Home Prodotti apparecchiature Muri in pietra a secco: nuovi strumenti per facilitare gli affari e incrementare il lavoro degli artigiani

Muri in pietra a secco: nuovi strumenti per facilitare gli affari e incrementare il lavoro degli artigiani

L'antica arte dei muretti a secco diventa più strutturata quando incontra nuove tecniche ingegneristiche.

Alla fine del 2017 è intervenuta l'UNESCO che ha confermato quanto sia preziosa l'arte dei muretti a secco. Hanno aggiunto questa tecnica di costruzione alla lista dei Beni Culturali Immateriali, per proteggerla e salvaguardarla.

Tra i motivi per riconoscere e tutelare quest'arte, il principale è dovuto alle sue radici lontane: il sapere viene tramandato dalle comunità rurali ai professionisti di oggi. Queste costruzioni svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione di frane e inondazioni, combattono l'erosione del suolo e la desertificazione nel rispetto dell'ambiente. Aggiungendo il processo all'elenco, otto paesi europei possono condividere le loro tecniche per la costruzione di muri a secco. Sebbene i metodi possano differire, il modo in cui sono costruiti consiste nel posizionare una pietra sopra le altre senza utilizzare altro materiale tranne la terra asciutta.

Tuttavia, nel tempo, anche le tecniche più antiche hanno incorporato metodi più moderni al lavoro degli “artigiani” - un tipo di manodopera specializzata che purtroppo sta scomparendo - aggiungendo attrezzature, che permette loro di finire il lavoro più velocemente e garantisce la massima precisione: -Le pinze selezionatrici G sono dotate di artigli che afferrano, muovono e sistemano rocce o pietre di vario tipo e dimensione, con estrema precisione e accuratezza. In tre diversi cantieri: uno in Francia, in Germania e un altro in Slovenia, le aziende hanno scelto la pinza MB-G per costruire muretti a secco, perché la piastra inclinata della pinza permetteva loro di avere un raggio d'azione più ampio e di posizionare le pietre con precisione . Questo sarebbe stato impossibile con strumenti, come una benna da scavo. È anche possibile installare un kit di lame multiuso, che aiuta a facilitare la presa e il controllo dei materiali dell'unità con una varietà di pesi e forme.

Stesso ragionamento per gli operatori che hanno scelto di realizzare pareti con pali in legno, utilizzando gli accessori MB Crusher, nello specifico il frantoio e le benne vagliatrici. È semplice: frantumando e vagliando in loco, le aziende possono recuperare il materiale di scarto e utilizzarlo immediatamente come materiale di drenaggio o come aggregato. Un'azienda in Italia ha utilizzato gli accessori di MB quando aveva bisogno di ricostruire un muro di contenimento che è crollato. Utilizzando due unità MB: hanno eliminato le spese di trasporto, utilizzato materiale locale, accelerato il lavoro e non hanno incontrato difficoltà con il masso ripido.

La tecnica del suolo rinforzato può essere considerata un'evoluzione del processo del muro a secco. Una soluzione di ingegneria naturalistica che consente di sostituire i muri in calcestruzzo con strutture a ridotto impatto ambientale. Per quanto riguarda i muretti a secco, è possibile utilizzare come riempimento materiali locali, che hanno un aspetto naturale e si adattano meglio ai movimenti del terreno ed è di facile posa e manutenzione. A Venezia, una società è stata incaricata di costruire un muro di contenimento in terra armata in sostituzione di un muro esistente in muratura di cemento. Sonia, geotecnica dell'azienda, spiega come hanno risolto i problemi di movimentazione dei materiali di scarto e di limitazione dello spazio di manovra.

“Per svolgere il lavoro, ci siamo affidati alle attrezzature di MB Crusher durante le fasi di frantumazione e vagliatura. Abbiamo risparmiato sui costi di acquisto del materiale frantumando le pietre che abbiamo recuperato quando abbiamo vagliato il terreno, che altrimenti avremmo dovuto smaltire e pagato costi ingenti per ottenere la pietra che abbiamo utilizzato come materiale di drenaggio. D'altra parte, abbiamo riutilizzato immediatamente il terreno schermato per riempire le casseforme. Ringrazio MB Crusher per i consigli che ci hanno permesso di guadagnare risparmiando tempo e riducendo le nostre spese, il tutto nel rispetto dell'ambiente ". 

Non è il sogno di ogni azienda disporre di attrezzature versatili sulla propria flotta che siano facili da usare e che consentano di lavorare in modo preciso, rapido e ridurre i costi?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome