Home Africa Africa orientale GDC ha concesso $ 18.6m per il progetto geotermico Baringo-Silali

GDC ha concesso $ 18.6m per il progetto geotermico Baringo-Silali

Il progetto Geothermal Development Company (GDC) ha ricevuto una sovvenzione di 1.9 miliardi di scellini (18.6 milioni di dollari) per il suo progetto geotermico Baringo-Silali nel Kenya occidentale dal Strumento di mitigazione del rischio geotermico (GRMF). Il progetto ha continuato a progredire sotto la Geothermal Development Company. Ha lo scopo di spianare la strada all'esplorazione geotermica nel Kenya occidentale.

Leggi anche: L'unità II della centrale geotermica di Olkaria V in Kenya è pienamente operativa

Strumento di mitigazione del rischio geotermico

Istituito dal African Union (AU) Commissione, GRMF è un'organizzazione subregionale che finanzia e facilita lo sviluppo dell'energia geotermica in Africa orientale. La sovvenzione che ha appena ottenuto per il progetto geotermico aiuterà il GDC ad eseguire nuove perforazioni. In pratica, le spese dell'azienda saranno compensate ogni volta che completa un pozzo geotermico. "Questa allocazione di fondi ha dimostrato la fiducia nel GDC e anche nell'energia geotermica come energia del presente e del futuro", ha affermato Johnson Ole Nchoe, direttore esecutivo di GDC. Questa sarà la seconda volta che GRMF assegnerà una sovvenzione a GDC per il suo progetto geotermico Baringo-Silali. A marzo 2019, GRMF aveva già ricevuto una sovvenzione di 1.3 miliardi di scellini ($ 13 milioni). Questa concessione ha permesso all'azienda di sperimentare progressi sul suo progetto. A settembre 2019 ha annunciato che la prima perforazione di pozzi geotermici è stata un successo. Inteso come Paka I, è stato perforato a Paka, che è uno dei tre siti del progetto geotermico Baringo-Silali. Un totale di sei pozzi geotermici saranno perforati a Paka, Salini e Korosi. GDC prevede che ogni sito del progetto geotermico Baringo-Silali avrà una centrale elettrica che utilizzerà il vapore emesso dal calore del sottosuolo per far funzionare le sue turbine, che fornirebbe 100 MW. I tre siti forniranno quindi un totale di 300 MW. Gli esperti stimano che il sito geotermico Baringo-Silali può produrre fino a 3,000 MW.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome