Home News Africa Il Sudan e il Sud Sudan firmano un accordo per la produzione di petrolio

Il Sudan e il Sud Sudan firmano un accordo per la produzione di petrolio

I paesi dell'Africa orientale, il Sudan e il Sud Sudan, hanno firmato una serie di accordi che riguardano la produzione di petrolio nei due paesi. I paesi hanno concordato sulla necessità di aumentare la produzione di petrolio in Sud Sudan, di utilizzare e beneficiare delle competenze e delle capacità disponibili in Sudan e di accelerare le procedure per aprire un ufficio di coordinamento in Sud Sudan.

Hanno anche convenuto sulla necessità di cooperazione attraverso centri di formazione, laboratori, raffinerie e altre strutture in Sudan, l'istituzione di una partnership che lavora nel campo dell'elaborazione dei dati di rilevamento sismico e la possibilità di aggiungere ulteriori quantità di petrolio greggio al Raffineria di El Obeid. Inoltre, la necessità di aprire posti di controllo alle frontiere tra i due paesi per alleviare gli ostacoli al commercio.

Leggi anche: Sirte Oil Company in Libia raddoppia la sua capacità di produzione di petrolio greggio

Produzione di petrolio in Sud Sudan

Il rapporto del Sud Sudan con le sue riserve di petrolio e gas è stato travagliato e ambivalente. Fin dal suo primo giorno di esistenza il petrolio è stata l'immediata apertura di Juba per generare un flusso costante di entrate governative che avrebbero potuto ringiovanire l'economia del paese dilaniata dalla guerra. In una certa misura, il Sud Sudan è riuscito a mantenere un livello di produzione sufficientemente fattibile da risolvere i problemi essenziali.

Proprio mentre la produzione di petrolio del Sud Sudan si stava avvicinando al suo obiettivo 2020 di 200 kbpd, Covid-19 ha influenzato negativamente i tassi di produzione del paese, diminuendoli di 20-25 kbpd. I timori della diffusione della pandemia hanno anche ritardato la messa in servizio della prima raffineria del Sud Sudan a Sabinat, che seppur con una capacità di soli 8kbpd potrebbe migliorare sostanzialmente la disponibilità dei prodotti petroliferi. Da quando il Sud Sudan è diventato indipendente nel 2011, l'anno scorso ha fatto solo una piccola scoperta nello Stato settentrionale del Nilo superiore con un conteggio di riserve recuperabili di 5.3 milioni di barili.

Dennis Ayemba
Editor di paesi / caratteristiche, Kenya

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome