Home News Africa Il Marocco concede diritti energetici salutari al progetto Tendrara Gas Export Pipeline

Il Marocco concede diritti energetici salutari al progetto Tendrara Gas Export Pipeline

Il Ministero dell'Energia marocchino ha concesso alla società industriale britannica Energia sonora pieno diritto di realizzare il progetto Tendrara Gas Export Pipeline. Questo dopo che il ministero ha approvato la valutazione di impatto ambientale (VIA) del progetto, relativa alla creazione di un impianto di trattamento del gas e una stazione di compressione (CPF).

Le approvazioni sono state concesse a seguito di incontri con il Comitato Nazionale del Ministero dell'Energia marocchino, nell'ottobre 2019 e nel gennaio 2020, per riesaminare la VIA CPF.

Approvazione di un contratto di locazione a lungo termine

La società ha espresso soddisfazione per le discussioni tra il personale e i rappresentanti del ministero degli Interni e del Dipartimento forestale marocchino, che hanno portato all'approvazione di un "contratto di locazione a lungo termine". In base all'accordo, la società stabilirà un corridoio largo 50 m lungo l'intera lunghezza di 120 km del progetto del gasdotto.

Leggi anche: Completata la costruzione del progetto del gasdotto Bir Rebaa North-Menzel Ledjmet East in Algeria

La società britannica vuole costruire e gestire un gasdotto da 120 pollici da 20 pollici per collegare il prossimo impianto di trattamento del gas e la stazione di compressione (CPF) con il gasdotto Gazoduc Maghreb Europe (GME). Il gasdotto Maghreb Europa collega l'Algeria occidentale, attraverso il Marocco, fino alla Spagna meridionale.

Sound Energy sta attualmente lavorando a un accordo tariffario sull'accesso alla terra con il ministero e ritiene che questi sviluppi siano importanti pietre miliari nel processo di sviluppo e commercializzazione della Concessione e mentre la Società avanza verso la Decisione finale di investimento (quando gli impegni vincolanti in materia di capitale di sviluppo devono essere effettuato) per ogni fase dello sviluppo del campo di concessione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome