ultime notizie

Home Tidbits In che modo gli incentivi e le tariffe di importazione influenzano il costo dell'energia solare

In che modo gli incentivi e le tariffe di importazione influenzano il costo dell'energia solare

Negli ultimi decenni, il costo dell'energia solare è diminuito esponenzialmente in tutto il mondo. Questo insieme ad altri fattori sta contribuendo alla crescita dei pannelli solari. Tuttavia, uno dei motivi principali è costituito dai progressi tecnologici a prezzi accessibili associati all'aumento dei costi dell'elettricità. In precedenza, una delle maggiori preoccupazioni per quanto riguarda i pannelli solari era il costo iniziale, ma con i recenti programmi di incentivi, il periodo di recupero dell'investimento può essere ridotto a meno di 5 anni tenendo presente che la vita utile dei pannelli solari è superiore a 25 anni.

Quando parliamo del costo totale associato a installazione di pannelli solari, ci sono molti fattori che devono essere considerati invece del solo prezzo del pannello solare. Il prezzo finale dipende anche dalle normative locali, dagli incentivi e dall'ubicazione geografica. Ad esempio, un sistema solare domestico negli Stati Uniti costerebbe circa 3 volte di più di un'installazione simile in Australia. La differenza, in questo esempio, sono i costi di trasporto dei componenti solari dalla Cina, dove la maggior parte di essi viene prodotta, e anche il traffico di importazione del 20% negli Stati Uniti mentre non esiste un traffico di importazione specifico in Australia.

Incentivi locali come il 26% credito d'imposta federale per i sistemi di energia solare negli Stati Uniti può ridurre notevolmente il costo del passaggio al solare. In parole semplici, ogni $ 1000 investiti nel solare ti consentirebbe di detrarre il 26% dalla tua prossima dichiarazione dei redditi. Tuttavia, vale la pena notare che questo vantaggio è temporaneo e sarà ridotto al 22% nel 2021, e sarebbe sostanzialmente annullato per le installazioni residenziali entro il 2022 mentre le imprese avrebbero solo un credito del 10%.

Il costo dei sistemi di energia solare negli Stati Uniti

A seconda della posizione, dell'installatore e dei marchi dei componenti, il costo dei sistemi di energia solare varia. Tuttavia, sulla base di una ricerca del National Renewable Energy Laboratory (NREL), i costi di installazione tipici sono i seguenti:

Residenziale: da 3 a 10 kW = $ 2.70 per watt CC
Commerciale: da 10 kW a 2 MW = $ 1.83 per watt CC
Scala di utilità: oltre 2 MW = $ 1.06 per watt DC

I sistemi solari su scala industriale hanno un costo inferiore per parete, ma vengono utilizzati per vendere elettricità a prezzi all'ingrosso. D'altra parte, le installazioni residenziali e commerciali hanno un costo per watt più elevato, ma i loro risparmi si basano su prezzi al dettaglio che sono superiori ai prezzi all'ingrosso.

In che modo la tariffa di importazione influisce sul credito d'imposta federale

L'amministrazione Trump ha introdotto una tariffa per l'importazione di pannelli solari e celle solari nel 2018. Di conseguenza, i produttori di energia solare non possono evitare i dazi all'importazione importando celle solari e assemblandole localmente. La tariffa è stata introdotta per dare un vantaggio competitivo ai produttori locali rispetto ai pannelli importati a basso costo.

Le tariffe di importazione solare dureranno dal 2018 al 2021:

2018 - 30%
2019 - 25%
2020 - 20%
2021 - 15%

I primi 2.5 gigawatt di capacità solare importati ogni anno sono esenti e la tariffa è completamente eliminata entro il 2022.

Anche se il dazio all'importazione del 20% ha rallentato il Industria solare statunitense, il prezzo finale degli impianti solari non è influenzato dalla tariffa. I sistemi solari utilizzano altri componenti come scaffalature, cablaggi e inverter e il prezzo finale include anche costi di manodopera, spese generali e profitto. Tutti questi costi non sono influenzati dalla tariffa.

A partire dal 2020, i sistemi solari residenziali sono interessati dal 2% al 4% a causa delle tariffe importate. Questo effetto diminuirà gradualmente entro il 2022 con la graduale eliminazione della tariffa di importazione. Il prezzo degli impianti solari più grandi ne risente maggiormente, fino al 10%, poiché i costi dei pannelli solari rappresentano una percentuale più alta del loro prezzo finale.

La tariffa di importazione solare è compensata dal credito d'imposta federale, che si basa sul prezzo finale dei sistemi di energia solare.

Supponiamo che un'installazione da 10 kW costi $ 30,000, considerando un costo unitario di $ 3 per watt.
Se la tariffa solare influisce sul prezzo finale del 3%, l'aumento del prezzo stimato è di $ 900.
Tuttavia, il 26% di $ 30,900 diventa un credito d'imposta, equivalente a $ 8,034.

In questo esempio, il credito d'imposta è quasi 9 volte maggiore dell'effetto del dazio all'importazione. Questo perché il credito d'imposta si basa sul prezzo di un sistema solare fotovoltaico completo, mentre la tariffa di importazione riguarda solo i pannelli solari. Confrontare solo gli importi percentuali è fuorviante, poiché una tariffa di importazione del 20% sembra quasi pari al 26% di credito d'imposta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!