CasaConoscenzaTrattamento delle acque reflue e il triplo risultato finale: persone, pianeta, profitti: è la tua scelta...

Trattamento delle acque reflue e triplo risultato: persone, pianeta, profitti: la soluzione scelta è sostenibile?

Impianti di trattamento delle acque reflue (WWTPs) hanno il dovere di garantire la sicurezza e la pulizia degli effluenti che trattano. La loro responsabilità va oltre l'evitare la responsabilità da acqua contaminata o il miglioramento della redditività dei profitti. Gli operatori del WWTP devono pensare in termini di Triple Bottom Line: persone, pianeta e profitti. Non è una decisione tra di loro, ma uno sforzo continuo e concertato per ottimizzare i vantaggi per tutti e tre.

Coniato all'inizio degli anni '1990 dal consulente britannico e sostenitore della sostenibilità John Elkington, il Tripla linea di fondo solo di recente è entrato nella moda mainstream. Quasi 30 anni fa, Elkington ha visto la necessità per le aziende di enfatizzare i loro effetti sulle persone e sul pianeta tanto quanto i loro profitti. Oggi, mentre ci sforziamo di apportare cambiamenti positivi in ​​mezzo alle crisi sociali e climatiche, le aziende hanno abbracciato la sua saggezza in modi significativi. Ma cosa significa esattamente dare priorità equamente alle persone, al pianeta e ai profitti?

Ricerca di progetti di costruzione
  • Regione / Paese

  • Sector

Al centro della Triple Bottom Line c'è un semplice sentimento. Le aziende dovrebbero sforzarsi di produrre risultati a beneficio delle persone e del pianeta. Quando lo faranno, la redditività seguirà naturalmente. Al contrario, se ti concentri solo sul profitto, non puoi tenere conto del costo di fare affari. Ciò è particolarmente vero per un settore come il trattamento delle acque reflue, in cui gran parte delle operazioni regolari interessano direttamente sia le persone che il pianeta.

Applicazione della tripla linea di fondo alle acque reflue

La Triple Bottom Line si lega alle acque reflue in molti modi perché tocca tutti e tre i pilastri della filosofia. Sfortunatamente, tendiamo a pensare al profitto, alle persone e al pianeta in quest'ordine. Il risultato è un'industria costantemente focalizzata sulla bonifica, la bonifica e la conservazione, il che implica che il danno è già stato fatto al pianeta.

La vera accettazione della Triple Bottom Line significa riorganizzare le priorità: pianeta, persone, profitti. Mettere il pianeta al primo posto sblocca una vasta gamma di opportunità per servire meglio le persone e aumentare la redditività. Quando si spendono tempo, energia e investimenti in soluzioni proattive, si risparmia sul back-end: il differenziale di costo è potenzialmente considerevole. Pensa al costo annuale del risanamento ambientale dovuto agli accumuli legati alla FOG e ai danni che ne derivano, e non è difficile vedere il vantaggio di essere proattivi.

Mantenere il pianeta centrale per il trattamento delle acque reflue

Mettere il pianeta al primo posto non significa una soluzione chimica economica per prevenire gli accumuli di FOG. Questo approccio in realtà dà la priorità al profitto: prendere la strada più economica significa mettere il pianeta al secondo posto per profitto. Dare priorità al pianeta significa prendere la strada migliore.

Considera una soluzione per il trattamento delle acque reflue come il sistema EBS-Di di EnBiorganic Technologies. È una soluzione completamente organica. Tratta le acque reflue allo stesso modo della natura, utilizzando la microbiologia. Non introduce nuove sostanze chimiche nell'ovile o si basa sull'eradicazione ad ampio spettro dei microbi, buoni e cattivi. Invece, gli agenti microbiologici non patogeni vengono coltivati ​​e addestrati in loco per nutrirsi di una determinata dieta, quindi rilasciati nell'ambiente delle acque reflue conoscendo la loro fonte di cibo. Questo è un vero approccio planet-first al servizio della salute e della sostenibilità ambientale.

È posizionato dove può dispensare questi microbi in un sistema di raccolta, a un livello che semplicemente travolge i nutrienti oi contaminanti inappropriati o problematici. Viene generalmente posizionato in una stazione di sollevamento nel sistema di raccolta delle acque reflue in un luogo identificato come il luogo più vantaggioso per ottenere i risultati desiderati.

L'EBS-Di non richiede spese in conto capitale o manodopera/spese operative aggiuntive da parte dell'utente finale. Viene fornito in abbonamento o tramite il modello Technology as a Service (TaaS). L'unità è controllata e monitorata a distanza dal team tecnico di EnBiorganic e assistita localmente da un fornitore di servizi autorizzato e qualificato.

I vantaggi di una soluzione come EBS-Di e di altre simili che aderiscono a un approccio al trattamento naturale, olistico e sostenibile è questo: sono anche la soluzione migliore per le persone e per i profitti! Nel caso della tecnologia di bioaumento autonomo, un pool ben addestrato di agenti microbiologici diventa più efficiente degli additivi chimici costanti, del bioaumento tradizionale o di altri mezzi invasivi per il trattamento degli effluenti. Il risultato è una strategia di trattamento delle acque reflue più efficiente e meno costosa con risparmi sui costi che alla fine si ripercuotono sui contribuenti.

Soddisfare i moderni standard ambientali

L'acqua, sebbene sia uno dei composti più abbondanti sulla Terra, sta rapidamente diventando un bene scarso. Il costo dell'acqua è in aumento per riflettere questo. Gli ambientalisti hanno subito riconosciuto la necessità di migliori pratiche di trattamento delle acque reflue prima che l'acqua contaminata raggiunga l'ambiente.

Affrontare i problemi di qualità dell'acqua in modo proattivo invece che attraverso successivi sforzi di bonifica soddisfa il credo della Triple Bottom Line. Dare priorità al pianeta con una soluzione di trattamento delle acque reflue organiche aumenta i vantaggi per le persone e i profitti, e una marea in aumento solleva tutte le barche. Ci vuole impegno da parte dei comuni per esplorare soluzioni proattive e preventive per il trattamento delle acque reflue, invece di concentrarsi costantemente sulla bonifica e bonifica.

Poiché la qualità dell'acqua e delle acque reflue continuano a essere argomenti di conversazione di attualità nella discussione in corso sulla modernizzazione delle infrastrutture nazionali, è essenziale guardare al futuro tenendo in mente il pianeta, le persone e i profitti. E anche se non esiste un vero modo per quantificare il Triple Bottom Line, è facile vedere l'impatto delle sue filosofie in azione: meno problemi di pulizia e bonifica delle acque reflue, maggiore risparmio sui costi derivante dagli sforzi di trattamento delle acque reflue e migliore qualità dell'acqua e degli effluenti.

Grazie a soluzioni moderne come quella discussa qui, è possibile modernizzare i sistemi di trattamento delle acque reflue per elevare le persone e il pianeta insieme alla redditività.

 

Se hai bisogno di maggiori informazioni su questo progetto. Stato attuale, contatti del team di progetto ecc. Per favore CONTATTARCI

(Nota questo è un servizio premium)

Suzan Chin Taylor
Suzan Chin Taylor
Suzan Chin-Taylor, MSc è un'imprenditrice internazionale, autrice pubblicata, creatrice di corsi e relatore principale. Le sue aziende, The TUIT Group e Creative Raven, eliminano il mistero del marketing digitale e delle PR per aiutare le aziende nei settori delle infrastrutture delle acque reflue, del trattamento e delle relative infrastrutture civili a prosperare. Conduce anche uno spettacolo settimanale, il podcast Smells Like Money di DooDoo Diva, dedicato all'industria delle acque reflue, con la missione di fornire il know-how del settore da professionisti del settore che sanno come fare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome