CasaGrandi progettiAggiornamenti del progetto Unità 3 della centrale nucleare di Olkiluoto, Finlandia

Aggiornamenti del progetto Unità 3 della centrale nucleare di Olkiluoto, Finlandia

Vineyard Wind 1, il più grande Offsho...
Vineyard Wind 1, il più grande progetto di parco eolico offshore negli Stati Uniti

Il reattore nucleare finlandese Olkiluoto 3 è ufficialmente entrato in funzione dopo essere stato collegato alla rete elettrica per la prima volta con 12 anni di ritardo e con un budget notevolmente gonfiato. Il reattore da 1.6 gigawatt (GW), sviluppato dalla partnership francese Areva-Siemens, avrebbe dovuto essere avviato nel 2009.

Essendo la prima centrale nucleare costruita in Europa dopo la tragedia di Chernobyl del 1986, Olkiluoto-3 doveva essere un fiore all'occhiello dell'esperienza franco-tedesca, con più potenza e maggiore sicurezza grazie al tipo di reattore pressurizzato europeo (EPR) di terza generazione tecnologia.

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Tuttavia, il progetto è stato afflitto da problemi tecnici e superamento dei costi. I frequenti ritardi hanno portato a un'aspra controversia sulla compensazione tra l'operatore finlandese TVO e Areva, con quest'ultimo che alla fine ha accettato di pagare TVO leggermente superiore a 493 milioni di dollari USA nel marzo 2018. Secondo il rapporto sull'industria nucleare mondiale del 2019, il suo costo è aumentato rispetto a una stima iniziale di US$ 3.27 miliardi per chiudere a US$ 12.1 miliardi.

Un nuovo risveglio 

Con la sua messa in servizio, Olkiluoto 3, situato sulla costa occidentale della Finlandia, diventa il primo nuovo reattore nucleare del paese in oltre quattro decenni e il primo in Europa in quasi 15 anni. Alla fine sarà il reattore più potente d'Europa poiché sarà costruito insieme a due reattori esistenti.

Secondo TVO, dopo l'inizio della normale produzione di energia a luglio, il reattore fornirà circa il 14% dell'elettricità della Finlandia con una capacità di 1,650 megawatt e abbasserà i prezzi riducendo la domanda di importazioni di elettricità da Russia, Svezia e Norvegia.

"OL3 aumenta considerevolmente l'autosufficienza elettrica della Finlandia e aiuta nel raggiungimento degli obiettivi di neutralità del carbonio", secondo l'operatore. Le importazioni nette di elettricità dalla Finlandia sono state in media di 13 terawattora (TWh) negli ultimi anni, ma con Olkiluoto-3 in servizio, quel numero dovrebbe ridursi a circa la metà entro il 2025.

Progetto di sfondo

Il progetto dell'Unità 3 della centrale nucleare di Olkiluoto prevede la costruzione di un terzo reattore, uno dei più grandi del suo genere al mondo con una capacità di generare almeno 1,600 MW di elettricità, presso la centrale nucleare di Olkiluoto, una delle due centrali nucleari della Finlandia situato sull'isola di Olkiluoto, sulla riva del Golfo di Botnia, nel comune di Eurajoki.

L'impianto è di proprietà e gestito da Teollisuuden Voima Oyj (TVO) una società nucleare finlandese di proprietà di un consorzio di aziende elettriche e industriali, i maggiori azionisti sono Pohjolan Voima e Fortum. Consiste di due reattori ad acqua bollente (BWR), ciascuno che produce 890 MW di elettricità, che insieme costituiscono il 22% della produzione di elettricità del paese a partire dal 2020.

L'unità la cui costruzione è iniziata nel 2005, è la prima EPR (reattore pressurizzato europeo), il diretto discendente dei reattori N4 e KONVOI di Areva, per essere entrato in costruzione. Dispone di un totale di quattro generatori di vapore (uno per ciascuno dei quattro circuiti di rimozione del calore) che compongono il sistema primario.

I generatori di vapore sono scambiatori di calore che ricevono calore dal reattore nucleare sul lato primario e lo cedono alla parte non nucleare dell'impianto sul lato secondario. Il calore secondario produce poi vapore per alimentare la turbina che genera elettricità.

All'inizio della costruzione, l'appaltatore principale per il progetto dell'Unità 3 della centrale nucleare di Olkiluoto era Areva NP, una joint venture di Compagnia nucleare di Areva, gruppo multinazionale francese specializzato nel nucleare e nelle energie rinnovabili il cui nome è stato cambiato in Orano Group, e Siemens AG, un conglomerato multinazionale tedesco e una società tecnologica focalizzata con sede a Monaco di Baviera.

Tuttavia, nel 2009, Siemens ha venduto la sua quota di un terzo di Areva NP ad Areva, che ora è l'appaltatore principale e il primo (Siemens AG) è rimasto nel progetto come subappaltatore con la responsabilità principale della costruzione della sala turbine.

Areva Nuclear Power Company ha successivamente venduto la sua quota di maggioranza in Areva NP ora conosciuta come Framatome, la sua attività di reattori nucleari e combustibili, a Elettricità di Francia (EDF), una multinazionale francese di servizi elettrici in gran parte di proprietà dello Stato francese.

Cronologia del progetto dell'unità 3 della centrale nucleare di Olkiluoto

2010

Il progetto ha raggiunto una pietra miliare nel giugno 2010, in seguito all'installazione del recipiente a pressione del reattore nell'edificio del reattore. Questo ha segnato l'inizio delle attività di installazione di componenti nucleari, in concomitanza con il collaudo di avviamento dei sistemi elettromeccanici.

Leggi anche: La centrale nucleare di Hinkley Point C e tutto ciò che devi sapere

2011

A febbraio 2011 sono stati installati i componenti pesanti del reattore come generatori di vapore e pressurizzatori.

2020

A febbraio, Framatome ha firmato una serie di contratti di servizio con TVO per l'operazione a lungo termine dell'Olkiluoto 3 EPR. Questi contratti coprono gli ambiti di interruzione e manutenzione degli impianti nucleari, inclusi servizi di ingegneria, I&C e test non distruttivi per un lungo periodo di tempo.

2021

A marzo, TVO ha ottenuto un permesso dal paese europeo Autorità per le radiazioni e la sicurezza nucleare (STUK) caricare il combustibile nel reattore dell'Olkiluoto 3 (OL3) EPR.

STUK ha affermato che rilasciando il permesso, ha verificato che OL3 soddisfa i requisiti di sicurezza stabiliti per esso e che le disposizioni e le procedure di sicurezza e di emergenza di TVO erano sufficienti per caricare il combustibile nucleare nel reattore.

A maggio 2021, TVO ha annunciato di aver raggiunto un consenso con il consorzio Areva−Siemens sui termini del progetto Olkiluoto NPP (OL3). La produzione di energia elettrica presso l'unità dovrebbe iniziare nell'ottobre 2021, quando l'impianto sarà collegato alla rete nazionale e la produzione regolare di energia elettrica dovrebbe iniziare nel febbraio 2022.

Nel mese di giugno, TVO ha firmato un contratto con Reti elettriche ABB Hitachi costruire uno dei più grandi sistemi di accumulo di energia a batteria d'Europa presso la centrale nucleare di Olkiluoto. Il sistema da 90 MWe fungerà da fonte di alimentazione di backup ad avvio rapido per garantire la stabilità della rete energetica del Paese in caso di arresto non pianificato dell'unità EPR di Olkiluoto 3 (OL3).

dicembre 2021

TVO ha chiesto all'Autorità finlandese per la sicurezza nucleare e delle radiazioni (STUK) il permesso di portare l'EPR Olkiluoto 3 (OL3) alla prima criticità e di condurre test a bassa potenza. La società nucleare finlandese ha affermato che il progetto OL3 EPR è progredito più rapidamente di quanto comunicato in precedenza e che l'operazione commerciale della struttura potrebbe essere anticipata dalla data precedentemente annunciata di gennaio 2022.

Metà dicembre 2021

TVO ha ricevuto l'autorizzazione dall'Autorità finlandese per le radiazioni e la sicurezza nucleare (STUK) per portare l'EPR Olkiluoto 3 (OL3) alla prima criticità e condurre test a bassa potenza.

L'unità dovrebbe iniziare a generare elettricità alla fine di gennaio 2022, con una produzione regolare di elettricità a partire da giugno dello stesso anno.

Aggiornamenti del progetto di estensione del distretto di transito rapido (BART) della Bay Area di San Francisco

Secondo uno studio della Federal Transit Administration (FTA) ottenuto attraverso una richiesta del Public Records Act, il lancio del San Francisco Bay Area Rapid Transit...

Nuovo complesso residenziale del gruppo Annex previsto per Bloomington, Indiana

The Annex Group, uno sviluppatore di alloggi con sede in Indiana, ha annunciato che costruirà un complesso residenziale da 23 milioni di dollari a Bloomington, nell'Indiana....

Se hai bisogno di maggiori informazioni su questo progetto. Stato attuale, contatti del team di progetto ecc. Per favore CONTATTARCI

(Nota questo è un servizio premium)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome