CasaNewsInizia l'attuazione del progetto di igiene urbana e resilienza (PARU) ad Abidjan

Inizia l'attuazione del progetto di igiene urbana e resilienza (PARU) ad Abidjan

Patrizio Achi, il primo ministro ivoriano, ha recentemente inaugurato ad Abidjan il progetto Urban Sanitation & Resilience (PARU) che mira a migliorare il flusso dell'acqua piovana nel tentativo di ridurre le inondazioni nella regione ospitante.

Secondo quanto riferito, da diversi anni la capitale economica della Costa d'Avorio è soggetta a inondazioni, aggravate dai cambiamenti climatici. Quella del 2018 è stata la più grave, colpendo numerose persone e danni materiali.

Significato del progetto

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Lanciato di recente, Abobo è la zona di intervento iniziale del Progetto Urban Sanitation & Resilience (PARU). Questo dovrebbe essere esteso a Grand-Bassam, Ouangolodougou, Assinie, Korhogo, Jacqueville, Yamoussoukro, Bouaké, Duékoué, San-Pedro, Daloa e altri comuni.

Leggi anche: Avviato il progetto di drenaggio e sanificazione nella zona industriale di Bonoua, Costa d'Avorio

I nuovi sistemi di drenaggio primario e secondario per l'evacuazione dell'acqua piovana collegati alla costruzione di strade, insieme ai sistemi di allerta precoce per le inondazioni, andrebbero a vantaggio di ciascuna di queste località. La formazione e la fornitura di una specifica tecnologia digitale aiuterebbero a rafforzare le capacità degli enti responsabili dei servizi igienico-sanitari e della pianificazione urbana.

L'inaugurazione del progetto arriva a meno di due mesi dall'avvio di un progetto identico ad Abidjan che andrà a beneficio di 3.5 milioni di persone. Tuttavia, il progetto dovrebbe essere eseguito in sei anni, fornendo posti di lavoro a giovani e donne, in particolare nei settori della raccolta dell'acqua, del riciclaggio e della costruzione di sistemi di irrigazione. 

Sovvenzione per la realizzazione del Progetto PARU

Associazione Finanziaria Internazionale (IDA), un'istituzione finanziaria internazionale e una sussidiaria del Gruppo della Banca Mondiale che offre prestiti agevolati e sovvenzioni ai paesi in via di sviluppo più poveri del mondo, fornirà al governo ivoriano poco più di 262 milioni di dollari per facilitare l'attuazione del progetto nell'ambito di un accordo firmato da entrambe le istituzioni nel giugno 2020. 

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome