ultime notizie

Home News Africa L'Algeria firma contratti per l'attuazione di progetti Oil & Gas

L'Algeria firma contratti per l'attuazione di progetti Oil & Gas

Algeria attraverso Sonatrach, la compagnia petrolifera statale nazionale ha firmato contratti - del valore di poco meno di 520 milioni di dollari - con sei società nazionali per l'attuazione di progetti Oil & Gas nel paese nordafricano.

I contratti sono stati firmati con ENGCB, SARPI, Entreprise Nationale De Grands Travaux Pétroliers (ENGTP), Entreprise Nationale de Canalisations Spa (ENAC), the Pipeline Construction Company Kanaghaz ed Cosider Canalisations, una controllata del Gruppo Cosider Spa.

Progetti previsti, in particolare, come da contratti

I contratti vedranno in particolare la costruzione di condotte per una lunghezza totale di 700 chilometri dal sud-ovest del Paese. Si prevede che questi oleodotti trasportino 11 milioni di metri cubi di petrolio al giorno quando saranno operativi entro il prossimo anno tranne uno.

Leggi anche: L'Algeria completa la costruzione del progetto del gasdotto GR7

Nell'ambito dei contratti, SARPI e Gruppo Safir lavorerà ai piani di sviluppo dei giacimenti petroliferi ad ovest di Tuat, noto anche come Touat e che è una regione naturale desertica dell'Algeria centrale. Questo progetto consentirà la fornitura di 6,000 barili al giorno di petrolio alla raffineria Adrar, situata nella provincia di Adrar nella regione sud-occidentale del Paese, entro il 2022.

Cosider invece si occuperà delle reti di rilevazione e antincendio presso gli impianti di Arzew nella provincia di Oran mentre ENAC fornirà, installerà e metterà in servizio sistemi di protezione catodica sulle condotte da Hassi R'Mel ad Arzew.

Secondo la compagnia petrolifera statale, i progetti dovrebbero utilizzare contenuti locali e creare quasi 3,000 posti di lavoro locali.

La pipeline R-OB1

Nel frattempo, Sonatrach ha recentemente avviato la gestione del gasdotto R-OB1 tra Msila e Béjaia, a seguito del completamento del progetto di riabilitazione da parte dell'ENAC. Lo scopo del progetto prevedeva la costruzione di un gasdotto di 164 km tra la stazione di pompaggio SP3 a Msila e la stazione di isolamento SP13 a Oued Ghir a Bejaïa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!