ultime notizie

Home Interior design e ristrutturazioni Objective viene fondata a Shanghai e presenta la sua prima mostra "COEXIST"

Objective viene fondata a Shanghai e presenta la sua prima mostra "COEXIST"

La mostra è stata allestita in una casa vintage in stile occidentale verde scuro, raccogliendo opere di artisti globali. Pieno di collaborazioni attraverso il territorio e la professione, lo spazio ti porta in un viaggio per apprezzare oggetti con bellezza e funzionalità, e l'essenza della vita.


Onorando il principio di fondere bellezza e funzionalità, ogni articolo di Objective articola l'esplorazione incessante di designer, artisti e artigiani: dal design, alla selezione dei materiali alla produzione. Qui, la bellezza della vita sta nella collisione, nella fusione e nel reciproco complemento. Qui le infinite possibilità della vita vengono messe alla prova una dopo l'altra.

Camminando in una vecchia casa situata nel profondo di un vicolo, puoi iniziare la tua esplorazione alla mostra Coexist. Partendo dall'architettura e dallo spazio, la mostra propone un viaggio alla scoperta della bellezza nel tempo e nello spazio. Questa casa centenaria è una perfetta combinazione di Shanghai e stili occidentali. Le scale e le facciate dipinte in grigioverde portano nello spazio il verde muschio esuberante dell'estate di Shanghai. Impostata su una tonalità verde chiaro, la mostra continua una vibrante esplorazione estetica dall'esterno all'interno.
Proprio al primo piano, il lavoro di Han Bing è la prima mostra che accoglie i visitatori. Al 2019 Ad Art Basel ad Hong Kong, Chris Shao, fondatore di Objective, ha incontrato Simon Wang, fondatore di Antenna Space, grazie a un'opera di Han Bing. Oggi viene visualizzata come la mostra di apertura, intesa per una storia sulla collisione e la fusione di belle arti e arte funzionale.

Su questo piano, divani, tavolini da caffè, lampade, opere d'arte: questi elementi viventi apparentemente semplici incarnano la narrazione più semplice e sentita: Vivere con l'arte. Puoi vedere questo showroom come un salotto della mostra Coexist. I divani in mohair dimezzati in turchese con un leggero Morandi grigia, tonda e vivace, e accanto a loro ci sono le lampade realizzate a mano dall'artista americano Brecht Wright Gander e dal suo team. Il divano galleggiante proviene da una serie di design di mobili originali di Objective, caratterizzata da una serie di tessuti creata dall'ex direttore creativo di Dior Raf Simons in collaborazione con il marchio danese Kvadrat. Dallo spazio ai prodotti, tutti destinati a interpretare il design e la filosofia di vita dell'interior designer Chris Shao. L'elegante lampada da terra di Gander si ispira ai meravigliosi ricordi di lui che collezionava il mare fossili di giglio nella sua infanzia. Più che un apparecchio di illuminazione, per la sua unicità, è un'opera d'arte che aggiunge vibrazioni speciali all'intero spazio.


Davanti ai divani si trova un tavolino in marmo verde “smeraldo freddo”. Realizzato da più strati di lastre di pietra, è una svolta nel pensiero progettuale e aiuta a diversificare l'esperienza dell'utente. La "sedia galleggiante" accanto ai divani è sostenuta da solidi stampi acrilici e rivestita con tessuti stampati d'arte di Fabric Union - come se fossi seduto sulle nuvole. L'ornamento cilindrico posto accanto alla “sedia galleggiante” è una fusione di vari materiali. La lucentezza metallica e l'acrilico trasparente raggiungono un equilibrio visivo, perfettamente in armonia con il taglio curvo liscio. Può essere utilizzato sia come tavolo che come sgabello, anch'esso originale di Objective. Due sgabelli rotondi in rovere e stoffa sono posti accanto al camino nel soggiorno. Il tessuto a grana si sposa con gli sgabelli di piccole dimensioni, rendendoli belli e pratici allo stesso tempo. Di fronte a un altro camino, il Fan Table del giovane designer Bryce Cai di Shanghai si apre liberamente come un ventaglio, aggiungendo un misterioso tocco orientale alla stanza. La sua audace combinazione tra pietra e legno come il piano di lavoro è impressionante.


All'esterno del soggiorno si trova una terrazza coperta rettangolare con un'ottima illuminazione naturale. Un chiaro tavolo da scultura in marmo a forma di arco è esposto qui. Questo pezzo del designer Lorenzo Bini consente agli utenti di sedersi attorno ad esso in posizioni irregolari, rompendo l'atmosfera sobria dei tavoli tradizionali. Sulla parete della terrazza è appesa un'opera d'arte di illuminazione funzionale in ottone di Jesse Visser. Ha tratto ispirazione da un trittico, che di solito viene utilizzato per rappresentare una grande scena religiosa. La struttura speciale in combinazione dell'ottone lucido e dell'acciaio inossidabile pieno di vibrazioni contemporanee si adatta perfettamente al suo nome in latino "Cogitatio Inanis ”(“ pensiero sconsiderato ”). Riferendosi a una sorta di vuoto, l'oggetto si trasforma in un riflesso.

Dall'architettura, agli interni, ai mobili, ai tessuti; dal 3D al 2D, Coexist è una storia sull'integrazione ingegnosa di arte, arredamento per la casa e spazio, ispirando il pensiero da più dimensioni.

Un luogo più tranquillo è allestito al secondo piano: un'antica scrivania degli anni '1950 progettata dal famoso architetto e designer italiano Gianfranco Frattini, abbinata a una delle firme del marchio parigino R&Y Augousti - Eden Chair. Penne vuote e bronzo con crine di cavallo nero, esotiche e misteriose. Gli oggetti sulla stufa sono stati scoperti accidentalmente da Chris Shao durante un viaggio in Marocco. Sono tre rari vasi fatti di ossa di cammello, tutti realizzati a mano da artigiani locali. Ciò che risuona con loro è una candela naturale a forma di osso nel camino, progettata dallo Studio Morrison.


Se il primo piano è pieno di spiriti in quanto è collegato con la vasta terra, allora l'ultimo piano, a diretto contatto con il cielo, ti offre un'immaginazione illimitata. Grate delle finestre colorate in stile gotico e scale girevoli in legno massello: da ogni angolazione si vede un'immagine diversa. Mentre il lampadario di pelle di pecora pieno di fascino antico ti trascina improvvisamente in una terra di fantasia. Qui viene creato uno showroom alto fino a 4 metri, che mette in scena una scena religiosa solenne e misteriosa.

Lungo le scale chic, un arazzo chiamato “Back Stage”, un'altra opera di Bryce Cai, è appeso lì, esprimendo per le giovani generazioni: Sii te stesso e mostrati. Salendo le scale fino all'ultimo piano, vedrai prima il tavolo e le sedie da pranzo dell'artista Arno Declecq. Il design di Arno è naturale e semplice. Con la semplice quercia nera, ha miscelato perfettamente l'arte tribale distintiva e oscura dell'Africa occidentale nelle sue opere, che a loro volta si adattano organicamente ai mobili circostanti.

Dall'altro il lavoro del designer Robert Kuo. È bravo a conferire forme organiche in natura al suo design. D'altra parte, il suo uso sapiente di artigianato tradizionale, tecnologia e materiali porta a grandi risultati nella sua creazione artistica. Nonostante questo schermo, utilizza in modo innovativo una semplice forma a pera per trasmettere le sue intuizioni nella vita. L'arte nasce dalla vita, ma va oltre la vita. Davanti allo schermo c'è un'elegante poltrona. Il designer Bryce Cai, pur tenendo conto dell'ergonomia, ha creato una sedia a forma di tromba in cui gli utenti possono sedersi comodamente come se fossero fasciati. Il divano accanto è disegnato da Vladimir Kagan. Attraverso un'integrazione altamente artistica di materiali regolari, si libera dal modo tradizionale di sedersi e lo sostituisce con un'esperienza d'uso distinta e libera, rendendo il divano un oggetto d'antiquariato con un alto valore di collezione.


Ogni volta che la stanza si oscura, sarà ricoperta da bagliori di luce sereni e misteriosi. Anche questa lampada da terra è stata creata dall'artista Brecht Wright Gander. All'interno la lampada copre una finitura in rame placcato oro, rendendo la luce stessa ruvida e oscura. Per quanto riguarda l'esterno, mette in risalto la bellezza erosiva generata da quella tensione. Poiché ognuno di noi, più o meno, desidera qualcosa di meraviglioso, questa lampada può adattarsi perfettamente alla tua immaginazione.
Alzando lo sguardo si possono vedere due lampadari ispirati a collane di perle appese alla trave. Creati dal designer di illuminazione francese Ludovic Clement d'Armont con materiali ecocompatibili., Questi ornamenti adorabili ed eleganti aggiungono un certo romanticismo al mistico showroom.

Alla fine della mostra, ti imbatterai in uno showroom nascosto trasformato da un bagno. Salta negli occhi una sedia a dondolo di Bruno de Carvalho, architetto brasiliano. Originariamente concepito per riprodurre la foresta pluviale amazzonica nel suo stato primitivo, la mostra inietta un tocco di divertimento e presa in giro a questa vecchia casa a Shanghai. Alla parete è appeso uno specchio dello studio di design olandese STUDIO OS ∆ OOS. Il senso intrigante degli strati e delle sfumature di colore disegnano un finale delizioso per la mostra. Tutti questi disegni artistici abbaglianti e unici rendono gli oggetti ordinari nella natura e nella vita di nuovi significati. Inseguiamo stando fermi, esploriamo mentre inseguiamo

La mostra Coexist è un tributo alla coesistenza di una vecchia casa e una nuova arte, nonché una festa d'arte presentata da Objective e Antenna Space. Dimostra il modo in cui la vita e l'arte convivono e come il rumore e l'idea prendono forma parallelamente. Questo è anche ciò che Objective crede fermamente: non importa cosa sia ricerca e rigore, molteplici prove ed errori, è la nostra umanità che rivela, alla fine, la presenza dell'oggetto.

“La bellezza della vita sta nella collisione e nell'armonia. Il mio obiettivo è presentare un oggetto in modo obiettivo. "
-Chris Shao, fondatore e designer di Objective

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!