Inizia la costruzione del più grande punto di rifornimento di massa di energia del Ghana

Inizia la costruzione del più grande punto di rifornimento di massa di energia del Ghana

È iniziata la costruzione del più grande punto di rifornimento di energia del Ghana (BSP) a Pokuase nel distretto di Ga West. Il presidente Nana Addo Dankwa Akufo-Addo tagliò la zolla per segnarne l'inizio.

Il presidente ha descritto il progetto come una pietra miliare nella ricerca del paese per sviluppare un sistema di fornitura di elettricità robusto, resiliente e affidabile che sia paragonabile a reti di alta qualità in tutto il mondo. "

Leggi anche: L'Etiopia riceverà $ 1.8bn per migliorare la trasmissione di elettricità

Punto di rifornimento alla rinfusa

Il progetto volto a migliorare la qualità dell'energia fornita alle parti settentrionali di Accra, sarà realizzato da una società spagnola, Sig.ra Elecnor SA. Si stima che il costo sia di $ 33.5m.

Secondo il presidente Nana, lo sviluppo è in linea con gli obiettivi del governo di garantire un approvvigionamento affidabile di energia all'industria "in modo da diversificare la nostra economia e aiutare a realizzare la nostra visione di trasferire il Ghana in una situazione che va oltre gli aiuti.

"È l'aspettativa del governo che i consumatori a tutti i livelli trarrebbero beneficio da una migliore disponibilità, qualità e affidabilità dell'approvvigionamento all'interno delle aree che il progetto servirebbe", ha dichiarato la sua eccellenza.

Compatto due

Al termine, il set per essere il quarto punto di rifornimento di massa in Accra sarà uno dei principali progetti infrastrutturali negli Stati Uniti $ 498.2m Ghana Power Compact finanziato dal governo degli Stati Uniti attraverso il Millennium Challenge Corporation, popolarmente noto come Compact Two e implementato dal Millennium Development Authority (MiDA)

Il Pokoase BSP 330kv è il primo di una serie di interventi finanziati con risorse compatte che fornirebbero infrastrutture vitali necessarie per migliorare la distribuzione di energia elettrica e supportare la realizzazione del turnaround finanziario e tecnico delle operazioni del distributore di energia elettrica, PDS.

Il progetto migliorerebbe significativamente i servizi di PDS per i clienti di Pokusase, Kwabenya, Legon, Nsawam e le città e i villaggi circostanti. I lavori di costruzione sono previsti per prendere 24 mesi.

"Sono informato che ci sarebbero delle interruzioni ridotte, un'erogazione del servizio economicamente efficace e una riduzione delle perdite tecniche aggregate, in seguito all'aggiunta dell'input vitale alle attività delle nostre utility di distribuzione. Questi sono i tratti distintivi di un paese che ha fretta di svilupparsi ", ha detto il presidente Nana Addo Dankwa.

Il presidente ha esortato gli appaltatori a lavorare al progetto per garantire che il Ghana abbia un sistema ben progettato, paragonabile a qualsiasi altra struttura al mondo. La cerimonia è stata eseguita congiuntamente dal capo di stato maggiore, la signora Akosua Frema Osei Opare; l'Ambasciatore degli Stati Uniti d'America (USA) in Ghana, la signora Stephanie Sullivan e il Vicepresidente per le Operazioni Compatte presso la Millennium Challenge Corporation (MCC), Anthony Welcher, a Pokuase.

Si tratta di un investimento di capitale significativo in Ghana, che negli ultimi anni ha visto diversi progressi nella rete elettrica. Ciò naturalmente spinge gli investimenti di capitale in altri progetti come strade, ferrovie e beni capitali come generatori diesel poiché l'affidabilità dell'alimentazione elettrica migliora. Questi investimenti aiutano a immergersi in tutti gli aspetti dell'economia e forniscono ulteriore occupazione alle persone in tutte le aree come manutenzione motori per generatori, mantenendo strade e altre infrastrutture critiche fisse.

L'enorme costo iniziale dell'importazione di beni capitali per supportare tali progetti, come i motori (come. Motori Cummins , Motori Perkins e Motori Baudouin ) o costruzione macchinari come generatori mette a dura prova il bilancio fiscale del paese, ma alla fine pagherà enormi dividendi. Non da ultimo nel fatto che il potenza diesel non sarà richiesto nei volumi attuali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome