ultime notizie

Home News Africa Inizia la costruzione del Magdi Yacoub Global Heart Center al Cairo, in Egitto

Inizia la costruzione del Magdi Yacoub Global Heart Center al Cairo, in Egitto

È iniziata la costruzione del Magdi Yacoub Global Heart Center, un nuovo ospedale da 300 posti letto che mira a fornire cure all'avanguardia per pazienti locali e internazionali al Cairo, in Egitto.

Progettato da uno studio di architettura internazionale Foster + Partners Secondo quanto riferito, l'ospedale dovrebbe rispondere alle esigenze dei pazienti, delle loro famiglie e del personale che si prende cura di loro e si trova all'interno di un paesaggio lussureggiante e verdeggiante e di un lago rilassante che cerca di ottimizzare l'esperienza complessiva del paziente e ridurre i tempi di recupero.

La panoramica del progetto

Il progetto è fondamentalmente una serie di edifici medici immersi nel verde e dotati di baie di finestre seriali che si affacciano su una vista che include le Grandi Piramidi di Giza. Il piano terra del progetto comprende aree di diagnosi e cura, un'area di emergenza, ambulatorio e cliniche di riabilitazione.

Leggi anche: Al Dau Al Haram riceve 12 milioni di dollari per la costruzione del nuovo hotel Hyatt Regency Cairo West

Le sale operatorie prefabbricate saranno situate direttamente accanto all'Unità di Terapia Intensiva dell'ospedale. Questa disposizione consentirà a medici, ricercatori e operatori sanitari di comunicare e collaborare più facilmente.

La terrazza al livello superiore contiene spazi esterni per il personale e i pazienti, oltre a una mensa, un asilo nido per bambini e spazi di incontro per medici e altri lavoratori.

Aspettative per il futuro Magdi Yacoub Global Heart Center

Fondata sotto il Magdi Yacoub Global Heart Foundation di Sir Magdi Yacoub, un chirurgo che ha delineato una visione per offrire servizi sanitari vitali gratuiti per le persone a basso e medio reddito in tutta l'Africa, il futuro Magdi Yacoub Global Heart Center non solo dovrebbe aggiungere più letti alla rete sanitaria delle fondazioni, ma espandere anche la portata dei suoi programmi di ricerca e formazione.

Inoltre, consentirà alla fondazione di migliorare i suoi collegamenti con altri paesi, fornire un migliore accesso alle cure e aumentare le opportunità di collaborazione medica e di ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!