CasaNewsNuovo stabilimento produttivo di Tatu City da sviluppare in Kenya

Nuovo stabilimento produttivo di Tatu City da sviluppare in Kenya

È previsto lo sviluppo di un nuovo stabilimento produttivo di Tatu City in Kenya. Azienda di plastica con sede a Nairobi, Super plastiche ha annunciato i piani per aprire lo stabilimento di produzione nella zona industriale e logistica leggera del Tatu City Industrial Park.

L'amministratore delegato Stephen Gathiaka ha affermato che l'azienda si specializzerà nella produzione di prodotti in plastica di polietilene a densità leggera per aziende cosmetiche e farmaceutiche in Kenya e nell'Africa orientale.

“Abbiamo scelto Tatu City perché vogliamo stabilirci in un moderno parco industriale e sfruttare l'infrastruttura pronta. La Zona Economica Speciale di Tatu City ci offre incentivi per aumentare i nostri investimenti, espandere la nostra attività e creare più posti di lavoro. Attendiamo anche con impazienza l'opportunità di sfruttare le sinergie business-to-business presso il Tatu Industrial Park”, ha affermato Gathiaka.

Leggi anche: SMEC si aggiudica il contratto per la fase due del progetto Tatu Industrial Park in Kenya

Tatu City

La città, situata a 30 minuti da Westlands, rappresenta un nuovo modo di vivere per i keniani, creando un ambiente di vita, di lavoro e di gioco unico, libero dalla congestione del traffico e dal pendolarismo a lunga distanza. È uno sviluppo a uso misto con case, scuole, uffici, un quartiere commerciale, cliniche mediche, aree naturali, un complesso sportivo e di intrattenimento e un'area produttiva per oltre 250,000 residenti e decine di migliaia di visitatori giornalieri.

All'inizio di questo mese, Tatu City ha nominato una società di costruzioni con sede in Australia SMEC come consulente infrastrutturale principale per la seconda fase dello sviluppo del suo parco industriale Tatu a Ruiru. SMEC supervisionerà le gare d'appalto e la costruzione di strade, drenaggio, illuminazione stradale, condutture di distribuzione dell'acqua e sistema di acque reflue, reti elettriche e sistemi IT presso il sito di 2,500 acri, con il completamento dei lavori previsto per maggio 2022.

Viene venduto il 90% della prima fase del parco. Tra le aziende regionali e multinazionali, i leader del settore al Tatu Industrial Park includono; dormienti, Cooper K-Brands, Davis e Shirtliff, Soluzioni a freddo, Copia, Gruppo di amicizia, KFF, Twiga Foods e Stecol.

Lo sviluppo della fase due è già iniziato e dovrebbe essere completato entro la fine di maggio 2022. Nella seconda fase le Kenya Wine Agencies, di cui la società sudafricana Distell detiene la maggioranza, ha aperto a febbraio una produzione all'avanguardia e impianto di distribuzione.

Altri progetti di sviluppo in corso a Tatu City includono la costruzione di scuole da parte di Nova Pioneer e Crawford International, oltre a più di 5,000 case in costruzione e sviluppo. Tatu City ha anche installato impianti di energia solare, in linea con il suo impegno a lungo termine per la conversazione ambientale attraverso lo sfruttamento delle fonti di energia rinnovabile.

90

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

Dennis Ayemba
Editor di paesi / caratteristiche, Kenya

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome