CasaGrandi progettiArabia Saudita: Aggiornamenti del progetto Neom City

Arabia Saudita: Aggiornamenti del progetto Neom City

Centro commerciale da sogno americano di Miami
Centro commerciale da sogno americano di Miami

Gli sviluppatori di NEOM City hanno assegnato a due gruppi di joint venture contratti per lavori di perforazione e esplosione di tunnel per uno dei più grandi progetti di infrastrutture di trasporto e servizi pubblici al mondo. 

Sono stati aggiudicati i contratti per il progetto che è separato dalle aree geografiche inferiore e superiore Costruzione FCC/China State Construction Engineering Corporation/Società appaltante Shibh Al-Jazira Joint Venture (FCC/CSCEC/SAJCO JV), e Samsung C&T Corporation/Hyundai Engineering and Construction Co. Ltd/Compagnia saudita Archirodon Joint Venture (SHAJV). 

Scopo del progetto 
Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Considerato un elemento significativo ed essenziale per garantire che il megaprogetto saudita continui a rispettare il programma di sviluppo prefissato, il progetto prevede principalmente lavori di perforazione ed esplosivo per due gallerie lunghe 28 chilometri. Secondo quanto riferito, la roccia scavata verrà lavorata per il successivo riutilizzo all'interno del rivestimento in cemento permanente dei tunnel e altri progetti all'interno della città NEOM per garantire un impatto minimo sui paesaggi naturali.

I lavori forniranno tunnel separati per i servizi ferroviari ad alta velocità e merci, il che contribuirebbe a garantire che il movimento di merci e persone sia sicuro, più facile e più veloce.

Il CEO di NEOM, Nadhini Al-Nasr, ha affermato che la portata del progetto e la portata dei lavori di scavo da intraprendere sono un'ulteriore prova della complessità e dell'ambizione del progetto in generale. Ha inoltre affermato che l'azienda mira a mantenere i suoi progressi mentre si muove verso il raggiungimento della sua visione per un nuovo futuro che è stata stabilita dal principe ereditario e presidente del consiglio di amministrazione di NEOM, Mohammed bin Salman. 

Panoramica del progetto Neom City

Neom City Project è una città transfrontaliera pianificata nel nord-ovest dell'Arabia Saudita, nella provincia di Tabuk. Ha lo scopo di disporre di tecnologie smart city e fungere anche da destinazione turistica. L'area si trova nella parte settentrionale del Mar Rosso, a sud della Giordania e di Israele e ad est dell'Egitto attraverso lo Stretto di Tiran. Coprerà un'area stimata di 26,500 km2 estendendosi per 460 km sulla costa del Mar Rosso. Parti chiave del design del progetto Neom sono state acquisite dai Gardens by the Bay a Singapore.

L'Arabia Saudita prevede di completare la prima fase del progetto Neom City entro il 2025. Si stima che lo schema costerà 500 miliardi di dollari. Il 29 gennaio 2019, l'Arabia Saudita ha rivelato di aver costituito una società per azioni chiusa chiamata Neom con $ 500 miliardi. L'obiettivo della società, acquisita al XNUMX% dal Public Investment Fund, il fondo sovrano, era quello di sviluppare la zona economica di Neom.

Lo sviluppo è finalizzato ad essere totalmente alimentato da energie rinnovabili. Il progetto è emerso dalla Vision 2030 del paese, un piano che mira a ridurre la dipendenza dell'Arabia Saudita dal petrolio, allungare la sua economia e far crescere i settori dei servizi pubblici. Lo schema prevede che i robot svolgano compiti come logistica, sicurezza, assistenza e consegna a domicilio.

Inoltre, puntare a che la città sia alimentata esclusivamente da energia solare ed eolica. A causa della costruzione del design della città che parte da zero, sono state suggerite ulteriori innovazioni infrastrutturali e mobilità. La pianificazione e la costruzione verranno effettuate con 500 miliardi di dollari provenienti dal Fondo di investimento pubblico del paese e da investitori internazionali.

Leggi anche: Cronologia del progetto del parco eolico offshore di Saint Brieuc.

Cronologia del progetto.

2017
A ottobre, il principe ereditario saudita Mohammad bin Salman ha rivelato la città alla conferenza Future Investment Initiative tenutasi a Riyadh, in Arabia Saudita. Ha aggiunto che funzionerà da solo, lontano dal "quadro governativo esistente" con le proprie leggi sul lavoro e fiscali e anche un "sistema giudiziario autonomo".

2018
L'Egitto ha dichiarato che sta contribuendo con un po' di terra allo schema Neom.

2020

A luglio, gli Stati Uniti Air Products & Chemicals Inc ha rivelato che costruirà il più grande impianto di idrogeno verde del mondo in Arabia Saudita. Il piano da 5 miliardi di dollari sarà di proprietà congiunta di Air Products, NEOM e ACWA Power dell'Arabia Saudita.

Gennaio 2021.

Il principe ereditario dell'Arabia Saudita ha rilasciato piani per costruire una città a zero emissioni di carbonio a NEOM, il primo grande progetto di costruzione per la zona commerciale di punta da 500 miliardi di dollari, con l'obiettivo di diversificare l'economia del più grande esportatore mondiale di petrolio.

Il principe Mohammed bin Salman ha dichiarato che la città a zero emissioni di carbonio conosciuta come "The Line" si estenderà per oltre 170 km e sarà in grado di ospitare un milione di residenti in "sviluppi urbani carbon-positivi alimentati al 100% da energia pulita". Ha poi riferito che il progetto ha richiesto 3 anni di preparazione e che la sua infrastruttura costerebbe da $ 100 a $ 200 miliardi per essere trasformata in realtà.

Ha affermato che "la spina dorsale degli investimenti in 'The Line' verrà dal sostegno di $ 500 miliardi a NEOM da parte del governo saudita, PIF e investitori locali e globali in 10 anni", il fondo sovrano del Regno saudita, il Fondo per gli investimenti pubblici ( PIF), è il principale investitore in NEOM, uno sviluppo high-tech di 26,500 km quadrati sul Mar Rosso con diverse zone, tra cui un'area industriale e logistica, che dovrebbe completare la costruzione nel 2025. Un rapporto ufficiale saudita afferma che la costruzione sarebbe iniziata nel primo trimestre del 2021 e che la città avrebbe dovuto contribuire con 48 miliardi di dollari al prodotto interno lordo del regno e creare 380,000 posti di lavoro.

“Nel corso della storia, le città sono state costruite per proteggere i loro cittadini. Dopo la rivoluzione industriale, le città hanno dato la priorità alle macchine, alle automobili e alle fabbriche rispetto alle persone. Nelle città considerate le più avanzate del mondo, le persone trascorrono anni della loro vita facendo il pendolare. Entro il 2050, la durata dei pendolari raddoppierà. Entro il 2050, un miliardo di persone dovrà trasferirsi a causa dell'aumento delle emissioni di CO2 e del livello del mare. Il 90% delle persone respira aria inquinata. Perché dovremmo sacrificare la natura per il bene dello sviluppo? Perché sette milioni di persone dovrebbero morire ogni anno a causa dell'inquinamento? Perché dovremmo perdere un milione di persone ogni anno a causa di incidenti stradali? E perché dovremmo accettare di sprecare anni della nostra vita facendo il pendolare ". ha dichiarato il principe ereditario.

Proposta di città industriale di NEOM (OXAGON)

Nel mese di novembre, il principe ereditario dell'Arabia Saudita Mohammed bin Salman ha annunciato il lancio della città industriale di NEOM conosciuta come OXAGON e che è destinata a diventare il più grande complesso industriale galleggiante del mondo.

OXAGON sarà situato sul Mar Rosso vicino al Canale di Suez, ea sud di THE LINE, e includerà l'attuale porto di Duba. Stabilirà il primo ecosistema portuale e di catena di approvvigionamento completamente integrato al mondo per NEOM City. Il porto, la logistica e la struttura di consegna ferroviaria saranno unificati, fornendo livelli di produttività di livello mondiale con emissioni nette di carbonio pari a zero, stabilendo parametri di riferimento globali nell'adozione della tecnologia e della sostenibilità ambientale.

dicembre 2021

NEOM e Volocopter, il pioniere della mobilità aerea urbana, ha costituito una società di joint venture (JV) per progettare, implementare e gestire il primo sistema di mobilità pubblico eVTOL (decollo e atterraggio verticale elettrico) al mondo nella città futuristica.

In base all'accordo, si prevede che un totale di 15 velivoli Volocopter inizieranno le operazioni di volo iniziali entro i prossimi 2-3 anni. Dieci su 15 serviranno passeggeri mentre i restanti cinque trasporteranno merci.

Arqit Quantum Inc. ("Arqit") e NEOM Tech and Digital Company (tramite la sua affiliata, NEOM Company) hanno stipulato un Memorandum of Understanding (MOU) per costruire un sistema di sicurezza quantistica "Cognitive City" in grado di difendere le città cognitive dagli attacchi informatici computer più avanzati che emergeranno nei prossimi anni.

Il sistema sarà costruito e testato nella città di NEOM durante la prima metà del 2022, dopodiché potrebbe essere esportato in altre città cognitive in tutto il mondo, offrendo a miliardi di utenti un mezzo altamente sicuro per autenticare, identificare e proteggere tutte le forme di dispositivi mentre garantendone pienamente la privacy.

Questo stesso mese e anno, Ingegneri del cloro Thyssenkrupp Uhde e Prodotti aerei ha firmato un contratto per la realizzazione di un impianto di elettrolisi da oltre 2 GW presso il previsto impianto di produzione di idrogeno verde da 5 miliardi di dollari USA, il più grande del suo genere al mondo, nel proposto complesso OXAGON.

In base al contratto, Thyssenkrupp progetterà, acquisterà e produrrà l'impianto basato sul suo modulo di elettrolisi dell'acqua alcalina da 20 MW, in quello che sarà il primo elettrolizzatore di H2 verde su larga scala al mondo. I partner di progetto Neom, lo sviluppatore ACWA Power and Air Products (come Neom Green Hydrogen Company) gestiranno l'impianto da 2 GW al momento della messa in servizio dopo l'inizio della produzione programmata nel 2026.

Marzo 2022

L'Arabia Saudita avvierà la costruzione effettiva di un impianto di idrogeno verde da 5 miliardi di dollari a Neom City

Il governo dell'Arabia Saudita ha annunciato l'intenzione di avviare la costruzione effettiva di un impianto di idrogeno verde da 5 miliardi di dollari a Neom City non appena questo mese, dopo il completamento dell'appiattimento del cantiere.

Lo ha annunciato in particolare Peter Terium, il responsabile dell'energia e dell'acqua per la regione ospitante del progetto, scelta per l'abbondanza di vento, kand vuoti e luce solare. 

Terium ha detto che nel complesso, il i piani per iniziare a vendere ed esportare idrogeno senza emissioni di carbonio tra circa 4 anni (entro il 2026) sono nei tempi previsti. 

Implementazione del progetto

La costruzione della Green Hydrogen Plant nella città di Neom è guidata da un consorzio che comprende ACWA Power International e Air Products. Le società utilizzeranno 120 elettrolizzatori Thyssenkrupp AG.

Ciascuno di questi elettrolizzatori sarà lungo 40 metri e sarà utilizzato per separare l'idrogeno dall'acqua. Una volta elaborato, il carburante verrà spedito dall'impianto poiché è più facile trasportare l'ammoniaca rispetto all'idrogeno allo stato gassoso. 

Al termine, il L'impianto di idrogeno verde nella città di Neom contribuirà immensamente all'ambizione dell'Arabia Saudita di diventare il più grande esportatore di idrogeno che è considerata una transizione fondamentale verso una forma di energia più pulita. È meno inquinante per l'ambiente rispetto al petrolio perché il combustibile produce vapore acqueo solo quando viene bruciato, rendendolo un'alternativa migliore al carbone e al gas naturale.

La tecnologia per produrlo in serie o meglio su scala commerciale non è ancora disponibile, tuttavia, secondo Bloomberg NEF, il mercato potrebbe potenzialmente valere 700 miliardi di dollari all'anno entro il 2050.

Svelati i piani per il Trojena Mega Tourism Project 

Il presidente del consiglio di amministrazione della società NEOM e principe ereditario, Mohammed bin Salman, ha rivelato il Trojena Mega Tourism Project che fornirà una destinazione turistica composta da una serie di strutture tra cui, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, resort benessere, un'ampia gamma di negozi al dettaglio e ristoranti , un villaggio sciistico e un resort per famiglie ultra-lusso, tutti distribuiti in sei distretti, vale a dire; Scopri, Valle, Rilassati, Gateway, Esplora e Divertiti.   

Oltre alle strutture di prim'ordine, il progetto, che dovrebbe essere completato entro il 2026, offrirà anche sport acquatici, piste da sci, mountain bike, una riserva naturale interattiva, musica, arte, sport e festival culturali. 

Attuazione del Trojena Mega Tourism Project per conformarsi all'impegno di NEOM di ridurre al minimo l'interruzione dell'ecologia locale

Secondo il principe ereditario, tutte le attività di costruzione del Trojena Mega Tourism Project, che si trova nel centro di NEOM a circa 50 chilometri dalla costa del Golfo di Aqaba, rispetteranno l'impegno di NEOM di ridurre al minimo l'interruzione dell'ecologia locale, garantendo al contempo a lungo sostenibilità a termine.

Mohammed bin Salman ha affermato che il Trojena Mega Tourism Project ridefinirà il turismo di montagna per il mondo attraverso la creazione di un luogo basato sui principi dell'ecoturismo, aggiungendo che il progetto è anche in linea con lo sforzo globale per proteggere l'ambiente.

Aspettative per il progetto

Si prevede che il progetto attirerà oltre 7,000 residenti permanenti e le aree residenziali adiacenti entro il 2030. Si prevede inoltre che attirerà oltre 700,000 visitatori, aggiungerà quasi 800 milioni di dollari al PIL dell'Arabia Saudita entro il 2030 e creerà più di 10,000 posti di lavoro .

Il presidente del consiglio di amministrazione della società NEOM ha spiegato che il Trojena Mega Tourism Project garantirà che il turismo di montagna sarà un altro flusso di entrate nel sostenere la diversificazione economica dell'Arabia Saudita, preservando allo stesso tempo le risorse naturali del paese per le generazioni future. 

Enowa per creare il primo centro di idrogeno e innovazione dell'Arabia Saudita

La filiale di Neom Energy per l'acqua e l'idrogeno Enowa ha rivelato i piani per stabilire quello che è stato coniato come il primo Hydrogen and Innovation Center (HIDC) dell'Arabia Saudita. Si dice anche che la struttura sia uno dei primi inquilini della città manifatturiera e innovativa di Neom, Oxagon.

Il progetto è incentrato sull'accelerazione dello sviluppo del business attraverso lo spettro dell'idrogeno, nonché sulla produzione, l'utilizzo e il trasporto di carburante verde. L'Hydrogen and Innovation Center mira anche ad aumentare le soluzioni lar to market.

Leggi anche Aggiudicato il contratto per lo sviluppo delle lagune di Damac, Arabia Saudita

Facendo riferimento a una dichiarazione rilasciata da NEOM, l'Hydrogen and Innovation Center fungerà da banco di prova per le nuove (er) tecnologie presenti nel settore dell'energia pulita. Fungerà anche da comunità di apprendimento collaborativo per gli istituti di ricerca incentrati sull'economia circolare del carbonio (CCE) e sull'idrogeno.

Attraverso le collaborazioni, il centro cercherà modi in cui adattarsi e produrre combustibili puliti, sintetici e decarbonizzati in collaborazione con Saudi Aramco. Si dice che questa nuova struttura abbia il potenziale per accelerare l'obiettivo dell'Arabia Saudita di diventare un hub globale di energia pulita e innovazione.

L'apertura dell'Hydrogen and Innovation Center è prevista per il prossimo anno. La struttura raccoglierà tutti i dati operativi dal suo primo elettrolizzatore da 20 megawatt della Thyssenkrupp Nucera. L'elettrolizzatore è anche lo stesso che verrà utilizzato in quello che è il più grande impianto di idrogeno verde e ammoniaca del mondo che viene realizzato dalla Neom Green Hydrogen Company (NGHC).

La struttura contribuirà anche ai piani di Enowa con Air Products Qudra nel testare soluzioni avanzate di mobilità e logistica basate su celle a combustibile a idrogeno. Il CEO di Enowa, Peter Terium, ha espresso il suo orgoglio per il fatto che Neom sia diventato uno degli acceleratori globali per l'economia dell'idrogeno. Ha anche aggiunto che la loro ambizione era quella di promuovere l'implementazione economica delle future forniture di energia pulita, nonché guidare e incoraggiare l'innovazione.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

COMMENTO 1

  1. Vorrei dei dettagli sul costo dell'impianto elettrico a idrogeno proposto da Neom e potrebbe essere fattibile una generazione di energia in Australia? Sembra essere un entusiasmante progetto Eco, in particolare dopo la minaccia all'elettricità nucleare in Ucraina

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome