Home News Africa Avviato un sistema di desalinizzazione a energia solare a Cape Coast, in Ghana

Avviato un sistema di desalinizzazione a energia solare a Cape Coast, in Ghana

Dopo 24 mesi di ricerca e sviluppo, è stato avviato un sistema di desalinizzazione a energia solare a Cape Coast, la capitale della regione centrale del sud del Ghana. La struttura è specificamente situata presso la Philip Quaque School, la scuola più antica del paese dell'Africa occidentale. Questa posizione è stata scelta con l'aiuto di Technik ohne Grenzen eV e la gente del posto.

Il progetto è stato sviluppato da Grino Water Solutions, che con l'aiuto di Safeflex way water technologies Limited è stato in grado di realizzare un pozzo da cui una pompa trascina circa 8 m3 di acqua al giorno. La struttura è inoltre dotata di 24 pannelli solari fotovoltaici in grado di fornire fino a 8 kW di potenza al giorno, grazie a Energiebau Sunergy. L'impianto solare è principalmente utilizzato per alimentare un sistema di dissalazione installato in grado di fornire circa 3,000 litri di acqua potabile al giorno.

Leggi anche: Ghana: il Parlamento approva il prestito per il Sekondi-Takoradi Water Project

L'energia in eccesso viene utilizzata per alimentare la pompa da pozzo e l'unità di disinfezione del sistema di distribuzione dell'acqua che collega il serbatoio dell'acqua principale a un altro serbatoio dell'acqua installato presso la Jacob Wilson-Say School e un altro che fornisce acqua alla comunità intorno alla scuola . Viene anche utilizzato per il consumo giornaliero di elettricità come l'illuminazione o la ricarica di dispositivi elettrici.

Finanziamento per il progetto

Questo progetto è finanziato da Innovazione e Zukunft Stiftung (Manfred Schmitz, Barbara Schmitz). Secondo Grino Water Solutions, circa il 30% dell'acqua prodotta nella struttura sarà venduta alle persone a un prezzo accessibile per compensare i piccoli costi di manutenzione e garantire la sostenibilità del progetto.

Questo progetto pilota per Grino andrà a beneficio di circa 600 studenti delle scuole superiori e di quasi 400 persone che vivono intorno alle due scuole. L'azienda intende collaborare con le comunità locali e altre società per diffondere la propria tecnologia di desalinizzazione dove le persone non hanno ancora una fonte sicura di approvvigionamento di acqua potabile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome