Costruzione della raffineria di petrolio di Dangote Il completamento più grande dell'Africa si avvicina

Raffineria Dangote

La raffineria di petrolio di Dangote, che dovrebbe essere la più grande raffineria di petrolio dell'Africa e la più grande struttura a treno singolo del mondo al termine, sarà operativa all'inizio del prossimo anno. Questo è stato riportato da Devakumar Edwin che è il Dangote Industries Direttore esecutivo.

Edwin ha dichiarato di aver inizialmente pianificato di completare i lavori meccanici, il che significherebbe il completamento dell'intero progetto, entro la fine di quest'anno e di commissionare l'impianto nel gennaio del prossimo anno, ma c'è stato uno spostamento di 2 mesi al massimo che dice "è ancora entro il termine del completamento".

Leggi anche: I lavori di costruzione del progetto del gasdotto Ajaokuta-Kaduna-Kano (AKK) in Nigeria inizieranno questo mese

“Abbiamo elaborato piani per recuperare il ritardo e stiamo cercando di metterlo in atto. Se funzionerà bene, saremo ancora in grado di mantenere le nostre date di completamento originali e, in caso contrario, il periodo di ritardo massimo sarà di 2 mesi ", ha spiegato il direttore esecutivo del gruppo Dangote.

L'ambizioso complesso di raffineria di petrolio di Dangote

Il complesso di raffineria di petrolio di Dangote, come nessun altro complesso di raffineria nel continente, ha la capacità di trattare 650 barili di petrolio greggio al giorno. La sua infrastruttura per pipeline è la più grande in tutto il mondo, con 000 chilometri per gestire 1,100 miliardi di piedi cubi di gas al giorno.

Inoltre, il complesso presenta la colonna di distillazione singola grezza più grande del mondo e avrà un numero di unità di elaborazione contenenti più di 65 colonne e che richiedono più di 15 miscelatori statici.

Le unità includono cracker catalitico per fluidi residui, idrocracker leggero, alchilazione, idrofinatura di nafta e unità di reforming catalitico continuo per la produzione di benzina e diesel conformi agli standard Euro V nonché carburante per jet che aderisce alle specifiche dell'aviazione internazionale.

Una volta completato, l'impianto aiuterà il Paese dell'Africa occidentale a soddisfare la sua domanda di carburante e ad essere autosufficiente, e metterà anche il paese nell'elenco dei principali esportatori globali di prodotti a base di petrolio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome