Home Notizie globali Australasia Impianto indipendente per il trattamento delle acque reflue da 245 milioni di USD 'primo nel suo genere' ...

Impianto indipendente di trattamento delle acque reflue da 245 milioni di dollari USA costruito in Arabia Saudita

Saudi Water Partnership Company (SWPC) e il consorzio guidato dal Metito Group hanno raggiunto una chiusura finanziaria di successo del primo impianto di depurazione indipendente (ISTP) del Regno da aggiudicare al settore privato secondo il modello di concessione Build Own Operate Transfer (BOOT) con una durata di 25 anni, a Dammam West. Il progetto vale 245 milioni di dollari USA con l'investimento costituito da una combinazione di capitale proprio e debito.

La chiusura finanziaria di questo progetto "primo nel suo genere" arriva nonostante la pandemia globale di Covid-19, che ha congelato molti progetti su larga scala in tutto il mondo. L'ISTP di Dammam ha una capacità progettata di 350,000 metri cubi al giorno e una capacità iniziale di 200,000 metri cubi al giorno e servirà la regione occidentale di Dammam.

Secondo Khaled AlQureshi, amministratore delegato Saudi Water Partnership Company, nonostante la volatilità globale e le questioni di liquidità e le condizioni di mercato in continua evoluzione, SWPC e il Consorzio sono stati in grado di raggiungere con successo la chiusura finanziaria, in stretta collaborazione con il gruppo finanziatore.

“Questa è una testimonianza dell'impegno di SWPC a sostenere e incoraggiare la partecipazione del settore privato allo sviluppo sostenibile, fornendo opportunità redditizie agli investitori locali e stranieri di partecipare all'implementazione di progetti idrici vitali. Ciò consentirà uno sviluppo sostenibile, fornirà opportunità di lavoro per i giovani e sosterrà la produzione locale e lo sviluppo equilibrato, in linea con gli obiettivi strategici della "Vision 2030" del Regno e le iniziative approvate dal Consiglio dei ministri saudita per incoraggiare la partecipazione del settore privato a sviluppo economico ”, ha aggiunto AlQureshi.

Leggi anche: L'Egitto inizierà l'implementazione del progetto di espansione delle acque reflue di Fayoum

L'ambito di lavoro del Consorzio

L'ambito di lavoro del consorzio copre l'intero investimento e include EPC e O&M che saranno eseguiti da una società interamente controllata saudita fondata dal consorzio per servire il progetto - la Dammam West Company for Water.

Il costo totale del progetto è di circa 245 milioni di dollari, con finanziamenti provenienti da una combinazione di prestiti di finanziamento di progetti senior oltre ai contributi azionari degli azionisti. Il finanziamento di progetti pro soluto è fornito da un gruppo di banche locali e internazionali, tra cui The National Commercial Bank (BCN), Sumitomo Mitsui Banking Corporation Europe Limited (SMBC) e Arab Petroleum Investment Corporation (APICORP), per un valore totale di 160 USD m.

"Il raggiungimento di questa fase del progetto e la ripresa dei lavori di costruzione in queste difficili circostanze indica fiducia nell'ambiente degli investimenti nel Regno dell'Arabia Saudita e nella sua idoneità per il settore privato", ha sottolineato AlQureshi.

A nome del Consorzio, Rami Ghandour, Amministratore delegato di Metito, ha affermato che mentre il mondo sta navigando in tempi senza precedenti e test a causa della pandemia COVID-19 in rapida evoluzione, sono lieti di condividere una pietra miliare strategica per l'industria dell'acqua e delle acque reflue in MENASA regione. “La giornata di oggi segna la conclusione finanziaria di successo del Dammam ISTP, un progetto pionieristico nel Regno e nella regione. La struttura finanziaria di questo progetto è una testimonianza della sua importanza, portata e impatto e della fiducia di tutte le parti interessate nel suo successo sostenibile ", ha aggiunto.

"Siamo fiduciosi che con il continuo supporto di SWPC, Dammam ISTP aprirà la strada a sviluppi simili in futuro che possono contribuire a un settore idrico più efficiente nel Regno e oltre", ha affermato Ghandour.

Il successo della chiusura finanziaria segna un risultato significativo per il governo saudita e la regione più ampia, a dimostrazione di un impegno costante per lo sviluppo nel settore idrico. Da quando ha aperto la strada al sito di Dammam West nel febbraio di quest'anno, i lavori sono proseguiti senza interruzioni e il progetto rimane in pista.

Dennis Ayemba
Editor di paesi / caratteristiche, Kenya

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome