Home Caratteristiche Le forme di cemento isolante più verdi potrebbero essere grigie: le miscele cemento-EPS sono rispettose della terra

Le forme di cemento isolante più verdi potrebbero essere grigie: le miscele cemento-EPS sono rispettose della terra

Il movimento della bioedilizia, già un fattore importante nel settore residenziale, probabilmente trasformerà anche l'edilizia commerciale. Un esperto sostiene che trasformerà l'edificio nello stesso modo in cui hanno fatto le luci elettriche e l'aria condizionata nel secolo scorso.

Le forme isolanti in calcestruzzo (ICF) sono ben posizionate per trarre vantaggio da questa tendenza; sono durevoli, efficienti dal punto di vista energetico e ampiamente disponibili. Tra i vari tipi di ICF in commercio, forse i più ecologici o Earth Friendly sono i cosiddetti ICF compositi, blocchi realizzati con una miscela di polistirene espanso (EPS) e cemento Portland.

Dan Chouinard con Earth Friendly Building Materials LLC (EFBM) è il nuovo leader nelle vendite di blocchi compositi negli Stati Uniti e il riciclatore numero uno di EPS (Styrofoam) in Arizona. “Se non hai familiarità con il nostro prodotto, EF Block è un innovativo sistema di pareti ICB (Insulated Concrete Block) o ICF (Insulated Concrete Form) composto da oltre l'85% di EPS riciclato, cemento Portland e altri ingredienti brevettati. È prodotto secondo la griglia dello schermo IRC (International Residential Code) e HUD (US Department of Housing and Urban Development). "

Contenuto riciclato

I moduli in calcestruzzo isolante composito utilizzano un'enorme quantità di EPS riciclato che di solito è destinato alla discarica. “Considera quante migliaia di galloni di carburante, energia e manodopera vengono risparmiati ogni anno non facendo più funzionare le apparecchiature per le discariche. Considera anche che l'EPS è un prodotto non biodegradabile, il che significa che stiamo risparmiando spazio anche nelle discariche ".

Dan Chouinard, CEO di EFBM. ha numeri difficili per sostenere questa affermazione.

Chouinard opera dal 1975 e opera nel settore dei blocchi EF compositi da più di 24 anni, ed è di gran lunga il più grande produttore di questo tipo di blocchi.

"Utilizziamo il 100% di rifiuti post-industriali, post-consumo, in tutti i nostri blocchi", afferma Chouinard, osservando che gli ICF tradizionali sono limitati al 10% di materiali non vergini. La schiuma è fornita dalle organizzazioni di riciclaggio locali; la loro struttura di Tempe utilizza materiale raccolto dalla Arizona State University, Tempe Schools District e altri.

"La cosa più importante è che estraiamo materiali dalle discariche che altrimenti potrebbero rimanere lì per 100 anni o più", afferma. “Abbiamo fatto studi su una discarica. Tenendo tutto l'EPS fuori dalla discarica, risparmiano $ 600,000- $ 700,000 all'anno in risparmi diretti, oltre a un risparmio del 4-6% nello spazio della discarica ".

In EFBM, la consapevolezza ambientale è integrata in ogni blocco EF realizzato, come gli impianti di produzione regionali che utilizzano materiali riciclati locali nella nostra linea di prodotti, offrendo un programma di restituzione e riciclo per trasformare l'EPS di scarto in un nuovo prodotto EF Block.

Maggiore durata

"Quello che facciamo è macinare la schiuma e rivestirla con cemento, che cambia completamente le proprietà", dice Chouinard. "Diventa completamente incombustibile e ha ancora un valore di isolamento molto alto."
Le pareti sono altrettanto impermeabili a muffe, termiti e altri parassiti, Chouinard osserva che questo tipo di blocco fornirà resistenza alle termiti senza alcun tipo di pesticida o trattamento speciale che possa filtrare nel terreno.

Chouinard ha anche un altro prodotto chiamato PermaCrete, che funziona alla grande con EF Block, è un rivestimento cementizio specificamente testato per la conformità al codice dall'ICC-ES per la costruzione ICF (EF Block). Nessuna superficie è più resistente e nessuna superficie è più durevole. (www.PermaCrete.Com)

Meno materiale

Composite Insulating Concrete Forms accetterà fango del muro a secco, stucchi Portland e polimeri acrilici (a volte chiamati finiture acriliche testurizzate) applicati direttamente al blocco. Altri tipi di pareti, comprese le tradizionali forme isolanti in calcestruzzo, devono essere rivestite con cartongesso da 5/8 ”per soddisfare le norme antincendio.

I blocchi compositi non richiedono il muro a secco, sebbene la maggior parte dei costruttori lo installi comunque.

Chouinard osserva che, poiché gli ICF compositi sono pesanti (circa 10 libbre per piede quadrato) e sono dieci volte più densi della schiuma EPS pura, richiedono meno rinforzi durante la costruzione. "Stiamo tutti cercando di salvare gli alberi", dice Chouinard. "La riduzione dei rinforzi e delle giunture significa utilizzare meno legno utilizzato nella costruzione."

Ci sono anche altri risparmi, come l'utilizzo di meno petrolio per produrre perle di EPS vergini e meno cemento, che è un processo notoriamente ad alta intensità energetica.
"Il design della griglia dello schermo EF Blocks utilizzerà il 30% in meno di calcestruzzo rispetto a un analogo ICF a parete piatta realizzato interamente in schiuma", afferma Chouinard. “La produzione di cemento utilizza un'estrema quantità di energia e produce molto carbonio. Diminuendo la quantità di cemento, possiamo diminuire le emissioni di carbonio di una quantità significativa.

Altre considerazioni

Chouinard osserva inoltre che la riduzione del calcestruzzo nel muro si traduce in migliori proprietà isolanti. "Se usiamo due terzi del cemento, c'è un terzo in più di isolamento nel muro", dice. Una volta completato, il muro si comporta ancora meglio; la sua notevole massa termica smorza gli sbalzi di temperatura improvvisi.

Ai proprietari di case piace il fatto che i blocchi densi possano trattenere chiodi e viti ovunque vengano guidati. Ai costruttori piace il fatto che possano essere tagliati e modellati con strumenti da falegname standard.

Nel settore residenziale, i compositi possono essere l'opzione migliore per ridurre al minimo l'impatto ambientale della costruzione.

Recentemente Chouinard ha effettuato alcuni test con un prodotto post consumo che fornisce il massimo dei punti LEED con un carico del 25% ed è classificato così in alto dai federali che gli ufficiali di approvvigionamento DEVONO acquistare prodotti finiti che soddisfano lo standard di carico. Il fornitore è il governo degli Stati Uniti e quindi sono doppiamente incentivati ​​a incoraggiarne l'uso.

"Se la certificazione LEED è importante per lo sviluppatore o il proprietario, otterranno punti extra per l'utilizzo di blocchi compositi", afferma Chouinard, riferendosi ai punti del materiale riciclato nel sistema di classificazione. "Quando vengono ricercati da persone che cercano la struttura migliore e più isolata che possono ottenere, i compositi si collocano in cima", afferma Chouinard. “Hanno scoperto che EF Block è il prodotto più ecologico e sostenibile in circolazione. È guidato da un livello di istruzione su cosa sia la bioedilizia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome