CasaPerché gli edifici stanno crollando?

Perché gli edifici stanno crollando?

Il numero crescente di edifici che crollano durante la costruzione o subito dopo ha raggiunto proporzioni allarmanti e qualcosa deve essere fatto urgentemente

L'impressionante tasso di crescita dell'Africa, anche all'ombra di un cupo ambiente globale, ha stimolato lo sviluppo di nuovi edifici, appartamenti e centri commerciali per soddisfare le esigenze di una classe media in espansione e un afflusso di aziende che desiderano aprire negozi per attingere a questo mercato in crescita. Ma anche se la domanda di servizi per l'edilizia è aumentata, la qualità della lavorazione ha iniziato a lasciare molto a desiderare, con il risultato di diverse segnalazioni di crolli di edifici.

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Troppo spesso ci sono state segnalazioni nei media di edifici crollati causati da una progettazione insufficiente, oltre a cattiva fattura e uso di materiali da costruzione scadenti. Questo, tra gli altri motivi da discutere qui, ha portato alla perdita della vita e dell'incolumità fisica, per non parlare del rischio di rovina finanziaria. In Kenya, ad esempio, il settore delle costruzioni ha accumulato 20 miliardi di Ksh (235 milioni di dollari) in perdite dovute al crollo delle infrastrutture secondo la National Construction Authority, il tutto a causa di una cattiva regolamentazione.

Solo nel 2013, notizie di edifici che crollavano hanno causato la morte di oltre 60 persone in tutta l'Africa. Gennaio 2013 ha visto 5 persone perdere la vita e decine di altri feriti a Kisumu, la terza città più grande del Kenya. Alla fine di marzo, un edificio in costruzione è crollato nella città più grande della Tanzania, Dar es Salaam, causando più di 35 vittime. A maggio, 4 persone hanno perso la vita a causa del crollo di un edificio in costruzione a Nyagatare, a circa 100 km a nord-est della capitale ruandese Kigali. A luglio, 8 persone sono morte dopo il crollo di un edificio commerciale a due piani nella capitale dell'Uganda, Kampala.

A novembre, almeno 6 persone sono morte quando un edificio di quattro piani che stavano costruendo è crollato nella città più popolosa della Nigeria, Lagos. La nazione dell'Africa occidentale è nota per la costruzione di crolli e dozzine di persone hanno perso la vita in passato. L'incidente più recente segnalato è avvenuto nel novembre 2013 in Sud Africa, un paese con un record relativamente sicuro di crolli di edifici. Il tetto di un centro commerciale a tre piani in costruzione è crollato uccidendo 2 persone e ferendone molte altre a Tongaat, vicino alla città costiera orientale di Durban. Questi tragici incidenti raccontano di un'industria che ha un disperato bisogno di riforme.

Construction Review ha intervistato vari esperti del settore edile e delle costruzioni per chiedere la loro opinione sullo stato di cose di cui sopra e varie questioni sono state evidenziate come le ragioni principali di ciò.

Regolamento edilizio

Un lassismo nel modo in cui le autorità di regolamentazione applicano i regolamenti edilizi è stato identificato come uno dei principali fattori che contribuiscono al crollo dei fenomeni edilizi e anche quando i responsabili di aver infranto le leggi sono perseguiti è evidente che non devono affrontare pene abbastanza rigide che agirebbero come un deterrente. In Nigeria, l'ingegnere Mustafa Shehu, ex presidente della Nigerian Society of Engineers, esorta il governo a essere all'altezza delle sue responsabilità penalizzando qualsiasi persona o gruppo che agisce in contrasto con la legge nel settore delle costruzioni. Anche l'architetto Ibrahim Haruna, ex presidente del Nigeria Institute of Architects (NIA), concorda con questi sentimenti.

Consapevolezza pubblica

Il pubblico è stato anche incolpato di optare per l'opzione economica. Questo porta all'assunzione di "Quark" che finiscono per consegnare edifici scadenti e inadatti
.
L'architetto Ibrahim Haruna, ex presidente del Nigeria Institute of Architects (NIA), vede in una situazione in cui ognuno attribuisce a se stesso la conoscenza della costruzione

Parlando a Construction Review, André Mellet (PrArch) di Mellet & Human Architects afferma che i clienti e il pubblico dovrebbero essere informati che il denaro speso per utilizzare i servizi di professionisti esperti è a loro vantaggio e può evitare spese inutili e costose che possono verificarsi nel caso di guasto dell'edificio. Invita inoltre gli architetti a prendere l'iniziativa qui e istruire i loro clienti che devono nominare professionisti adeguati.

Il signor Geoff French, l'ex presidente della Federazione internazionale degli ingegneri consulenti (FIDIC), concorda e osserva che l'importante ruolo dell'ingegnere consulente è ancora poco compreso, con il risultato di processi di selezione dominati dal prezzo piuttosto che dalla qualità.

L'ingegnere Jackson Mubangizi, presidente dell'Uganda Institution of Professional Engineers, fa eco ai loro sentimenti e afferma che il pubblico non richiede servizi professionali abbastanza spesso come dovrebbe, il che rende i professionisti senza lavoro. Dice che il governo ha un ruolo da svolgere nel promuovere l'uso di ingegneri professionisti e, di conseguenza, il pubblico deve imparare a fare uso di servizi professionali in modo da promuovere l'industria delle costruzioni.

Materiali da costruzione

Il materiale scelto per qualsiasi attività di costruzione dovrebbe essere in grado di svolgere la funzione richiesta senza alcun cedimento, ma André Mellet sottolinea il cedimento del materiale come una delle cause dei crolli degli edifici. Aggiunge che la scelta dei materiali è responsabilità dell'ingegnere strutturale che dovrebbe avere la conoscenza, l'esperienza e la comprensione dei materiali scelti in fase di progettazione e se sono in grado di svolgere la funzione richiesta.

Il pluripremiato architetto afferma che i materiali incompatibili scelti per una struttura possono portare al cedimento del materiale e al collasso aggiungendo che la costruzione difettosa e materiali scadenti durante la costruzione, al fine di risparmiare denaro, e a causa della conoscenza limitata, gli appaltatori potrebbero voler prendere scorciatoie nel costruzione e utilizzo di materiali da costruzione inferiori agli standard e più economici.

Dice che l'ingegnere che non ispeziona e insiste sui materiali e sulla costruzione come specificato è anche in colpa qui. André Mellet afferma che gli appaltatori dovrebbero conoscere le conseguenze negative dell'adozione di scorciatoie e l'utilizzo di materiali da costruzione inferiori agli standard può essere molto più costoso in caso di catastrofico fallimento dell'edificio. Chiede che vengano imposte sanzioni nel caso in cui un appaltatore non rispetti le specifiche aggiungendo che le autorità locali dovrebbero avere il potere di interrompere i lavori di costruzione, fino a quando le specifiche non saranno rispettate.

Ultra-Grande

I professionisti del settore edile e delle costruzioni svolgono un ruolo importante nel garantire che tutti i progetti in cui sono coinvolti siano completati con successo e senza alcun margine di errore che porta a crolli. Ciò richiede un numero sufficiente di professionisti per soddisfare la crescente domanda da parte degli sviluppatori. Tuttavia, l'Africa sta affrontando un terribile deficit di questi professionisti del settore.

L'ingegnere Mustafa Shehu sottolinea che la maggior parte degli uffici di controllo dello sviluppo in Nigeria non ha una capacità tecnica adeguata per gestire i controlli e le approvazioni di molti progetti vengono eseguite in fretta e senza controllo per evitare ritardi. Dice di ottenere l'approvazione per un progetto di costruzione in una città nigeriana, Lagos, Abuja Port-Harcourt, Kano, ecc., Perché adesso potrebbero volerci 6 mesi! Aggiunge che sono necessari professionisti qualificati e competenti dall'ufficio controllo sviluppo nelle varie fasi di costruzione del progetto e fino alla messa in servizio.

Dice inoltre che gli organismi di regolamentazione professionali devono anche prendere parte alla colpa per i crolli di edifici citando che in Nigeria, è solo di recente che hanno iniziato a lavorare su una proposta in base alla quale il Consiglio per la regolamentazione dell'ingegneria in Nigeria, COREN, deve garantire che solo consulenti qualificati lavorano su qualsiasi progetto approvato e tutti i progetti di ingegneria devono essere certificati da COREN nonostante i processi presso gli uffici di controllo dello sviluppo.

L'ingegnere Jackson Mubangizi, presidente dell'UIPE, osserva anche che l'industria delle costruzioni in Uganda manca in gran parte di ingegneri professionisti e questo porta a lavori inferiori agli standard nel settore. L'ex presidente della FIDIC, il signor Geoff French, concorda sul fatto che la carenza di competenze è una sfida importante per il settore. Afferma che il settore deve continuare a mantenere i più elevati standard di sostenibilità, integrità e qualità, aggiungendo che se lo farà, i suoi clienti riconosceranno sempre più il ruolo critico dei consulenti tecnici nel fornire la giusta infrastruttura, nel posto giusto, al momento giusto e al giusto costo.

Qs. David M. Gaitho, presidente dell'Institute of Quantity Surveyors of Kenya (IQSK), concorda sul fatto che il settore edile e delle costruzioni africano è afflitto da molti problemi come "consulenti" poco formati che portano allo stallo e al crollo degli edifici.

Il signor Gaitho plaude al governo keniota per l'istituzione della National Construction Authority come un grande passo avanti nella riforma del settore e attende con impazienza la sua piena istituzione anche a livello di contea. Esorta il governo ad ascoltare e attuare le proposte avanzate dai professionisti durante conferenze e seminari per il miglioramento continuo del settore edile. Chiede inoltre il coinvolgimento di ispettori quantitativi in ​​tutti i budget di costruzione per enti pubblici e progetti infrastrutturali per un adeguato controllo finanziario per evitare progetti bloccati a causa di fondi insufficienti.

André Mellet afferma che il personale addetto alla costruzione in loco dovrebbe essere adeguatamente formato e all'altezza del lavoro che deve svolgere, aggiungendo che se i lavoratori non sono qualificati dovrebbero essere formati e non essere lasciati a svolgere il lavoro senza supervisione. Raccomanda di introdurre una sorta di certificato come prova che i lavoratori sono addestrati per il lavoro che svolgono in loco e le autorità locali non dovrebbero consentire ai lavori di costruzione di continuare senza un ingegnere incaricato sul lavoro.

Supervisione del sito

L'ex presidente dell'Uganda Association of Technical Professions e attuale Direttore Generale, African Consulting Surveyors and Stuers, Mr. Edward Seth Mungati, punta il dito contro i professionisti che accusa di lassismo.

Spiega che la maggior parte degli architetti in questi giorni si limita a progettare il progetto e una volta che l'autorità di controllo ha approvato i piani, gli architetti non sono interessati a monitorare i progetti.

L'ex Presidente della South African Institution of Civil Engineering (SAICE), attualmente Direttore di Iliso Consulting in Centurion e Presidente della Federation of African Engineering Organizations (FAEO), il dottor Van Veelen da parte sua concorda sul fatto che, a parte i funzionari che girano un occhio cieco quando si approvano i piani per un edificio, la mancanza di un'adeguata supervisione durante la costruzione aggrava il problema.

André Mellet raccomanda che gli ingegneri qualificati debbano essere pagati durante la costruzione dal datore di lavoro per eseguire le ispezioni e per garantire che gli appaltatori seguano le loro specifiche. Aggiunge che a nessuna costruzione dovrebbe essere consentito di continuare prima della nomina di un ingegnere strutturale che si assume la piena responsabilità della struttura. Conclude che le autorità dovrebbero ispezionare regolarmente i lavori di costruzione insieme all'ingegnere e che i lavori di costruzione dovrebbero essere interrotti qualora ci fossero casi in cui i regolamenti edilizi e le precauzioni di sicurezza non fossero stati rispettati in loco.

Progetti di costruzione

Il dottor Van Veelen, afferma che sebbene ci siano casi in cui gli ingegneri hanno commesso errori nella progettazione di una struttura, la maggior parte dei problemi derivano da sviluppatori che prendono scorciatoie ed evitano di pagare la tariffa per un ingegnere competente e funzionari che girano un occhio quando si approvano i progetti di un edificio.

Aggiunge che ci sono casi in cui un edificio è progettato e approvato per un certo numero di piani, ma successivamente lo sviluppatore aggiunge illegalmente uno o più piani. Sottolinea che un carico eccessivo per il quale la struttura non è stata progettata è sbagliato aggiungendo che questo è particolarmente vero per il retrofit di apparecchiature di condizionamento d'aria sul tetto di un edificio esistente.

Gli sviluppatori dell'edificio tanzaniano che è crollato, ad esempio, hanno violato un permesso per costruire un condominio di 10 piani e al momento del crollo, aveva 16 piani completati, con altri 3 previsti per un totale di 19 piani.

André Mellet dice che un cattivo design da parte dei professionisti può essere un contributo. Mellet afferma che il design è responsabilità dell'ingegnere strutturale. Osserva che un edificio è progettato per resistere a carichi morti o al proprio peso e carichi in movimento che sono il peso di persone e oggetti all'interno dell'edificio, nonché il peso del vento, della pioggia e della grandine.

Dice che si verifica un guasto strutturale se il progetto è sbagliato e un componente o la struttura nel suo complesso perde la capacità di sopportare questi carichi. Andre osserva che in un sistema strutturale ben progettato anche il cedimento localizzato non dovrebbe provocare il collasso immediato o addirittura progressivo di un'intera struttura. Il progetto dovrebbe inoltre essere conforme ai codici di costruzione minimi.

André elenca anche il fallimento della fondazione come un'altra considerazione. Dice che una struttura ben progettata non poggerà su cattive fondamenta, poiché la struttura potrebbe essere in grado di sopportare i suoi carichi, ma la terra sottostante potrebbe no, e l'edificio potrebbe crollare. Dice che carichi straordinari possono anche portare al crollo di un edificio e sono spesso dovuti a cause naturali come uragani e terremoti. Osserva che un edificio che dovrebbe resistere per molti anni dovrebbe resistere a queste cause naturali.

Raccomanda che gli ingegneri strutturali con esperienza e conoscenza dei materiali, delle specifiche minime, dei codici di costruzione e dei sistemi strutturali siano nominati per eseguire la progettazione di una struttura. Andre dice che i soldi dovrebbero essere spesi per studi geotecnici per determinare le condizioni del suolo. L'ingegnere può quindi progettare correttamente le fondazioni in base alla funzione dell'edificio e alle condizioni del terreno in loco, riducendo al minimo il crollo dovuto al cedimento delle fondazioni.

Il dottor Van Veelen conclude che, sebbene sia vero che ci sono molti rapporti inquietanti sul fallimento degli edifici, ci sono molte migliaia di edifici completati dove non ci sono problemi e si può tranquillamente dire che i fallimenti sono le eccezioni, piuttosto che la regola . Tuttavia, si affretta a sottolineare che ciò non toglie il fatto che NON dovrebbero esserci affatto guasti.

Ogni volta che un edificio crolla, la storia non manca mai di catturare i titoli dei giornali ei media vanno in delirio e sia il governo che i consulenti rilasciano dichiarazioni di condanna, ma poco viene fatto per invertire la situazione e una volta che la polvere si è calmata, torna al solito lavoro. Possiamo tranquillamente affermare che diversi fattori sono da incolpare che devono essere affrontati come la mancanza di applicazione dello statuto, mancanza di supervisione del sito, non conformità da parte di sviluppatori e appaltatori, riduzione delle tariffe, giocatori non regolamentati, costruzione non pianificata, professionisti incompetenti e di materiali scadenti è la colpa.

Ciò significa quindi che solo uno sforzo concertato allevierà questo stato di cose, altrimenti continueremo a leggere altre tragedie in arrivo.

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

COMMENTO 1

  1. L'unico responsabile di un edificio-crollo è l'ingegnere strutturista!
    Questo è il significato dei tribunali.
    Gli architetti prendono tre volte un onorario e non hanno alcuna responsabilità!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome