CasaNewsCape Town per sviluppare proprie centrali elettriche per ridurre la dipendenza da Eskom

Cape Town per sviluppare proprie centrali elettriche per ridurre la dipendenza da Eskom

Città del Capo in Sudafrica ha annunciato l'intenzione di sviluppare le proprie centrali elettriche per ridurre la dipendenza dalle utility statali power Eskom Holdings SOC Ltd.

La mossa segue decenni di interruzioni intermittenti dell'elettricità perché Eskom non può soddisfare la domanda nazionale. Il governo l'anno scorso ha affermato che i comuni potrebbero trovare fornitori alternativi. Kadri Nassiep, direttore esecutivo della città, ha affermato che la città sta cercando di assicurarsi più di 450 MW di energia da fonti rinnovabili per ridurre anche le emissioni di gas serra. Si sta esaminando una serie di opzioni, ma la maggior parte dell'energia prodotta a Città del Capo proverrà da impianti solari.

Leggi anche: Inizia la costruzione del più grande investimento in energia rinnovabile in Sudafrica Africa

Controllo nei prezzi

“Città del Capo potrebbe ottenere finanziamenti per costruire da 100 a 200 MW della propria capacità di generazione. Ci siamo resi conto che è importante per la città avere più controllo sul prezzo dell'energia. Cercheremo proposte per la fornitura di ben 150 MW da impianti di proprietà privata da costruire e gestire all'interno della città. Fino a 300 MW possono essere acquistati anche in una fase successiva da impianti al di fuori di Cape Town. Speriamo di iniziare a generare parte della nostra energia il prossimo anno", ha affermato Nassiep.

All'inizio di questo mese Ethekwini, il comune che comprende la città di Durban, ha emesso una richiesta di informazioni per la fornitura di 400 MW di potenza. La città di Johannesburg a settembre cercherà informazioni e proposte per la costruzione di un impianto solare da 150 MW, 50 MW di pannelli solari sul tetto e la ristrutturazione di un impianto a gas inattivo che potrebbe generare 20 MW. Cercherà anche informazioni per l'installazione di 100 MW di accumulatori.

82

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

Dennis Ayemba
Editor di paesi / caratteristiche, Kenya

COMMENTO 1

  1. Ciao fratello Ayemba:
    Mi sono imbattuto in questo articolo sul piano di Città del Capo per sviluppare l'indipendenza dal potere da Eskom. Vorrei presentarvi il nostro ECO-GEN Energy Joulbox l'energia verde e la tecnologia del futuro.
    Il generatore ibrido Joulbox combina 6 tecnologie collaudate con la nostra tecnologia brevettata per produrre energia 24/7/365. Siamo in grado di utilizzare motori solari, eolici, magnetici, a riluttanza commutata con retro limitato, EMF ed elettronica per ottenere vantaggi meccanici per la massima efficienza. Installando i cluster del generatore ibrido JouleBox accanto alle sottostazioni e sotto le linee di trasmissione di diritto di passaggio possiamo produrre Generazione Distribuita dove è necessaria l'energia. Ogni JouleBox ha bisogno di fecce di 100 piedi quadrati. di spazio e può anche essere impilato! Possiamo installare gruppi di 10-1,000 unità da alimentare nella sottostazione più vicina.
    Le installazioni di JouleBox sono molto scalabili. Man mano che la domanda cresce, nuove unità JouleBox possono essere aggiunte o addirittura rinnovate e riposizionate.

    Penso che i paesi dell'Africa sub-sahariana abbiano molto bisogno di una tecnologia energetica che durerà oltre 100
    anni e fornire il servizio di cui hanno bisogno per la crescita e lo sviluppo economico a lungo termine.
    Vorrei che mi aiutaste a raccontare la storia della nostra tecnologia energetica agli African National Utilities e ai Ministeri dell'Energia.
    Sono Kenneth L. Tyler Managing Partner di Axum Solar, LLC e il nostro produttore in ECO-GEN Energy, Inc.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome