzature e rimorchiatori; e Collegamento dell'energia elettrica alla rete nazionale e realizzazione di una rete di reticolo idrico, tra gli altri. Il governo ha strutturato i restanti 689 ormeggi da consegnare agli investitori del settore privato per il finanziamento, la costruzione e il funzionamento.

Vantaggi del porto di Lamu

Una volta completato, il porto di Lamu dovrebbe creare opportunità di lavoro non solo nelle operazioni portuali, ma anche in agricoltura, pesca, produzione, logistica, trasporti, commercio e commercio. Inoltre, si prevede che il porto attirerà le grandi navi mercantili e offrirà vantaggi nella regione trasferendo i risparmi a seguito della riduzione dei costi marittimi dovuti ai tempi di consegna delle navi più rapidi, riducendo i costi di attività.  

Gennaio 2020 Kenya, Etiopia e Sud Sudan firmano un protocollo d'intesa per rinvigorire Lapsset

Kenya, Etiopia e Sud Sudan hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) per impegnarsi a rinvigorire il Lapsset progetto. Il Segretario del Gabinetto dei Trasporti James Macharia si è unito all'Ambasciatore Etiope in Kenya Meles Alam e al Sottosegretario del Sud Sudan al Ministero dei Trasporti, il Capitano David Martin, per firmare il MoU, che vedrà, tra le altre cose, l'avvio del dialogo tra gli Stati impronta LAPSSET verso un approccio e supporto condiviso istituzione di un organismo ombrello per coordinare la realizzazione del corridoio.

Secondo l'Ambasciatore Alam Etiopia è ancora pienamente impegnato nella realizzazione del progetto nonostante l'accordo di pace con l'Eritrea firmato nel 2018. “La nostra presenza a questo incontro testimonia il pieno impegno del governo etiope verso l'attuazione di questo progetto”, ha affermato. Ha inoltre aggiunto che l'Etiopia ha costruito oltre 500 km di strada asfaltata da Moyale, che fa parte del progetto Lapsset.

“Abbiamo anche costruito zone industriali nelle parti meridionali dell'Etiopia. Attendiamo ora l'inaugurazione del primo attracco del porto di Lamu, perché la parte meridionale dell'Etiopia dipenderà dal porto ". Egli ha detto.

Leggi anche: Il Kenya cerca il supporto dell'AU per il progetto Lapsset da 22.3 miliardi di dollari

Stimolare la crescita economica regionale

Alla cerimonia della firma era presente anche l'Alto rappresentante dell'Unione africana per le infrastrutture Raila Odinga, che ha sottolineato quanto sia cruciale Lapsset quando si tratta di stimolare il commercio e la crescita economica nella regione. “Qui a Mombasa si è tenuta una riunione di due giorni del comitato tecnico. È stato convocato sotto l'egida dell'Unione africana ed è stato fondamentalmente per dare a questo progetto l'impulso affinché possa essere implementato rapidamente ", ha affermato Odinga.

Anche il Sottosegretario al Ministero dei Trasporti del Sud Sudan ha ribadito l'impegno del suo governo per la realizzazione del progetto Lapsset.

LAPSSET è stato lanciato il 2 marzo 2012 dall'allora presidente keniota Mwai Kibaki, dal defunto primo ministro etiope Meles Zenawi e dal presidente del Sud Sudan Salva Kiir.

2021 maggio Autorità dell'autostrada nazionale del Kenya (KeNHA) ha firmato un accordo con China Communications Construction Company per complessivi 17.9 miliardi di scellini (circa 166 milioni di dollari USA) per la costruzione di una strada di 453 km che fa parte del progetto di corridoio Lamu Port-South Sudan-Ethiopia Transport (LAPSSET) Le strade incluse erano la parte Lamu-Ijara-Garissa di 257 km, la parte Hindi-Bodhei-Basuba-Kiunga che si estende per 113 km e la sezione di Ijara-Sangailu-Hulugho di 83 km. agosto 2021 Il completamento delle restanti opere nell'aeroporto internazionale di Isiolo in Kenya è accelerato per offrire un movimento rapido e la piena operatività nel gennaio 2022.

aeroporto di Isiolo

I restanti lavori includevano la costruzione dei capannoni merci in corso e l'estensione della pista dagli attuali 1.4 km a 2.5 km. I capannoni cargo dovrebbero essere completati entro la fine di settembre 2021. La costruzione consentirà loro di movimentare almeno 10 tonnellate di bagagli. L'estensione della pista dovrebbe terminare entro dicembre 2021, dando il via all'inizio delle operazioni di volo.

Gennaio 2022

La costruzione della prima fase del secondo porto commerciale del Kenya da 400 milioni di dollari a Lamu è stata completata. La costruzione del secondo e del terzo ormeggio è stata completata a dicembre, dando modo al governo di stipulare un contratto con società private per sviluppare altri 20 posti barca nell'ambito di una partnership pubblico-privata per completare la struttura da 23 posti barca. “I cantieri e i primi tre ormeggi al porto di Lamu sono stati completati con l'intenzione di iniziare le operazioni al secondo e al terzo ormeggio nel 2022. KPA sta ottenendo attrezzature moderne, nonché tre gru portuali mobili e una gru a cavalletto da nave a terra, a complemento del operazioni portuali”, ha affermato l'Autorità Portuale del Kenya (KPA). La prima Fase ha previsto la realizzazione dei primi tre posti barca e delle relative infrastrutture, aventi una lunghezza di 400 metri e una profondità di 17.5 metri ciascuno. Gli ormeggi sono stati progettati per container, merci generiche e alla rinfusa.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome