Home News Africa La costruzione delle case di polizia del Malawi inizierà presto

La costruzione delle case di polizia del Malawi inizierà presto

La costruzione delle 100 tanto attese case per la polizia del distretto di Karonga in Malawi inizierà presto. Secondo il Ministro delle terre, Kenzie Msukwa, il piano di costruzione delle case è già stato fatto dal dipartimento edile e il ministero sta attualmente procurando materiali da costruzione, un processo che si concluderà nei prossimi quattro mesi.

“Abbiamo già il progetto per le case e l'appaltatore sarà presto identificato. Nella prima fase avremo quindici unità. Delle 15 unità, tre sono per ufficiali superiori ”, ha detto il ministro mentre si trovava al campo del servizio di polizia mobile di Ipyana a Karonga, un sito dove il governo vuole costruire le case della polizia.

Leggi anche: US $ 278.9 milioni assegnati per migliorare gli insediamenti informali in Sudafrica

Frodi sulla terra

Una commissione d'inchiesta istituita dal commissario distrettuale di Karonga Paul Kalilombe sugli accordi fondiari clandestini ha recentemente coinvolto tre consiglieri di rione tra cui il presidente del consiglio Stevn Simsokwe e alcuni funzionari in frodi fondiarie.

“Sono deluso nel sentire che anche i consiglieri qui stanno vendendo terreni illegalmente. Questo governo non lo tollererà e non risparmierà nessuno a prescindere da qualsiasi affiliazione al partito ”, ha detto Msukwa, che era accompagnato dalla sua vice Abida Mia e dal segretario principale del ministero Wilson Mollen.

Il capo della Paramount Kyungu di Karonga e Chitipa ha ringraziato il governo per la serietà che sta dimostrando nel ricostruire il paese che ha avuto molte carenze rispetto al precedente regime del Partito democratico progressista (DPP).

Kyungu ha detto che tutti gli agenti di sicurezza hanno bisogno di case discendenti. Ha assicurato al governo il sostegno delle autorità tradizionali nei confronti di qualsiasi progetto che il governo intenda realizzare nell'area.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome