CasaNOTIZIE AZIENDALINafasi Water installa la pompa Grundfos nel nuovo spremiagrumi

Nafasi Water installa la pompa Grundfos nel nuovo spremiagrumi

Un acciaio inossidabile Grundfos la pompa booster è al lavoro nell'impianto di spegnimento della calce di Nafasi Water nella regione mineraria del carbone di Mpumalanga.

Secondo Ashton Drummond, chief strategy officer di Nafasi Water, la nuova struttura serve un importante impianto di trattamento delle acque minerarie nell'area e aiuterà l'impianto a ridurre i costi operativi.

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

"Invece di trasportare la calce in loco nella sua forma più pesante - come idrossido di calcio - ora possiamo ridurre i volumi di consegna trasportando l'ossido di calcio e spegnendolo sul posto", afferma Drummond. "I risparmi sui costi rappresentano un interessante periodo di ammortamento per l'investimento nel reattore di spegnimento della calce".

Raymond Makgoga, ingegnere di vendita associato presso Grundfos, afferma che per il progetto sono state fornite due pompe Grundfos di aspirazione dell'estremità in acciaio inossidabile: una per il servizio e una per la riserva.

"L'acciaio inossidabile è un requisito importante a causa della natura corrosiva del permeato pompato nello spargicalce", afferma Makgoga. "Le nostre pompe Grundfos NB/NK ad aspirazione terminale in acciaio inossidabile sono soluzioni eccellenti per applicazioni industriali, anche dove è richiesto il pompaggio di fluidi aggressivi."

La pompa installata eroga 50 m3 all'ora ad una pressione di circa 4.5 bar. Nota che l'efficienza della pompa è stata migliorata da un motore IE3 WEG da 15 kW. Il motore WEG è stato anche in grado di soddisfare i requisiti dell'impianto per l'ingresso di 525 V.

L'impianto di Nafasi Water tratta l'acqua di miniera con un elevato livello di qualità, consentendone il reflusso nel sistema fluviale nel rispetto delle normative ambientali. La qualità dell'acqua è, infatti, così buona che viene anche pompata al comune locale come acqua potabile per la comunità.

Gli impianti di trattamento dell'azienda applicano la tecnologia proprietaria HiPRO™ (Hi recovery Precipitating Reverse Osmosis), che consente di recuperare fino al 99,5% di acqua da acque complesse provenienti da aree minerarie.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome