ultime notizie

Home News Africa Caledonia sceglie Voltalia per costruire il suo impianto solare da 12 MW a Blanket Mine ...

Caledonia sceglie Voltalia per costruire il suo impianto solare da 12 MW a Blanket Mine in Zimbabwe

Caledonia ha selezionato Voltalia un fornitore internazionale di energia rinnovabile per costruire il suo Impianto solare da 12 MW presso la Blanket Mine in Zimbabwe. Caledonia e Voltalia hanno concordato una fase iniziale di progettazione del progetto dopodiché, previa conclusione di un contratto di Engineering, Procurement and Construction (EPC), si prevede che l'approvvigionamento e la costruzione inizi con l'attuale messa in servizio dell'impianto nell'ultimo trimestre di 2021.

Caledonia ha raccolto i fondi necessari per la costruzione dell'impianto mediante un processo di vendita al mercato su NYSE American condotto da Cantor Fitzgerald & Co per suo conto. Ai sensi del processo, la Società ha emesso 597,963 azioni, che rappresentano un numero notevolmente inferiore di azioni emesse rispetto alle 800,000 previste che inizialmente aveva applicato alla lista.

Leggi anche: Guinea: chiusura finanziaria per 82 megawatt di progetti solari fotovoltaici

Migliorare l'approvvigionamento di elettricità

Il progetto è destinato principalmente a proteggere la Miniera Coperta da qualsiasi ulteriore deterioramento della situazione della fornitura di energia elettrica. Sebbene il progetto venga quindi realizzato per ragioni prevalentemente difensive, si prevede che fornirà un modesto ritorno agli azionisti dopo aver tenuto conto dell'effetto diluitivo del capitale emesso per finanziarlo.

Voltalia è un fornitore internazionale di energia rinnovabile ed è quotata sul mercato regolamentato di Euronext Paris. Ha una notevole esperienza nella fornitura di progetti di energia rinnovabile, compreso lo sviluppo, la costruzione, il funzionamento e la manutenzione di centrali solari. Voltalia è già attiva in particolare in Burundi, Malawi e Sud Africa.

Secondo Caledonia, la società non vede l'ora di lavorare a stretto contatto con Voltalia per realizzare un progetto di successo presso la miniera coperta che, al termine, dovrebbe fornire circa il 27% della domanda totale di elettricità della miniera. Ciò ridurrà notevolmente il rischio per la miniera di un ulteriore deterioramento della qualità della rete elettrica che richiederebbe un maggiore utilizzo di generatori diesel (che sono sostanzialmente più costosi rispetto alla rete). L'impianto ridurrà anche l'impatto ambientale di Blanket Mine.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!