CasaNewsNuovo gasdotto per collegare il giacimento di gas Leviathan e i terminali GNL in Israele ...

Nuovo gasdotto per collegare il giacimento di gas Leviathan e i terminali GNL in Israele ed Egitto

Presto saranno collegati rispettivamente il giacimento di gas Leviathan e i terminali GNL in Israele e in Egitto. Questo dopo i governi di Israele ed Egitto rappresentati dal ministro dell'Energia israeliano Yuval Steinitz e Ministro egiziano del petrolio e delle risorse minerarie Tarek El Molla ha deciso di costruire un gasdotto per collegare il giacimento di gas naturale Leviathan al largo di Israele ai terminali di gas naturale liquefatto (GNL) nel nord dell'Egitto, come parte di un piano per espandere lo sviluppo del gas naturale del Mediterraneo orientale.

Leggi anche: Egitto per ottenere la prima soluzione avanzata di qualità dell'energia per supportare l'espansione della rete

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Vuoi vedere i progetti di costruzione solo a Nairobi?Clicca qui

"I due ministri hanno concordato la costruzione di un gasdotto offshore dal giacimento di gas Leviathan agli impianti di liquefazione in Egitto al fine di aumentare le esportazioni di gas in Europa attraverso gli impianti di liquefazione in Egitto", ha detto l'ufficio di Steinitz in una nota .

Una panoramica del giacimento di gas Leviatano

Il giacimento di gas Leviathan si trova a circa 130 km al largo della costa israeliana. Esporta gas in Giordania ed Egitto e rifornisce il mercato interno israeliano.

È gestito da Noble Energy, società indipendente di esplorazione e produzione di petrolio e gas naturale con una partecipazione del 39.66% nel campo. Filiali di Delek Group Foratura Delek e Avner Oil Exploration detengono ciascuna una partecipazione del 22.67%, mentre Rapporto esplorazione petrolifera possiede il 15% di interesse nel settore.

Sforzi per espandere il campo

Nel tentativo di espandere il campo, i partner del progetto hanno preso in considerazione le opzioni, tra cui un impianto GNL galleggiante e un gasdotto sottomarino.

L'impianto sarebbe collegato ai terminali GNL, che sono inattivi o funzionano a una capacità inferiore alla loro capacità potenziale nel paese nordafricano. Inoltre, quest'ultimo ha firmato un memorandum d'intesa (MoU) per sviluppare il giacimento di Gaza Marine situato a circa 30 km dalla costa dell'enclave palestinese con i partner del giacimento di gas Leviathan.

Il progetto sul campo di Gaza Marine dovrebbe essere sviluppato dal Fondo di investimento per la Palestina, il fondo sovrano dell'Autorità Palestinese e il Società consolidata di appaltatori.

Se stai lavorando a un progetto e vorresti che fosse presente nel nostro blog. Saremo felici di farlo. Inviaci immagini e un articolo descrittivo a [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome