CasaGrandi progettiUltimo aggiornamento del progetto TER del treno espresso regionale Dakar

Ultimo aggiornamento del progetto TER del treno espresso regionale Dakar

Il progetto Dakar Regional Express Train TER ha avuto una botta nel braccio quando durante il Consiglio dei Ministri tenutosi il 2 febbraio 2022, il Presidente Macky Sall ha incaricato i ministeri interessati di intraprendere con i partner tecnici e finanziari la due diligence necessaria per l'avvio dei lavori della 2a fase.

Questo avviene appena due mesi dopo che la prima fase del TER, che è uno dei progetti di punta del Piano per il Senegal emergente (PSE) avviato dal Presidente del Paese dell'Africa occidentale, ha iniziato i servizi commerciali.

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Leggi anche: Pont de Foundiougne il ponte più lungo del Senegal, aperto al traffico

Coprendo una distanza di circa 36 km dalla stazione di Dakar a Diamniadio e attraversando un totale di 18 comunità/distretti con circa 13 stazioni, questa fase è stata avviata nel dicembre 2016.

Panoramica della 2a fase del treno espresso regionale in Senegal

La 2a fase del Regional Express Train in Senegal sarà effettuata su un tratto di 22 km tra Diamniadio e l'aeroporto internazionale Blaise Diagne.

Un totale di 113 milioni di dollari è stato impegnato per l'attuazione di questa fase dal Islamic Development Bank (IDB), un'istituzione finanziaria internazionale che mira a favorire lo sviluppo economico e il progresso sociale dei paesi membri e di altri paesi musulmani.

Al termine di questa fase verranno aggiunte una stazione e 7 treni portando a 14 il numero totale di stazioni dell'intera tratta e a 22 la flotta TER totale.

L'obiettivo del TER

In generale, il TER mira a decongestionare le strade di Dakar, la capitale del Paese dell'Africa occidentale che registra grandi flussi di veicoli su base giornaliera e notevoli ingorghi, soprattutto nelle ore di punta mattutine e serali.

Secondo le statistiche del Banca africana di sviluppo, un istituto di finanziamento dello sviluppo multilaterale con sede ad Abidjan, Costa d'Avorio, è necessario servire 124,000 passeggeri solo durante le ore di punta mattutine, cosa che la parte operativa del TER non soddisfa.

La seconda fase dovrebbe colmare questo divario.

sfondo

L'implementazione del progetto TER che rientra nel piano di sviluppo economico del Senegal e che mira a offrire servizi per la periferia di Dakar in sostituzione del Petit Train de Banlieue (PTB), è iniziata a dicembre 2016 in due fasi.

La prima sezione ha riguardato il potenziamento dell'infrastruttura esistente di 36 km tra le stazioni di Dakar e Diamniadio, mentre la seconda fase prevede la costruzione di una nuova linea ferroviaria di 19 km tra la stazione di Diamniadio e l'AIBD che dovrebbe trasportare circa 115,000 passeggeri al giorno quando diventerà pienamente operativo.

La nuova linea ferroviaria sostituirà anche le strutture ferroviarie esistenti e prevederà l'installazione di quattro futuri binari. Verrà inoltre costruito un binario doppio elettrificato con scartamento standard per i passeggeri e un binario metrico per il trasporto merci, nonché un binario di manutenzione e assistenza che in futuro potrà essere convertito in un quarto binario.

Quando sarà operativo, l'intero progetto collegherà Dakar con AIBD in 45 minuti attraverso una pista lunga 55 km che attraversa 14 stazioni.

Cronologia del progetto

Quello che abbiamo riportato a maggio 2021

La prima fase del Dakar Regional Express Train (TER), una linea ferroviaria in costruzione per collegare il centro di Dakar con l'aeroporto internazionale Blaise Diagne (AIBD) in Senegal, dovrebbe iniziare le operazioni entro il quarto trimestre di quest'anno.

Questo è dopo Presidente Macky Sall, ha chiesto al Ministro delle Infrastrutture, dei Trasporti Terrestri e dell'Apertura durante la recente riunione del Consiglio dei Ministri di garantire l'eliminazione di tutti i vincoli legati allo sfruttamento commerciale del TER, al più tardi nel novembre 2021.

Una volta operativa, questa fase di 36 km collegherà il centro di Dakar al nuovo centro commerciale di Diamniadio, in 35 minuti, attraversando tutta la periferia della capitale.

dicembre 2021

La prima fase del Regional Express Train (TER) in Senegal, che è uno dei progetti di punta del Piano Emerging Senegal (PSE) avviato dal Presidente del Paese dell'Africa occidentale, Sua Eccellenza Sig. Macky Sal, ha iniziato i servizi commerciali dopo circa cinque anni di costruzione e preparazione.

Il progetto, che copre una distanza di circa 36 km dalla stazione di Dakar a Diamniadio, attraversando un totale di 18 comunità/borghi, è stato avviato nel dicembre 2016.

Ambito della prima fase del progetto Regional Express Train (TER) del Senegal

Il progetto prevedeva studi dettagliati e lavori di installazione per una piattaforma ferroviaria a due binari UIC da 1435 mm, la costruzione e il restauro di nuove e vecchie stazioni, nonché di ponti ferroviari e stradali, strutture idrauliche e passerelle.

Leggi anche: Prosegue il progetto dell'autostrada Dakar – Saint-Louis in Senegal

Comprendeva anche il rilievo, la fornitura e l'installazione di tutti i sistemi tecnici del progetto, inclusi segnalamento ferroviario, sistema di alimentazione (sottostazione, catenarie, ecc.), telecomunicazioni, informazioni e biglietteria ai passeggeri.

Con una frequenza di 6 treni all'ora (un treno ogni 10 minuti) e una velocità massima di 160 km/h, l'ormai commissionato TER trasporterà fino a 115,000 passeggeri al giorno su un totale di 15 semoventi bimodali (trazione sia elettrica che diesel) del marchio CORADIA.

Ogni treno è composto da 4 carrozze con una capacità di ospitare fino a 565 passeggeri e offrirà WIFI, multimedia, comfort (1a e 2a classe), aria condizionata, stivaggio e illuminazione a bordo.

Il TER servirà 13 stazioni e fermate tra la periferia di Dakar e la nuova città di Diamniadio.

La seconda fase del TER

Durante la messa in servizio della prima fase del treno espresso regionale (TER) del Senegal, il presidente Macky Sall ha annunciato l'imminente inizio della seconda fase del progetto che è lunga oltre 1 km tra Diamniadio e l'aeroporto internazionale Blaise Diagne de Diass.

Nell'ambito di questo progetto verranno aggiunti una stazione e 7 treni, portando il numero totale di stazioni sull'intera tratta a 14 e la flotta totale TER a 22 treni.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome