CasaNewsFirmato il contratto per la costruzione del?Complesso Petrolchimico di Tahrir in Egitto

Firmato il contratto per la costruzione del?Complesso Petrolchimico di Tahrir in Egitto

È stato firmato un contratto da 7.5 miliardi di dollari per la costruzione del complesso petrolchimico di Tahrir nella zona industriale di Ain Sokhna, vicino al Golfo di Suez, in Egitto.

Il contratto è stato firmato tra la compagnia nazionale di raffinazione e petrolchimica del Mar Rosso e l'autorità generale per la zona economica del canale di Suez, il principale sviluppatore del Zona economica del canale di Suez alla presenza del primo ministro Mostafa Madbouly e Tarek Al Mulla, ministro del petrolio e delle risorse minerarie.

Panoramica del progetto
Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Vuoi vedere i progetti di costruzione solo a Nairobi?Clicca qui

Il progetto sorgerà su un'area di 3.56 milioni di metri quadrati. Comprenderà un impianto di cracking di nafta da 4 di tonnellate all'anno, che sarà il primo del suo genere nel paese e il più grande al mondo. Comprenderà anche le relative strutture a valle con la capacità di produrre 000 milioni di tonnellate di etilene e polietilene all'anno, 000 tpa di propilene, 1.4 tpa di butadiene, 900,000 tpa di benzene e 250,000 tpa di esene-350,000.

Leggi anche: Il progetto sul gas Raven nel Mar Mediterraneo, al largo dell'Egitto, è online

Nel complesso sarà inoltre installato un impianto di trattamento del nitrato di ammonio a treno singolo con una capacità di 1,060 tonnellate al giorno e un'unità di acido nitrico.

Presenta la costruzione di servizi di supporto e strutture fuori sede come un sistema di desalinizzazione dell'acqua di mare con una capacità di 3,800 m300 / h che implementa la tecnologia brevettata di ultrafiltrazione e osmosi inversa di GE, un impianto di trattamento delle acque reflue, una centrale elettrica a ciclo combinato da XNUMX MW, opere marittime, un parco serbatoi, lavori sul molo, condutture e componenti ausiliari.

Lo scopo del progetto

Si prevede che questo complesso industriale raggiunga un alto valore aggiunto in questo settore, soddisfacendo le esigenze del mercato locale per i prodotti di progetto e ridimensionando le importazioni statali di questi prodotti, nonché creando opportunità di esportazione per materiali produttivi e reinsediamento del settore.

L'ingegnere Tarek Al-Mulla ha confermato che il progetto è uno dei pilastri del Ministero del petrolio e della ricchezza mineraria per sviluppare l'industria della raffinazione e petrolchimica nel paese nordafricano.

Se stai lavorando a un progetto e vorresti che fosse presente nel nostro blog. Saremo felici di farlo. Inviaci immagini e un articolo descrittivo a [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome