Le 10 migliori imprese edili del... x
Le 10 migliori imprese edili negli Stati Uniti
CasaPersoneLa domanda mondiale di acciaio dovrebbe tornare al livello pre-pandemia questo...

La domanda mondiale di acciaio dovrebbe tornare ai livelli pre-pandemia quest'anno, fatta eccezione per la Cina

Il Comitato economico della World Steel Association (worldsteel), guidato dall'ingegnere Saeed Ghumran Al Remeithi, amministratore delegato di Emirates Steel e presidente del comitato economico di worldsteel, ha pubblicato oggi il suo Short-Range Outlook (SRO), durante il suo incontro semestrale a Bruxelles, in Belgio.

Secondo il rapporto, worldsteel prevede che la domanda globale di acciaio crescerà del 4.5% nel 2021 e raggiungerà 1,855.4 Mt dopo una crescita dello 0.1% nel 2020. Nel 2022, la domanda di acciaio registrerà un ulteriore aumento del 2.2% a 1,896.4 Mt. La previsione presuppone che, con il progresso delle vaccinazioni in tutto il mondo, la diffusione delle varianti del Coronavirus sarà meno dannosa e dirompente di quanto visto nelle precedenti ondate.

Commentando le prospettive, l'Ing. Al Remeithi ha dichiarato: “Il 2021 ha visto una ripresa della domanda di acciaio più forte del previsto, portando a revisioni al rialzo delle nostre previsioni su tutta la linea, ad eccezione della Cina. A causa di questa vigorosa ripresa, la domanda globale di acciaio al di fuori della Cina dovrebbe tornare prima del previsto al livello pre-pandemia quest'anno".

“La forte attività manifatturiera sostenuta dalla domanda repressa è il contributo principale. Le economie sviluppate hanno superato le nostre precedenti aspettative con un margine maggiore rispetto alle economie in via di sviluppo, riflettendo il vantaggio positivo di tassi di vaccinazione più elevati e misure di sostegno del governo. Nelle economie emergenti, in particolare in Asia, lo slancio di ripresa è stato interrotto dalla ripresa dei contagi", ha aggiunto Al Remeithi.

“Mentre la ripresa del settore manifatturiero è rimasta più resiliente del previsto alle nuove ondate di infezione, i vincoli dal lato dell'offerta hanno portato a un livellamento della ripresa nella seconda metà dell'anno e stanno impedendo una ripresa più forte nel 2021. Ma con un elevato arretrato ordini combinati con una ricostruzione delle scorte e ulteriori progressi nelle vaccinazioni nei paesi in via di sviluppo, prevediamo che la domanda di acciaio continuerà a riprendersi nel 2022", ha aggiunto Al Remeithi.

“La ripresa della domanda di acciaio nel GCC è stata inferiore alle aspettative a causa della ridotta attività di costruzione dovuta agli sforzi di consolidamento fiscale. Tuttavia, nel 2022, con l'aumento dei prezzi del petrolio e la pandemia sotto controllo, si prevede che la domanda di acciaio riprenderà più fortemente. La domanda di acciaio egiziana è stata influenzata negativamente dalla sospensione delle licenze di costruzione nelle aree urbane sovraffollate. Tuttavia, gli altri mega progetti del governo hanno attutito l'impatto della pandemia e hanno sostenuto la ripresa nel 2021", ha concluso Al Remeithi.

Tendenze e punti salienti della domanda globale di acciaio per il 2021 e il 2022

Cina:

Da luglio si sono registrati marcati segnali di decelerazione nell'attività del settore utilizzante l'acciaio, portando ad una contrazione della domanda di acciaio del -13.3% a luglio e poi del -18.3% ad agosto. La forte decelerazione è attribuibile al rallentamento del settore immobiliare e al tetto del governo sulla produzione di acciaio. L'attività immobiliare si è indebolita a causa delle dure misure governative sul finanziamento degli sviluppatori introdotte nel 2020. La domanda di acciaio cinese avrà una crescita negativa per il resto del 2021. Di conseguenza, si prevede che la domanda complessiva di acciaio diminuirà del -1.0% nel 2021. No la crescita della domanda di acciaio è prevista nel 2022.

Stati Uniti d'America:

La domanda di acciaio negli Stati Uniti è stata aiutata dalla buona performance dei settori automobilistico e dei beni durevoli, ma la carenza di alcuni componenti sta minando questa ripresa. Lo slancio nel settore delle costruzioni si sta indebolendo con la fine del boom dell'edilizia residenziale e il rallentamento delle attività del settore non residenziale. La ripresa del prezzo del petrolio sta sostenendo una ripresa degli investimenti nel settore energetico. Potrebbe esserci un potenziale di rialzo maggiore se il programma di stimolo alle infrastrutture del presidente Biden fosse attuato, ma questo non si attiverebbe fino alla fine del 2022.

Unione europea:

la ripresa della domanda di acciaio nell'UE iniziata nella seconda metà del 2020 sta prendendo piede, con tutti i settori che utilizzano l'acciaio che mostrano una ripresa positiva nonostante le continue ondate di infezione.

Giappone e Corea del Sud:

In Giappone, la domanda di acciaio si sta gradualmente riprendendo con l'aumento delle esportazioni, degli investimenti e dei consumi. Il settore manifatturiero, in particolare quello automobilistico e dei macchinari, sta guidando la ripresa. Nel 2022, si prevede che la ripresa dei consumi e degli investimenti sosterrà una crescita positiva in tutti i settori che utilizzano l'acciaio

Si prevede che la Corea del Sud vedrà la sua domanda di acciaio recuperare al livello del 2019 nel 2021, sostenuta dal miglioramento delle esportazioni e degli investimenti negli impianti di produzione. La Corea del Sud ha visto un aumento dei nuovi ordini di spedizione nel 2021, che aumenterà la domanda di acciaio della Corea per i prossimi anni.

Economie in via di sviluppo esclusa la Cina:

La domanda di acciaio nelle economie in via di sviluppo, esclusa la Cina, ha continuato a riprendersi nel 2021, aiutata dalla ripresa dei prezzi delle materie prime e del commercio internazionale. Tuttavia, le nuove ondate di COVID combinate con bassi livelli di vaccinazione e una lenta ripresa del turismo internazionale hanno frenato le economie in via di sviluppo. Nel 2022, con l'avanzare delle vaccinazioni, le condizioni nelle economie sviluppate dovrebbero migliorare.

India: Da luglio è ripresa una sana ripresa per tutti i settori. Di conseguenza, la domanda di acciaio dell'India ha subito solo una lieve revisione al ribasso e mostrerà una forte ripresa nel 2021. Quest'anno la domanda di acciaio dell'India riprenderà quota 100 milioni di tonnellate.

Nella regione ASEAN, il Vietnam, che era sfuggito con successo al grave impatto economico della pandemia nel 2020, sta osservando una prospettiva ridotta per il 2021 a causa dell'aumento delle infezioni. D'altra parte, le Filippine sono riuscite a realizzare progetti di costruzione nonostante le restrizioni COVID. Con progetti infrastrutturali in ritardo e mobilità del lavoro limitata, la ripresa della regione ASEAN dovrebbe essere solo moderata.

 Turchia e Russia:

Dopo un moderato calo nel 2020, la ripresa della domanda di acciaio in Russia è supportata da un forte rimbalzo nel settore automobilistico. Il settore delle costruzioni è sostenuto dal programma di sussidio ipotecario del governo.

Il forte trend positivo dell'economia turca iniziato nel terzo trimestre del 3 è proseguito nel 2020, trainato dalla domanda interna con l'espansione dei prestiti al consumo. La domanda di acciaio turca continuerà a mostrare un'elevata crescita a due cifre nel 2021, trainata da progetti infrastrutturali e attività industriale. La domanda di acciaio della Turchia supererà il livello pre-crisi di 2021 Mt nel 36.

Latino americano:

La domanda di acciaio in America Latina, ad eccezione del Brasile, è stata duramente colpita dalla pandemia nel 2020. Ma nel 2021 si è verificata una ripresa sorprendentemente forte, a causa dei settori edile e automobilistico e della ricostruzione delle scorte. Tuttavia, nel 2022, la regione potrebbe vedere uno slancio notevolmente indebolito poiché dovrà lottare con problemi strutturali complessi tra cui l'elevata inflazione, i maggiori deficit fiscali e l'incertezza politica.

Informazioni sull'Associazione mondiale dell'acciaio

La World Steel Association (worldsteel) è un'organizzazione senza scopo di lucro con sede in Belgio con più di 170 membri che rappresentano l'85% della produzione mondiale di acciaio.

Informazioni sul Comitato economico di worldsteel

Il Comitato economico della World Steel Association offre informazioni affidabili sulle tendenze e le prospettive della domanda globale di acciaio a breve e medio termine e discute le questioni strategiche e le principali sfide che incidono sul futuro del settore. Monitora inoltre l'adesione dei suoi membri ai principi di antimonopolio e incoraggia lo scambio di informazioni e la cooperazione tra le diverse parti per ottenere vantaggi comuni.

Informazioni sull'ingegnere Saeed Ghumran Al Remeithi

L'ingegnere Saeed Ghumran Al Remeithi è l'amministratore delegato di Emirates Steel. È cittadino degli Emirati Arabi Uniti e ha conseguito una laurea in Ingegneria Elettrica presso la California State University. Attualmente presiede il Comitato economico per 3 anni dal 2018 al 2021.

Al Remeithi ha oltre 18 anni di esperienza nell'industria siderurgica. ing. Al Remeithi è stato con Emirates Steel sin dal suo inizio. Ha iniziato la sua carriera come ingegnere di produzione nelle operazioni e ha fatto progressi fino a diventare il vicepresidente senior delle operazioni. Nel luglio 2011, è stato nominato amministratore delegato per guidare l'azienda nella sua prossima fase di sviluppo del business e per consolidare la posizione di Emirates Steel come parte integrante della visione di Abu Dhabi 2030.

 Informazioni su Emirates Steel

Emirates Steel è un produttore di acciaio integrato leader nella regione del Medio Oriente, con sede nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi. Attraverso Senaat, Emirates Steel fa parte di ADQ, una delle più grandi holding della regione con un ampio portafoglio di importanti imprese che coprono settori chiave dell'economia diversificata di Abu Dhabi. Fondata nel 1998, Emirates Steel vanta una tecnologia di laminazione all'avanguardia e fornisce al mercato nazionale e internazionale prodotti finiti di alta qualità, tra cui vergella, tondo per cemento armato, sezioni pesanti e palancole.

Emirates Steel è il più grande produttore di sezioni pesanti e jumbo e l'unico produttore di palancole laminate a caldo nella regione. L'azienda è il quarto produttore di acciaio al mondo a ricevere l'accreditamento ASME per la produzione di tondo per cemento armato di grado nucleare. Inoltre, Emirates Steel è il primo produttore di acciaio al mondo a catturare le sue emissioni di CO2, e la prima azienda manifatturiera in Medio Oriente e tra le prime 50 aziende al mondo ad essere verificata per la documentazione del sistema di bioedilizia (LEED). L'azienda svolge un ruolo abilitante nella costruzione del futuro degli Emirati Arabi Uniti e contribuisce al raggiungimento dell'Abu Dhabi Economic Vision 2030 e del Centenario degli Emirati Arabi Uniti 2071 attraverso la fornitura di prodotti leader di mercato alle industrie locali e la fornitura di opportunità di carriera per i talentuosi cittadini degli Emirati Arabi Uniti.

 

 

Se hai un commento o ulteriori informazioni su questo post, condividilo con noi nella sezione commenti qui sotto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome