CasaRivistaLa scarsità d'acqua in Sudafrica deve essere risolta riciclando le acque reflue

La scarsità d'acqua in Sudafrica deve essere risolta riciclando le acque reflue

Vineyard Wind 1, il più grande Offsho...
Vineyard Wind 1, il più grande progetto di parco eolico offshore negli Stati Uniti

Il riciclaggio delle acque reflue in acqua potabile e potabile è un processo ampio e complesso. Tuttavia, potrebbe essere parte della soluzione per la scarsità d'acqua in Sud Africa. Questo è dopo il Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha pubblicato il rapporto "Potable Reuse Guidance for Producing Safe Drinking Water 2017".

Il fornitore di soluzioni idriche Proxa, direttore tecnico, Wimpie van der Merwe, ha dichiarato ai rappresentanti del Simposio sulla desalinizzazione dell'acqua che i sistemi di riutilizzo potabile sono difficili. Questo perché hanno risorse e capacità sufficienti per implementarlo con successo.

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Il rapporto dell'OMS afferma che il riutilizzo potabile rappresenta una fonte di acqua potabile realistica e indipendente dal clima. Può fornire grandi volumi di acqua potabile dalle acque reflue disponibili da sistemi di raccolta consolidati sia in località costiere che interne.

Rischi di desalinizzazione

Sebbene la desalinizzazione sia un'opzione in crescita e popolare per integrare le dighe, Van der Merwe ha affermato che la desalinizzazione comporta alcuni rischi. Questi includono rumore, traffico, uso del suolo e consumo di energia e problemi di smaltimento dei rifiuti. Van der Merwe ha spiegato che dovevano essere intrapresi vari processi per convertire le acque reflue in acqua potabile.

Ha detto che c'erano più di 4 000 sospetti contaminanti. Di questi, l'OMS ha identificato 50 componenti chiave. Ha inoltre aggiunto che sono necessari diversi processi per garantire la sicurezza pubblica. Questo perché, secondo lui, nessun singolo processo può garantire la sicurezza.

Leggi anche: La crisi idrica del Sudafrica richiede il trattamento delle acque reflue

Le fasi di cui sopra comporterebbero la riduzione dei nutrienti rimanenti e la rimozione dei solidi sospesi. Lavorerebbero quindi sulla riduzione dei solidi disciolti e sui componenti in traccia, nonché sulla disinfezione e sulla stabilizzazione dell'acqua.

L'OMS afferma che vi è una crescente accettazione del trattamento delle acque reflue in acqua potabile. Inoltre, il processo è meno costoso della desalinizzazione dell'acqua di mare. Tuttavia, ha evidenziato diverse sfide.

Secondo il rapporto, le acque reflue di origine sono di qualità molto scarsa con alte concentrazioni di agenti patogeni. Di conseguenza, l'acqua può contenere un'ampia gamma di contaminanti. La successione di tale impresa includerebbe quindi l'uso di processi di trattamento complessi, nonché un elevato livello di competenza tecnica.

 

Se hai bisogno di maggiori informazioni su questo progetto. Stato attuale, contatti del team di progetto ecc. Per favore CONTATTARCI

(Nota questo è un servizio premium)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome