CasaNewsLa Cina sospende i progetti infrastrutturali nello Zimbabwe

La Cina sospende i progetti infrastrutturali nello Zimbabwe

Le istituzioni finanziarie cinesi hanno sospeso il finanziamento di tre grandi progetti infrastrutturali per un totale di US $ 1.324bn dopo che il governo dello Zimbabwe ha fatto irruzione e deviato US $ 10m da un conto fiduciario per il progetto di espansione dell'aeroporto internazionale Robert Mugabe.

I progetti infrastrutturali interessati includono il progetto di ristrutturazione Hwange 1.1 e 7 di US $ 8bn, il progetto di espansione NetOne di US $ 71m e l'espansione dell'aeroporto internazionale Robert Mugabe di US $ 153m; che sono in varie fasi di attuazione. Erano stati finanziati attraverso varie agevolazioni di prestito garantite dal China Eximbank e altri istituti finanziari.

Aeroporto internazionale Robert Mugabe
Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

I fondi sequestrati, che sono stati convertiti dal governo, attraverso il Reserve Bank of Zimbabwe (RBZ) nell'unità locale, sono stati fatti irruzione da un conto che detiene il capitale di investimento per l'espansione dell'aeroporto all'inizio dell'anno in cui il progetto dell'aeroporto era stato intrapreso da Jiangsu International e ottenere fondi attraverso un prestito agevolato da

Una volta che l'aeroporto sarà operativo, il progetto lo trasformerà in una struttura moderna, che aumenterà la sua capacità dalla gestione di due milioni di viaggiatori a circa sei milioni all'anno.

Leggi anche: lo Zimbabwe sospende i lavori di costruzione del centro commerciale Egodini da $ 60

Ristrutturazione di Hwange 7 e 8

Al termine, si prevede che l'espansione dell'impianto di Hwange, che è completo al 22%, aggiungerà 600MW alla rete nazionale. Il progetto ha creato lavori 3 000 dall'inizio dello scorso anno ed è previsto per il completamento in 2023. Il progetto è stato realizzato da Sinohydro, una delle più grandi società di costruzioni del mondo.

Progetto di espansione NetOne

The NetOne il progetto aveva lo scopo di espandere la rete di telecomunicazioni mobili dell'azienda (NetOne) attraverso l'installazione e l'aggiornamento delle stazioni base in tutto il paese.

I progetti sospesi rientrano tra i numerosi accordi infrastrutturali settoriali multimiliardari che la Cina ha fatto per lo Zimbabwe quando il presidente Emmerson Mnangagwa ha visitato Pechino, dove ha incontrato il leader cinese Xi Jinping in 2018.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome