Home NOTIZIE AZIENDALI SOLUZIONE DI FORO PER ACQUA CALDA PER LAVORI STRADALI ETIOPI

SOLUZIONE DI FORO PER ACQUA CALDA PER LAVORI STRADALI ETIOPI

Risolvendo la sfida del pompaggio di acque sotterranee bollenti in superficie, lo specialista dell'acqua Grundfos ha consentito alla costruzione di una strada di procedere attraverso un'area estremamente calda e secca del deserto in Etiopia.

Il progetto di ammodernamento stradale, condotto dal cliente di Grundfos Defense Construction Enterprise, era vicino al vulcano più attivo dell'Etiopia, l'Erta Ale. Questo vulcano a scudo basaltico è continuamente attivo ed è ben noto per il suo persistente lago di lava.

Secondo Maru Necho, Country Manager di Grundfos per l'Etiopia, le condizioni vulcaniche riscaldano le acque sotterranee a temperature di 82 ° C, rendendo difficile l'estrazione dell'acqua per l'uso fuori terra.

Le acque sotterranee nei pressi del vulcano Erta Ale in Etiopia raggiungono temperature di 82 ° C, rendendo difficile l'estrazione dell'acqua per l'utilizzo fuori terra

Poiché non c'era acqua superficiale disponibile in questo ambiente desertico aspro, era essenziale che l'acqua venisse prelevata da fonti sotterranee per consentire il buon esito del progetto stradale. Inoltre, il progetto di costruzione stradale utilizzava cemento asfaltato che utilizza molta più acqua rispetto al solito metodo dell'asfalto a base di petrolio.

"Il nostro cliente aveva provato diverse altre soluzioni per garantire l'approvvigionamento idrico di cui avevano bisogno, ma non sono durate abbastanza a lungo per essere produttive", afferma Necho. “Nella preparazione della nostra soluzione, Grundfos si è consultata con ingegneri esperti e ha considerato ogni aspetto tecnico del progetto. Questo ci ha permesso di sviluppare una risposta che sarebbe stata la più adatta per questa impegnativa applicazione ".

Necho osserva che una sfida chiave, data l'alta temperatura dell'acqua alla profondità di pompaggio di circa 430 m sotto la superficie, era il raffreddamento della pompa sommersa. Questo tipo di calore estremo porterebbe solitamente un motore ad arrestarsi e avviarsi frequentemente, causando inevitabilmente un guasto prematuro.

"Abbiamo installato una pompa da pozzo Grundfos SP60-13 da sei pollici, costruita in acciaio inossidabile EN1.4401 e dotata di un motore da 26 kW", afferma. "È stato costruito in acciaio inossidabile austenitico altamente legato per una resistenza alla corrosione ottimale, così come parti in gomma sintetica fluorocarbonica o in gomma FKM che sono eccellenti nel resistere alle alte temperature."

Questa configurazione è in grado di erogare in superficie acqua a 5,2 litri al secondo. Grundfos ha inoltre installato un pannello di controllo dotato di sensori di temperatura specializzati, per proteggere sia la pompa che il motore.

"Abbiamo utilizzato un sensore Pt1000 con un'unità di protezione del motore MP204 con controllo dell'avvio graduale, impostata per arrestare la pompa, nel caso in cui la temperatura del motore raggiungesse i 90 ° C", afferma. "Questo offre ai nostri clienti un approvvigionamento idrico affidabile, proteggendo allo stesso tempo la durata della pompa."

Necho sottolinea che il cliente era molto soddisfatto del risultato, e anche di come Grundfos era stata in grado di sviluppare una soluzione in tempo utile per facilitare il progetto. Dice che la prima fase del progetto stradale ha coinvolto due pozzi di trivellazione e che Grundfos è stata anche incaricata di fornire più siti di applicazione per la fase successiva del progetto. Col tempo, ci sarà un ulteriore vantaggio per la comunità derivante dal successo del lavoro di Grundfos.

"Una volta completato il progetto delle strade, i pozzi verranno consegnati alle comunità della zona come fonte di acqua bollente", afferma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome